Michele Cianci
Michele Cianci
La città

Spento incendio doloso a Barletta, avv. Cianci: «Necessario trovare i responsabili»

L'incendio è stato appiccato in aperta campagna in un uliveto in contrada Callano

«È stato spento stamane il vasto incendio di scarti della lavorazione di olive che sarebbe all'origine dei cattivi odori avvertiti dai cittadini di Barletta fin dalla serata di ieri. L'incendio - che aveva reso irrespirabile l'aria, causando bruciori alla gola e agli occhi, tanto da non escludere la presenza di sostanza nocive - era stato appiccato in aperta campagna in un uliveto in contrada Callano e i suoi fumi avrebbero invaso in breve tempo l'intera città - si legge nel comunicato stampa inviato dalla società Bar.S.A.».

«Già la notte scorsa il Sindaco Cosimo Cannito, insieme con l'Assessore all'ambiente Passero, aveva avviato una vasta operazione di controllo del territorio cittadino in coordinamento con i Carabinieri, la Polizia di Stato, il Nucleo di Polizia ambientale e la Polizia locale al fine di comprendere la provenienza dei cattivi odori che hanno reso l'aria irrespirabile e per adottare tempestivamente ogni misura necessaria a tutela della salute dei cittadini. Le ricerche hanno dato i loro frutti questa mattina con il ritrovamento di una grande quantità di scarti della lavorazione di olio, ancora fumanti. I vigili del fuoco hanno provveduto allo spegnimento degli ultimi focolai e a mettere la zona in sicurezza.

Sul posto anche l'Avv. Michele Cianci, amministratore di Barsa Spa che ha fornito una grossa pala meccanica necessaria per arginare l'incendio, in aiuto ai Vigili del Fuoco. Cianci ha condannato l'episodio messo in atto da sconosciuti, auspicando che forze dell'ordine e magistratura individuino i responsabili affinché paghino i danni arrecati all'intera comunità».
  • Bar.S.A.
  • Michele Cianci
Altri contenuti a tema
1 Rifugio comunale per cani di Barletta, Falcone: «Impegno ineccepibile» Rifugio comunale per cani di Barletta, Falcone: «Impegno ineccepibile» L'appello per l'adozione degli animali, «questo non deve essere un semplice rifugio, ma un luogo di gioia»
3 Cianci: «Vaccinazione ai dipendenti Bar.S.A., che amarezza non ricevere risposta dallo Stato» Cianci: «Vaccinazione ai dipendenti Bar.S.A., che amarezza non ricevere risposta dallo Stato» Attesa per una risposta da parte di Regione Puglia e Stato
1 Rifiuti, Caracciolo e Ciliento chiedono la costituzione della società unica dell'Aro Barletta Trani Bisceglie Rifiuti, Caracciolo e Ciliento chiedono la costituzione della società unica dell'Aro Barletta Trani Bisceglie I due consiglieri PD sostengono la fusione di Bar.S.A. e Amiu Trani
Covid, Bar.S.A. scrive a Stato e Regione: «Vaccinare anche i nostri operatori» Covid, Bar.S.A. scrive a Stato e Regione: «Vaccinare anche i nostri operatori» Cianci: «Raccogliere i rifiuti è servizio essenziale e la vaccinazione non può essere procrastinata»
1 Da lunedì i kit della differenziata arrivano porta a porta nel quartiere Settefrati Da lunedì i kit della differenziata arrivano porta a porta nel quartiere Settefrati L'avvio per la fornitura 2021 dopo la positiva sperimentazione nel centro storico
Differenziata, prosegue la distribuzione porta a porta del kit nel quartiere Settefrati Differenziata, prosegue la distribuzione porta a porta del kit nel quartiere Settefrati La distribuzione avverrà solo lunedì e martedì dalle ore 14.00 alle ore 16.00
Bar.S.A., da oggi in azione le nuove auto aziendali Bar.S.A., da oggi in azione le nuove auto aziendali Mezzi migliori e con minore impatto ambientale, Cianci: «Maggiore efficienza sempre»
4 Rifiuti bruciati a Barletta, Cianci: «Video choc dell’inciviltà» Rifiuti bruciati a Barletta, Cianci: «Video choc dell’inciviltà» L'amministratore unico di Bar.S.A. commenta le immagini dell'atto filmate da una fototrappola
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.