Editalia vincente alla Final Eight 2019
Editalia vincente alla Final Eight 2019
Calcio a 5

Editalia sul tetto della Puglia: le Final Eight 2019 si tingono di biancorosso

Il club barlettano conquista per la prima volta nella sua storia la Coppa Puglia Serie C1 maschile

Elezioni Regionali 2020
La storia è stata riscritta. L'Editalia supera per 5-1 il San Ferdinando al "PalaBorgia" e conquista, per la prima volta nella sua storia, la Coppa Puglia Serie C1 maschile. Splendide emozioni, in campo e sugli spalti, per l'appuntamento più atteso delle ultime due settimane. Dopo una fase sostanziale di studio, in cui è l'Editalia a mancare per due volte il vantaggio con Vivaldo e Faria da buona posizione, è il San Ferdinando a passare con una gran botta dalla distanza di Alvarez, che non lascia scampo ad un incolpevole Dibenedetto.

Il gol subito, come accaduto 8 giorni fa contro l'Ostuni, scuote i barlettani, che si procurano, due minuti più tardi, il sesto fallo subito: Pedro Silva è glaciale e trasforma il tiro libero che vale l'1-1. Fioccano occasioni da una parte all'altra, ma è ancora la squadra barlettana a passare con una conclusione deviata di Faria che balla incredibilmente sulla linea di porta, ma su cui si avventa Calamita che fa esplodere il "PalaBorgia" e manda l'Editalia avanti sul 2-1. Poco prima della sirena, è "Zazzà" Dibenedetto a prendersi la scena, neutralizzando l'ennesimo tiro libero della Coppa, questa volta su Romero. Al rientro dagli spogliatoi, è monologo Editalia. Passano due minuti infatti quando Divincenzo scardina la resistenza di due avversari e supera Giannino con una puntata micidiale che si infila in rete. Una sola squadra in campo: biancorossi vicini al poker in successione con Calamita e Faria che colpiscono la traversa, poi con Vivaldo che chiama Giannino agli straordinari. Il 4-1 è nell'aria e arriva con Pedro Silva che, da banda sinistra, infila sull'angolino più lontano l'incolpevole estremo difensore ospite.

San Ferdinando ricorre a questo punto al portiere di movimento, ma i tentativi dei gialloverdi si spengono sulle parate di Dibenedetto e sul quinto sigillo di Vivaldo che appoggia comodamente in rete un suggerimento invitante di Divincenzo. Negli ultimi minuti, San Ferdinando non riesce ad approfittare dell'espulsione di Acocella per somma di ammonizioni, anzi, salvo un tentativo di Alvarez che si stampa sulla traversa, è ancora la squadra barlettana a mancare il 6-1. Il resto è un tripudio di gioia e di emozioni: ha vinto la squadra più forte, ha vinto l'Editalia che si gode il primo successo in una rassegna tricolore, il secondo totale della storia del giovanissimo club barlettano dopo la vittoria del campionato di Serie C2 maschile.
  • Calcio
Altri contenuti a tema
Caso Utd Sly Trani. I possibili colpi di mercato del Barletta e la crisi irreversibile del “calcio minore” Caso Utd Sly Trani. I possibili colpi di mercato del Barletta e la crisi irreversibile del “calcio minore” Il caso non è che l’ultima di una serie di tristi vicende che ormai caratterizzano il calcio cosiddetto “minore” made in Italy
Orgoglio Bianconero Barletta, l'avv. Antonella Crescente nuovo presidente Orgoglio Bianconero Barletta, l'avv. Antonella Crescente nuovo presidente La sede dell'associazione è stata trasferita al Circolo Amatori Tennis
2 Addio al grande Mariolino Corso: fu l’ultima salvezza in serie B del Barletta Addio al grande Mariolino Corso: fu l’ultima salvezza in serie B del Barletta È scomparso all'età di 78 anni. Allenò il Barletta negli anni 1989-1990 nel campionato di Serie B
2 È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B Fu campione nella Grande Inter di Herrera: aveva 78 anni
Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Nel giorno più buio del calcio italiano nasce il Barletta delle “furie rosse”
1 Covid-19: fermo (senza polemiche) anche il campionato di Eccellenza Covid-19: fermo (senza polemiche) anche il campionato di Eccellenza I giorni dell’emergenza e la dignità del calcio minore
25° turno Eccellenza pugliese: Audace alla ricerca del colpaccio, Barletta 1922 in cerca di stimoli 25° turno Eccellenza pugliese: Audace alla ricerca del colpaccio, Barletta 1922 in cerca di stimoli Due squadre che non hanno quasi più nulla da chiedere al campionato
2 Febbraio 1990: nell’inferno dello Zaccheria, l’Italia conosce Nicola Dibitonto Febbraio 1990: nell’inferno dello Zaccheria, l’Italia conosce Nicola Dibitonto Il giovane portiere barlettano fu indubbiamente protagonista indiscusso di quell’epica pagina di calcio biancorosso
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.