Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Usura, riciclaggio, falso e capitali sporchi: un lungo 2013 per la Finanza in Puglia

Continua il viaggio nei numeri delle Fiamme Gialle: 37,5 milioni di euro sequestrati alla criminalità

Usura, riciclaggio, falso e capitali sporchi: un 2013 particolarmente rilevante per la Guardia di Finanza di Puglia che in tutte le province ha colpito la criminalità organizzata con particolare attenzione. Di rilevanza l'aggressione dei patrimoni illecitamente costituiti dalle organizzazioni criminali, nonché il sequestro delle attività imprenditoriali costituite e finanziate con l'apporto di capitali sporchi e la repressione dei traffici illeciti di maggiore spessore.

In materia di criminalità organizzata e di investigazioni patrimoniali antimafia, sono state sviluppate ben 860 accertamenti patrimoniali, che hanno consentito di pervenire a sequestri di beni per un valore di oltre 37,5 milioni di euro, nonché di denunciare 134 soggetti, di cui 36 arrestati. Nella lotta al riciclaggio, invece, sono state eseguite 270 ispezioni antiriciclaggio di cui 10 nella BAT, 88 a Bari, 52 a Brindisi, 91 a Foggia, 18 a Lecce e 11 a Taranto, all'esito delle quali 151 soggetti sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria di cui 10 in arresto, mentre sono stati individuati e ricostruiti flussi di danaro oggetto di riciclaggio per oltre 60 milioni ed è stato effettuato l'approfondimento di 636 segnalazioni per operazioni sospette. Nel contrasto al fenomeno dell'usura, ha portato alla denuncia di 60 persone tra cui 3 nella BAT, 13 a Bari, 6 a Brindisi, 17 a Foggia, 9 a Lecce e 12 a Taranto di cui 11 in arresto, con il sequestro di circa 2,5 milioni di euro.

Più in generale, nel contrasto delle violazioni al Codice Penale ed alle leggi di P.S., sono state denunciate 4.494 persone, di cui 297 in arresto, e si è proceduto al sequestro di denaro per 1,2 milioni di euro e 43 immobili, nonché 138 armi e 1.029 tra munizioni e bombe. Nel contrasto ai reati bancari e finanziari, le importanti operazioni condotte non solo nei confronti di istituti bancari ed operatori finanziari autorizzati, ma anche di operatori finanziari abusivi, hanno portato alla denuncia di 76 soggetti (di cui 12 in arresto) ed al sequestro di liquidità e patrimoni per un ammontare complessivo pari a 4,4 milioni di euro. La lotta al traffico illecito di sostanze stupefacenti ha registrato il sequestro di circa 6,8 tonnellate di hashish e marijuana, 47 kg tra cocaina ed eroina, oltre 2.800 piante e semi di canapa, nonché di 54 mezzi, con la denuncia di 659 soggetti (di cui 234 arrestati) e la segnalazione di 1.701 assuntori.

Per quanto attiene al fenomeno dell'immigrazione clandestina, è stato mantenuto un elevato standard del dispositivo di contrasto, che ha consentito di rintracciare oltre 1.000 clandestini, lungo le coste salentine e in ambito portuale. Con riguardo al fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, i sequestri operati sono stati pari a circa 15 tonnellate di sigarette, eseguiti prevalentemente nelle aree portuali, di norma a bordo di autoarticolati e camper. Sono state verbalizzate 307 persone, di cui 114 denunciate all'Autorità Giudiziaria (56 in arresto). Nel comparto degli oli minerali, la costante attività di vigilanza ha consentito di riscontrare 217 violazioni, con la denuncia di 291 soggetti (80 in arresto) ed il sequestro di 95 tonnellate di prodotti petroliferi e 5 mezzi. Il mercato del falso non conosce crisi e anche in Puglia il fenomeno è in costante aumento. Lo dimostrano i controlli eseguiti dalla Guardia di Finanza che, nel corso del 2013, hanno portato al sequestro, sul territorio regionale, di oltre 8,3 milioni di prodotti contraffatti o pericolosi.
  • Guardia di Finanza
  • Usura
Altri contenuti a tema
1 Reddito di cittadinanza, la Finanza di Barletta ha scoperto 44 indebiti percettori Reddito di cittadinanza, la Finanza di Barletta ha scoperto 44 indebiti percettori Il bilancio delle attività degli ultimi mesi su tutto il territorio provinciale
1 Prostituzione in un centro massaggi di Barletta, in carcere il titolare Prostituzione in un centro massaggi di Barletta, in carcere il titolare Sequestro preventivo di 500mila euro da parte delle Fiamme Gialle: ai domiciliari una donna che svolgeva il ruolo di segretaria
6 Affidamenti diretti e conflitti di interesse: sequestrato studio di ingegneria di Barletta Affidamenti diretti e conflitti di interesse: sequestrato studio di ingegneria di Barletta Oltre due anni di indagini scaturite dal procedimento penale per reati ambientali che riguarda la discarica COBEMA di Canosa di Puglia
Reati contro pubblica amministrazione, maxi operazione dei Finanzieri di Barletta Reati contro pubblica amministrazione, maxi operazione dei Finanzieri di Barletta Coinvolti professionisti e imprenditori delle province di Bat, Bari e Salerno
Scoperte discariche abusive nei terreni agricoli di Andria e Barletta Scoperte discariche abusive nei terreni agricoli di Andria e Barletta Sequestrati 6 autocarri e 4 terreni per un valore complessivo pari a circa 200mila euro
Guardia di Finanza, Cassano: «Soddisfatti del lavoro svolto fin qui, ma c'è tanto da fare» Guardia di Finanza, Cassano: «Soddisfatti del lavoro svolto fin qui, ma c'è tanto da fare» Le parole del comandante della Bat nel giorno del 250mo anniversario della nascita del corpo
Guardia di Finanza Bat, il bilancio operativo dal gennaio 2023 al maggio 2024 Guardia di Finanza Bat, il bilancio operativo dal gennaio 2023 al maggio 2024 La nota delle fiamme gialle nel 250mo anniversario della fondazione
Festa GdF Barletta, l'onorevole Matera: «Accanto alle donne e agli uomini delle Fiamme Gialle» Festa GdF Barletta, l'onorevole Matera: «Accanto alle donne e agli uomini delle Fiamme Gialle» La nota della parlamentare di Fratelli d'Italia
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.