Rete Pesca
Rete Pesca
Territorio

Trentamila avannotti di spigola seminati nel mare

Operazione di ripopolamento ittico della Provincia. Tra un anno la verifica tecnica dell'operazione con il riscontro dei pescatori

Il sostegno alle attività di pesca passa anche attraverso operazioni di ripopolamento ittico. E' la sintesi dell'operazione proposta dall'assessorato alle attività produttive e risorse marine della Provincia di Barletta-Andria-Trani in collaborazione con il laboratorio di biologia marina della Provincia di Bari, messa in atto questa mattina lungo i punti di semina considerati più idonei della costa del territorio, ed in particolare a Margherita di Savoia, Trani e Bisceglie.

Nel corso dell'operazione sono stati seminati 30mila avannotti di spigola, con peso individuale pari a 25-30 grammi, ottenuti tramite riproduzione artificiale in acqua di mare e compatibili con la specie autoctona. La scelta della specie (spigole) è stata effettuata in seguito ad indagini tecniche rilevate direttamente nell'area e sulla base delle richieste degli operatori del settore locali. La taglia individuata, invece, è sufficiente a limitare gli effetti negativi della predazione e degli shock ambientali conseguiti all'immissione nell'ambiente marino. Il progressivo innalzamento della temperatura delle acque connesso alla stagione primaverile garantirà inoltre un rapido accrescimento connesso ad un parallelo aumento del metabolismo dei giovani pesci che verranno seminati.

«Contrastare efficacemente la crisi che il comparto ittico sta attraversando - ha spiegato l'assessore provinciale Antonia Spina - è uno degli obiettivi dell'amministrazione provinciale. La pesca è un settore di vitale importanza per l'economia del nostro territorio. Così, dopo aver ascoltato le istanze degli operatori nelle scorse settimane, abbiamo cercato, per quanto di nostra competenza, di sostenere la loro attività. Per farlo, abbiamo adottato questa operazione di ripopolamento del mare, che ben si coniuga con la tutela e salvaguardia delle risorse faunistiche marine. Siamo convinti che l'iniziativa servirà a favorire e migliorare le condizioni di pesca, arricchendo al contempo il nostro patrimonio marino, a dispetto delle enormi difficoltà cui gli operatori del settore devono far fronte, tra cui spicca la piaga degli enormi costi del carburante per i pescherecci».

Gli effetti ed i riscontri dell'attività di semina potranno essere verificati tramite osservazioni dirette ed informazioni raccolte presso i pescatori locali a distanza di circa un anno dall'operazione.
  • Pesce
  • Mare
Altri contenuti a tema
L'istituto "Mennea" protagonista di un progetto per la salvaguardia del mare L'istituto "Mennea" protagonista di un progetto per la salvaguardia del mare Lunedì la conferenza di presentazione: previsti seminari, laboratori ed escursioni per i ragazzi
Open day per assistenti bagnanti: alla Lega Navale di Barletta si parla di sicurezza in mare Open day per assistenti bagnanti: alla Lega Navale di Barletta si parla di sicurezza in mare “Il miglior assistente bagnante è colui che sa fare un’ottima prevenzione”
Torna in libertà la tartaruga ferita al largo di Barletta Torna in libertà la tartaruga ferita al largo di Barletta Dopo le cure ricevute a Molfetta, ieri la liberazione in mare a Bisceglie
L’estate non finisce: il lido “La Conchiglia” di Bisceglie aperto fino al 17 settembre L’estate non finisce: il lido “La Conchiglia” di Bisceglie aperto fino al 17 settembre La decisione per offrire un servizio completo ai turisti e ai cittadini
“E-state sicuri con noi”, sulla spiaggia di Barletta si testa la macchina dei soccorsi “E-state sicuri con noi”, sulla spiaggia di Barletta si testa la macchina dei soccorsi Prevenzione e sicurezza: ieri mattina una esercitazione con varie simulazioni di soccorso in mare
Recupero e smaltimento rifiuti in plastica rinvenuti dai pescatori,  firmato protocollo d'intesa Recupero e smaltimento rifiuti in plastica rinvenuti dai pescatori, firmato protocollo d'intesa Accordo tra amministrazione comunale, autorità portuale, Bar.s.a e associazione generale cooperative italiane
«I cefali rinvenuti a Levante non sono morti per inquinamento marittimo» «I cefali rinvenuti a Levante non sono morti per inquinamento marittimo» La nota diramata dall'amministrazione comunale in seguito alle analisi di ARPA
«Adottare anche per i lidi il sistema delle stelle, come per gli hotel» «Adottare anche per i lidi il sistema delle stelle, come per gli hotel» La nota del consigliere barlettano Ruggiero Mennea sul caro-mare
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.