Ogni cosa è illuminata

E l’otto marzo si festeggia il primo Oscar a una donna regista

Kathryn Bigelow sconfigge l’ex marito James Cameron con il suo “The Hurt Locker”

Per una volta concedetemi uno sguardo più ampio: lasciamo per un momento da parte la nostra Puglia per spostarci dall'altra parte del globo a Los Angeles, California, dove questa notte sono stati assegnati i premi Oscar 2010. All'82° edizione dei più ambiti premi in ambito cinematografico è stato stabilito un primato destinato a rimanere impresso nelle antologie: per la prima volta una regista di sesso femminile si aggiudica la statuetta per Miglior regia, accompagnata da altri sei Oscar fra cui quello più prestigioso, il Miglior film. Ed è sorprendente come questa gran bella notizia giunga proprio nel giorno della festa della donna.

La pellicola è The Hurt Locker, coraggioso film di guerra su un gruppo di soldati specializzati nel disarmare bombe nel bel mezzo delle zone di guerra irachene. Indossando tute claustrofobiche simili a quelle degli astronauti, gli artificieri si muovono tra scene adrenaliniche ad alto rischio di mortalità e momenti di vibrante tensione fra le case abbandonate di città fantasma. La regista è Kathryn Bigelow, già acclamata per pellicole come Point break e Strange days, che questa volta si è presa anche una grande rivincita sull'ex marito James Cameron, candidato in nove categorie col suo campione d'incassi Avatar e annunciato come super favorito. Lo scenario spoglio e ultra realistico ricostruito dalla Bigelow, la sua storia di uomini comuni lacerati dall'esperienza bellica ha trionfato sul surreale e immaginifico regno di Pandora, nonostante il film di Cameron continui ancora a sbancare nei botteghini di tutto il mondo.

Anzi, vorrei sottolineare come The Hurt Locker abbia avuto una distribuzione pessima in Usa e pressoché inesistente in Italia. Per fortuna i canali satellitari, annusando odore di successo, hanno trasmesso il film all'indomani delle impreviste e numerose nomination all'Oscar ricevute dalla pellicola. Già presentato con ottimi risultati di pubblico e critica alla 65° mostra del cinema di Venezia, sarebbe ora di riportare in sala questo piccolo grande film.
  • Donne
  • Cinema
  • Festa della donna
Altri contenuti a tema
A "Medea" di Giuseppe Arcieri il premio Sorriso per la Disabilità A "Medea" di Giuseppe Arcieri il premio Sorriso per la Disabilità Il riconoscimento nell'ambito del Festival Internazionale della Cinematografia Sociale "Tulipani di Seta Nera"
"Medea" di Giuseppe Arcieri in concorso per il premio Rai Cinema Channel "Medea" di Giuseppe Arcieri in concorso per il premio Rai Cinema Channel Il Festival di Tulipani di Seta Nera è entusiasta di accogliere il corto del giovane barlettano
3 Virginia Raffaele a Barletta per presentare il film  “Un mondo a parte” Virginia Raffaele a Barletta per presentare il film “Un mondo a parte” Sarà al cinema Paolillo per incontrare il pubblico domenica 7 aprile
Giuseppe Arcieri e Michele Piazzolla portano Barletta al Ca'Foscari Short Film Festival Giuseppe Arcieri e Michele Piazzolla portano Barletta al Ca'Foscari Short Film Festival Consegnato il gagliardetto del nostro Comune all'assessore al patrimonio e promozione della città di Venezia
Successo a Venezia per la presentazione del libro del barlettano Giuseppe Arcieri Successo a Venezia per la presentazione del libro del barlettano Giuseppe Arcieri Nell'occasione è stato mostrato anche il cortometraggio "Medea"
Il barlettano Giuseppe Arcieri presenta a Venezia il libro su Sergio Leone Il barlettano Giuseppe Arcieri presenta a Venezia il libro su Sergio Leone La presentazione si terrà domani. Seguirà la proiezione del corto pluripremiato "Medea"
"Donne per sempre", musica e impegno sul palco del "Curci" di Barletta "Donne per sempre", musica e impegno sul palco del "Curci" di Barletta Domenica scorsa l'iniziativa del Rotary Club Barletta con la pianista Giuseppina Torre e le attrici Mariella Parlato e Michela Diviccaro
8 marzo, il messaggio del sindaco di Barletta per tutte le donne 8 marzo, il messaggio del sindaco di Barletta per tutte le donne «Grazie per tutto ciò che fate oggi e ogni giorno»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.