Protesta Stadio
Protesta Stadio
Calcio

Questione stadio, la vera partita è tra tifosi e Sindaco

Gli ultras presentano proposte a Maffei

Gli ultras invadono il centro di Barletta. Durante il consiglio comunale del 3 maggio è partito dallo stadio comunale "Puttilli" un corteo formato da circa 500 persone che è giunto in seguito nei pressi del Palazzo di Città. La protesta dei sostenitori della prima squadra di calcio della città seguiva la conferenza stampa della società Barletta Calcio che chiedeva aiuti dal Comune per adeguare lo stadio alle esigenze della Lega Calcio e della stessa società.

Il gruppo di 500 ultras al grido di «Noi vogliamo lo stadio nuovo» ha letteralmente invaso Corso Vittorio Emanuele, creando evidenti disagi alla circolazione cittadina. L'obiettivo degli ultras era sensibilizzare la politica sulla questione stadio, ormai da troppo tempo rimasta irrisolta. Lo stadio "Puttilli" da troppo tempo versa in gravi condizioni, ha una capienza ridotta del 50% rispetto agli standard dei tempi d'oro, presenta un manto erboso che versa in condizioni preoccupanti, ha un impianto di illuminazione che non permette le gare serali, e non permette alla squadra di allenarsi al meglio. La società non ne può più e ha chiesto l'aiuto dei tifosi, i quali hanno risposto in massa e hanno richiesto un incontro con il Sindaco.

Dopo un incontro di circa mezz'ora, a detta dei presenti molto civile e cordiale, i tifosi hanno ottenuto che le proposte da loro portate siano valutate dal Sindaco entro 15 giorni. I tifosi hanno proposto la realizzazione di strutture in tubi innocenti che migliorerebbero la visibilità delle partite interne del Barletta. Il progetto è fattibile, ed è già stato realizzato in altre città come Cagliari e Siena. Qualora le proposte dei tifosi vengano valutate positivamente dal Sindaco e dal suo entourage si potranno realizzare le richieste di Società ed ultras.
4 fotoProtesta per lo Stadio
Protesta per lo stadioProtesta per lo stadioProtesta per lo stadioProtesta per lo stadio
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Stadio "C. Puttilli"
Altri contenuti a tema
6 «Campagna di odio contro la Juve», intervengono i referenti dei fan club pugliesi «Campagna di odio contro la Juve», intervengono i referenti dei fan club pugliesi La nota dei consigli direttivi dopo gli umori risentiti dei soci affiliati
9 Fumogeni e danni allo stadio "Puttilli" dopo Barletta-Cavese Fumogeni e danni allo stadio "Puttilli" dopo Barletta-Cavese Segnalati anche atti osceni in luogo pubblico: la condanna dell'ASD Barletta 1922
Barletta-Cavese, disposizioni per la viabilità Barletta-Cavese, disposizioni per la viabilità Le info per la gara di domani
5 Barletta-Cavese, gradinata aperta con 800 posti Barletta-Cavese, gradinata aperta con 800 posti Il sindaco: «Chiedo la collaborazione di tutti»
1 Claudio Cassano diventa professionista: la firma sul contratto con l'AS Roma Claudio Cassano diventa professionista: la firma sul contratto con l'AS Roma Claudio Cassano, stella del calcio barlettano, ha firmato il suo primo contratto da professionista con l’AS Roma
Barletta, dall’obiettivo “salvezza” al “sogno” Barletta, dall’obiettivo “salvezza” al “sogno” Con il successo sul Gladiator (e i risultati dagli altri campi) cadono le maschere inneggianti alla prudenza e si aprono scenari nuovi
L'omaggio dell'Asd Barletta 1922 ad Agostino Dileo L'omaggio dell'Asd Barletta 1922 ad Agostino Dileo Un mazzo di fiori sul seggiolino del tifoso scomparso tragicamente lo scorso 21 dicembre dopo Barletta-Fasano
1 Gara amichevole Barletta 1922-SV Austria Salzburg: le ordinanze comunali Gara amichevole Barletta 1922-SV Austria Salzburg: le ordinanze comunali Le decisioni riguardano la capienza dello stadio "Puttilli" e la viabilità nella giornata di domani
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.