Calcio
Calcio
Calcio

25° turno Eccellenza pugliese: Audace alla ricerca del colpaccio, Barletta 1922 in cerca di stimoli

Due squadre che non hanno quasi più nulla da chiedere al campionato

Elezioni Regionali 2020
Dopo la cocente beffa di Altamura il Barletta 1922 prova a rialzarsi e a ritrovare entusiasmo e motivazioni ospitando in casa l'Ortanova, formazione a caccia di punti salvezza. Lo svarione difensivo costato il pareggio in pieno recupero contro la Fortis, non poteva non lasciare il segno in un ambiente biancorosso proteso nel già disperato tentativo di accorciare le distanze dal Corato in chiave play-off.

Ora, a sole sei gare dal termine della regular season, per il Barletta 1922 l'imperativo categorico è quello di provare a chiudere in maniera positiva una stagione cominciata tra mille difficoltà e che gli uomini di Massimiliano Tangorra hanno provato a raddrizzare in maniera decisamente tardiva. Naturalmente non tutto è da buttare via in questa ennesima stagione di transizione. È vero, la posizione in classifica dei biancorossi a questo punto del campionato non si discosta molto da quella delle ultime deludenti stagioni, ma stavolta c'è di diverso il fatto che innanzitutto la basi dal punto di vista tecnico per tentare di uscire una volta per sempre dall'inferno del campionato di Eccellenza ci sono tutte, e poi molto potrebbe influire sulle prospettive dell'attuale società (e non solo) l'annuncio del tanto atteso completamento dei lavori allo stadio Puttilli.

Obiettivo "futuro" quindi per il Barletta 1922, dove per futuro già s'intende prossima stagione, ma con l'ultimissima tenue fiammella di speranza in una vittoria in coppa Italia del Corato che spalancherebbe in extremis la porta degli spareggi promozione. Quasi più nulla da perdere anche per l'Audace, che è ospite della lanciatissima capolista Molfetta. Al "Paolo Poli", gli uomini di mister Bartoli scenderanno in campo determinati innanzitutto a tenere a distanza di sicurezza l'incalzante Corato, e poi a vendicare il rovinoso 0-3 subìto al Manzi-Chiapulin nella partita di andata. Unica sconfitta in un'annata quasi perfetta per i biancorossi molfettesi. Naturalmente di tutt'altro avviso sarà l'Audace di Beppe Iannone, che dopo la bella affermazione contro il Gallipoli, oltre ad aver messo praticamente al sicuro il mantenimento della categoria, pare finalmente aver ritrovato quella serenità d'animo che aveva consentito a D'Onofrio e compagni di arrivare addirittura a sognare la zona play-off.

Per quanto riguarda le altre gare in programma, il Corato è obbligato a battere il Gallipoli per poter ancora sperare nella promozione diretta, mentre parecchio interessante si presenta la sfida fra Ugento e Vigor Trani, rispettivamente quarta e terza in classifica. Giornata al calor bianco invece per ciò che riguarda la lotta per la salvezza, con ben tre scontri diretti in programma: Deghi Calcio-Martina, San Severo-Fortis Altamura ed Otranto-San Marco in Lamis. Completa il quadro degli incontri in programma il match Atletico Vieste - Unione Calcio Bisceglie. Due squadre che non hanno quasi più nulla da chiedere al campionato ma che in questa stagione hanno sovente dimostrato di saper praticare un bel calcio a prescindere dalla rispettive ambizioni di classifica.
  • Calcio
Altri contenuti a tema
2 Addio al grande Mariolino Corso: fu l’ultima salvezza in serie B del Barletta Addio al grande Mariolino Corso: fu l’ultima salvezza in serie B del Barletta È scomparso all'età di 78 anni. Allenò il Barletta negli anni 1989-1990 nel campionato di Serie B
2 È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B Fu campione nella Grande Inter di Herrera: aveva 78 anni
Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Nel giorno più buio del calcio italiano nasce il Barletta delle “furie rosse”
1 Covid-19: fermo (senza polemiche) anche il campionato di Eccellenza Covid-19: fermo (senza polemiche) anche il campionato di Eccellenza I giorni dell’emergenza e la dignità del calcio minore
2 Febbraio 1990: nell’inferno dello Zaccheria, l’Italia conosce Nicola Dibitonto Febbraio 1990: nell’inferno dello Zaccheria, l’Italia conosce Nicola Dibitonto Il giovane portiere barlettano fu indubbiamente protagonista indiscusso di quell’epica pagina di calcio biancorosso
Barletta 1922 e Audace: contro Deghi e San Severo è assolutamente vietato sbagliare Barletta 1922 e Audace: contro Deghi e San Severo è assolutamente vietato sbagliare I prossimi impegni in cui le due squadre barlettane non possono fallire
Picci-Pignataro: storie di gol, passione e sacrificio in un calcio malato Picci-Pignataro: storie di gol, passione e sacrificio in un calcio malato Vicende parallele con protagonisti due bomber di Eccellenza pugliese
L’Audace Barletta torna a convincere, vittoria contro il Trani L’Audace Barletta torna a convincere, vittoria contro il Trani La conquista arriva dopo i due ko consecutivi contro Unione Calcio Bisceglie e Orta Nova
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.