Barletta in serie D
Barletta in serie D
Calcio

L'incubo è finito: il Barletta torna in Serie D

Biancorossi promossi dopo una battaglia di 120 minuti contro il Martina

Più forte di tutti e di tutto, anche dei propri errori, anche delle proprie distrazioni. Il Barletta del presidente Mario Dimiccoli, di mister Farina, di capitan Pollidori, ma soprattutto di Antony Pignataro, Vito Morra, di Sante Russo, di Carlo Vicedomini e dei ragazzi terribili Cafagna, Marangi e Nannola ( suo l'assist per il gol decisivo del 4-2 firmato da Russo) ha piegato ai supplementari un degnissimo Martina al termine di una gara che il Barletta ha prima dominato, poi si è per ben due volte complicato la vita (la seconda al 93' dei tempi regolamentari a festa promozione praticamente già iniziata), ma poi, grazie ai suoi trascinatori, ha centrato la tanto sospirata promozione in Serie D, lasciandosi finalmente alle spalle sette anni difficilissimi caratterizzati da grandi speranze alternate ad altrettanto grandi delusioni, dal lunghissimo esilio forzato dal suo Puttilli,da società che andavano e venivano, e dai continui esperimenti, degni del miglior Dick Dastardly, dei vertici del calcio dilettantistico regionale.

Il Barletta é entrato in campo determinatissimo e già al 4' si fa vivo dalle parti di Cocozza con un insidioso rasoterra di Morra parato a terra dal portiere martinese. Al 19' i biancorossi si portano in vantaggio con Pignataro, che su traversone basso di Morra anticipa splendidamente la difesa biancazzurra e supera Cocozza sul suo palo. Il Barletta domina in lungo e in largo e sfiora per ben tre volte il raddoppio, al 33' e al 37' con Lavopa e al 40' con Dettoli. Poi all'improvviso, ecco il pareggio del Martina. Malinteso tra Telera, Pollidori e Tucci su un apparentemente innocuo lancio dalle retrovie, ne approfitta Falconieri che beffa Tucci con un beffardo pallonetto.

Il secondo tempo vede la contesa farsi più equilibrata e spigolosa con pochi spunti di cronaca degni di nota. Al 64' punizione di Vicedomini, Cocozza esce a vuoto e Pollidori, forse sorpreso dell'errore del portiere avversario, manda di testa a lato a pirta sguarnita. Al 80' la tifoseria biancorossa suda freddo. Su una palla alta vagante nell'area di rigore biancorossa c'è un contatto molto dubbio tra Milella e Ancora. L'arbitro lascia correre tra le veementi proteste dei giocatori del Martina e di un Pizzulli letteralmente infuriato che viene espulso per proteste. Al 89' sembra davvero fatta per il Barletta: punizione dalla destra di Vicedomini, stacco imperioso del solito Pignataro e palla in rete.

I biancorossi però commettono l'imperdonabile errore di dare già per iniziati i festeggiamenti, mentre il neo entrato Fruci, lasciato incredibilmente solissimo a tu per tu con Tucci, scaraventa in rete il gol del 2-2 che porta le squadre ai supplementari. L'extra time però ha inizio con un Sante Russo in versione Arjen Robben, che al 93' salta tre avversari prima di essere steso in piena area. Inevitabile il calcio di rigore che Vito Morra trasforma con un fortissimo destro sotto la traversa.

Il gol del 3-2 taglia letteralmente le gambe al Martina che al 105' subisce il gol del definitivo 4-2 con Sante Russo che trasforma in gol un sontuoso assist del neo entrato Simone Nannola.
Tutto il resto è un' apoteosi biancorossa.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
3 Barletta 1922: tra silenzi e cauto ottimismo è partita la campagna abbonamenti Barletta 1922: tra silenzi e cauto ottimismo è partita la campagna abbonamenti Tra ritorno al Puttilli e prezzi abbordabili i biancorossi si candidano ad un’annata da protagonisti
1 Le richieste del Barletta alla politica e ai candidati sindaci per iniziare la prossima stagione calcistica Le richieste del Barletta alla politica e ai candidati sindaci per iniziare la prossima stagione calcistica «Attendiamo fiduciosi una ufficiale e pubblica risposta entro il prossimo 5 giugno da parte delle autorità politico/amministrative»
Odissea “Puttilli”: l’ASD Barletta 1922 chiama la politica ad un’assunzione di responsabilità Odissea “Puttilli”: l’ASD Barletta 1922 chiama la politica ad un’assunzione di responsabilità Tra squalifiche del campo e questione stadio, inizia in salita l’avventura in Serie D del Barletta
Asta benefica per celebrare il Centenario del Barletta Calcio Asta benefica per celebrare il Centenario del Barletta Calcio Subbuteo Club Barletta dà l'appuntamento a giovedì 19 maggio
Lettera d'amore per il Barletta calcio Lettera d'amore per il Barletta calcio «Il bianco e il rosso sono sempre stati i colori che ho conservato nel cuore»
13 Grazie ragazzi. Grazie Barletta Grazie ragazzi. Grazie Barletta La storia di una società, di un mister, di una curva e di un gruppo di giocatori più forti di tutto e di tutti
Grande stagione per il Barletta: vince anche la Coppa Italia Grande stagione per il Barletta: vince anche la Coppa Italia Vittoria e festeggiamenti a Rieti per la Finale Coppa Italia Eccellenza
Una squadra di Subbuteo dedicata al Barletta 1986/87 in serie B Una squadra di Subbuteo dedicata al Barletta 1986/87 in serie B Al via un'asta benefica per realizzare il progetto in occasione del centenario biancorosso
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.