Candele
Candele
Religioni

Veglia missionaria per padre Raffaele Di Bari in Cattedrale a Barletta

Fu ucciso in Uganda dai ribelli mentre andava a celebrare la messa in un villaggio

Questa sera nella Basilica S. Maria Maggiore, alle ore 20.00, a cura del Centro Missionario Diocesano "Padre Raffaele Di Bari, Loribamoi" (direttore don Ferdinando Cascella), nel 18^ anniversario del martirio di Padre Raffaele Di Bari, si terrà una veglia missionaria presieduta da mons. Giuseppe Pavone, vicario generale dell'arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie.

Padre Raffaele Di Bari, sacerdote comboniano, nacque a Barletta nel 1929, fu ordinato presbitero il 26 maggio 1956. Il 1 ottobre 2000 fu ucciso in Uganda, a Gulu, dai ribelli, mentre andava a celebrare la messa in un villaggio. Così descrive la morte di padre Raffaele Di Bari il suo confratello padre Vittorio Marzocca, deceduto qualche anno fa, anch'egli missionario comboniano, nativo di Barletta, in un resoconto inviato a "In Comunione" il 16 ottobre 2000: «il Padre è stato ucciso con due colpi di fucile. E' morto sull'istante dopo aver detto: ahi, ahi, ahi. Una suora africana e una catechista che erano in cabina con lui, quasi illese sono uscite di macchina. I ribelli, 5 di numero, hanno tolto l'orologio dal polso del padre, hanno cercato soldi meravigliandosi di trovare niente addosso a un europeo, e hanno dato fuoco alla macchina (una toyota pick-up land-cruiset) con il Padre già cadavere ancora al volante. Sembra che i ribelli non conoscessero il Padre».
  • Volontariato
Altri contenuti a tema
Cittadella del volontariato di Barletta, «positivo l'incontro col sindaco» Cittadella del volontariato di Barletta, «positivo l'incontro col sindaco» Domani una nuova assemblea pubblica
Cittadella del volontariato di Barletta, il progetto si concretizza Cittadella del volontariato di Barletta, il progetto si concretizza Oggi un incontro tra le associazioni barlettane e il sindaco Cannito
Il camper “Down Tour” arriva a Barletta Il camper “Down Tour” arriva a Barletta I ragazzi parleranno della sindrome, nonché dei progressi fatti in questi anni
L’Albero della vita, un esempio virtuoso per la città di Barletta L’Albero della vita, un esempio virtuoso per la città di Barletta L'associazione ha voluto presentare un bilancio sociale: attività svolte e costi sostenuti
“RestituiAMO il sociale”, una tavola rotonda per L’Albero della Vita “RestituiAMO il sociale”, una tavola rotonda per L’Albero della Vita I volontari vogliono restituire quanto ricevuto e realizzato grazie a tutti coloro i quali hanno donato
Cittadella del volontariato di Barletta nei seminterrati della scuola D'Azeglio: c'è il progetto Cittadella del volontariato di Barletta nei seminterrati della scuola D'Azeglio: c'è il progetto Le associazioni hanno richiesto un incontro col sindaco
“Il tempo libero come risorsa”: due assemblee per l’Istituto Archimede di Barletta “Il tempo libero come risorsa”: due assemblee per l’Istituto Archimede di Barletta I ragazzi ascolteranno la testimonianza di alcuni volontari del mondo dell’associazionismo
Le associazioni di volontariato chiedono al Comune i seminterrati della scuola M. D'Azeglio Le associazioni di volontariato chiedono al Comune i seminterrati della scuola M. D'Azeglio «Un luogo per l'intera comunità, soprattutto per le sue fasce più deboli»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.