Regione Puglia
Regione Puglia
Politica

Trattamento di fine mandato per i consiglieri regionali, Forza Italia: «Pronti ad ogni soluzione»

«Ci dichiariamo disposti a fare a meno del TFM purché ciò avvenga anche per le altre cariche elettive che ne godono»

«Registriamo che alcuni esponenti politici, dopo aver sostenuto e votato la legge sul trattamento di fine mandato dei consiglieri regionali, abbiano contestato il loro stesso voto. La coerenza non è un optional, anche se l'opinione pubblica si infiamma, fuorviata da narrazioni non veritiere». Lo dichiarano in una nota i consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta.

«Ci vuole il coraggio di assumersi le responsabilità delle proprie scelte - proseguono -. Per quanto ci riguarda, sul Trattamento di Fine Mandato (TFM), abbiamo deciso, nelle scorse settimane, di aderire alla volontà della maggioranza senza nasconderci dietro un dito: ci hanno proposto e chiesto, in quei giorni, di procedere con l'approvazione della legge per allineare la normativa pugliese a quella delle altre Regioni italiane.

Oggi, sembra che qualcosa sia cambiato e noi, con la stessa elasticità con cui abbiamo condiviso la scelta sul TFM, ci diciamo pronti fin da ora a rinunciarvi, anche se la stessa legge vige per tutti i parlamentari, per i sindaci e per i presidenti di provincia: particolare non irrilevante, abilmente sottaciuto nei vari proclami di diversi parlamentari, che incamerano tale trattamento alla fine del loro mandato elettivo e di chi furbescamente sostiene di non averne saputo nulla, cercando di crearsi un alibi per scaricare ogni responsabilità sull'intero consiglio regionale, la propria maggioranza e la minoranza.

Da parte nostra, ci dichiariamo disposti senza difficoltà a fare a meno del TFM purché ciò avvenga anche per le altre cariche elettive che ne godono, senza che alcuna voce si sia levata per denunciarlo. Sul vitalizio, la Regione Puglia, tra le prime regioni d'Italia, ha dato un colpo di spugna già da tempo. Sul TFM siamo pronti ad ogni soluzione, ma ai cittadini pugliesi sentiamo di dire: diffidate di chi prima sostiene un'idea e poi fa dietrofront solo per le proteste... chi non ha la forza di ascriversi la responsabilità di una scelta, non può avere il rigore di gestire la cosa pubblica scevro da pressioni, di qualunque fonte e natura esse siano».
  • Regione Puglia
  • Forza Italia
Altri contenuti a tema
Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Nessun decesso registrato in Puglia nelle ultime ore
Covid, in Puglia al via le terze dosi per gli over 18 anni dal 1° dicembre Covid, in Puglia al via le terze dosi per gli over 18 anni dal 1° dicembre Nella Bat sono in aumento le prenotazioni per la somministrazione di richiamo
300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore 300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore Nessuna variazione di rilievo sul dato relativo alle ospedalizzazioni
Covid in Puglia, scende il numero dei ricoverati Covid in Puglia, scende il numero dei ricoverati Tasso di positività inferiore all'1% nelle ultime ore
In Puglia partono le terze dosi per il personale scolastico In Puglia partono le terze dosi per il personale scolastico Le somministrazioni sono riservate agli over 40 che hanno concluso da almeno 6 mesi il ciclo vaccinale
1 Attualmente positivi al Covid in Puglia di nuovo verso quota 4000 Attualmente positivi al Covid in Puglia di nuovo verso quota 4000 169 ricoverati negli ospedali. Non si sono registrati decessi nelle ultime ore
Oltre 100 contagi in Puglia nelle ultime ore Oltre 100 contagi in Puglia nelle ultime ore Il rapporto tra ricoverati e attualmente positivi resta meno di 1 a 20
Nuova risalita del numero di attualmente positivi al Covid in Puglia Nuova risalita del numero di attualmente positivi al Covid in Puglia 179 i contagiati costretti al ricovero in ospedale al momento
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.