Ofanto ponte
Ofanto ponte
Territorio

Simulazione della Protezione Civile a Barletta

L'esercitazione prevederà una esondazione di elevata criticità. «Prendiamo coscienza di ciò che può succedere anche nella realtà»

La Regione Puglia, d'intesa con il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, organizza l'esercitazione a livello regionale denominata "Puglia 2010". L'attività, programmata nelle giornate del 28, 29 e 30 maggio 2010, si realizzerà nei territori di tutte le province pugliesi. Sul territorio della provincia di Barletta – Andria – Trani interesserà, essenzialmente, il bacino idrogeografico del fiume Ofanto ed in particolare i Comuni di Canosa di Puglia, Barletta, Margherita di Savoia, San Ferdinando e Trinitapoli. Qui l'esercitazione simulerà un evento idrogeologico caratterizzato da elevata criticità: l'esondazione del fiume a seguito di insistenti, copiose piogge. Sono previste, in generale, attività di monitoraggio del territorio, di ricerca persone, di evacuazione centri abitati ed altri interventi di soccorso ed assistenza anche in materia di viabilità, ripristino linee elettriche e/o comunicazione.

In particolare, nello scenario emergenziale riguardante il Comune di Barletta è stato ipotizzato l'allagamento di aree extraurbane, l'interruzione di strade provinciali e comunali, del tratto ferroviario corrispondente della linea Bologna – Lecce nonché del villaggio turistico "Fiumara". I Comuni interessati all'esercitazione, attraverso il proprio Piano di Protezione Civile predisporranno le misure idonee a gestire l'emergenza. Coinvolti nella suddetta fase di "Puglia 2010": Protezione Civile (con osservatori), Regione Puglia (Servizio Protezione Civile), Prefettura, Province di Bari e di Barletta – Andria – Trani (Settori Polizia provinciale), i Comuni di Canosa di Puglia, Barletta, Margherita di Savoia, San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli; associazioni di volontariato di Protezione Civile, ASL BAT, Croce Rossa Italiana, Vigili del Fuoco (Comandi provinciali di Bari e Barletta – Andria – Trani), Questura di Bari, Comando Provinciale Carabinieri e Guardia di Finanza di Bari, Coordinamento Provinciale Corpo Forestale dello Stato di Bari e Barletta – Andria – Trani; Enel, Telecom, Rete Ferroviaria Italiana, ANAS, Società Autostrade, Ospedale e Struttura Sanitaria di Barletta, Autorità di Bacino.

«Lo scopo principale – sottolineano gli organizzatori di "Puglia 2010" – è quello di far prendere coscienza del ruolo che ciascuna componente del sistema di protezione civile deve svolgere durante un evento reale e testare il modello di risposta pianificato, utilizzando linguaggi e procedure comuni e condivise a livello nazionale. Gli obiettivi generali dell'esercitazione sono quindi quelli di verificare la tempestività della risposta e l'efficacia dell'impiego dei sistemi di gestione dell'emergenza a livello locale e la loro integrazione con il sistema regionale, sensibilizzando gli enti, le istituzioni, il volontariato e la cittadinanza sui temi della protezione civile, divulgando e verificando le procedure operative per le attività proprie di questo apparato. Inoltre, si delinea anche l'opportunità di informare sui rischi presenti sul territorio ed i relativi comportamenti da seguire, testando modalità e procedure di intervento relative alla gestione della popolazione residente nelle aree a rischio, l'evacuazione e l'assistenza».
  • Fiume Ofanto
  • Protezione civile
Altri contenuti a tema
3 Il parco naturale del fiume Ofanto raccontato in un documentario Il parco naturale del fiume Ofanto raccontato in un documentario Il lavoro curato dal professor Giuseppe Cava è stato presentato mercoledì a Trani
Passeggiata lungo l'Ofanto, «conoscere di più per prendercene cura» Passeggiata lungo l'Ofanto, «conoscere di più per prendercene cura» Successo per l'iniziativa di Legambiente per la Giornata mondiale delle zone umide
“Il Canto dell’Ofanto", ultimi giorni per visitare la mostra “Il Canto dell’Ofanto", ultimi giorni per visitare la mostra Frutto di attività tese alla riqualificazione del territorio del Parco Naturale Regionale fiume Ofanto
Parco naturale nazionale del Fiume Ofanto: la proposta di legge del sen.Quarto Parco naturale nazionale del Fiume Ofanto: la proposta di legge del sen.Quarto L'evento di presentazione si terrà il 6 novembre
1 Parco Ofanto: associazioni e cittadini depositano osservazioni a favore di un Ofanto bene comune Parco Ofanto: associazioni e cittadini depositano osservazioni a favore di un Ofanto bene comune L'associazione Slow Ofanto chiede incontri aperti al pubblico per commentare le osservazioni ricevute
Valorizzare la valle dell'Ofanto: il progetto Ecomuseo realizzato da giovani ricercatori Valorizzare la valle dell'Ofanto: il progetto Ecomuseo realizzato da giovani ricercatori Una dinamica progettuale "dal basso" che sfrutta la partecipazione sia delle istituzioni che delle persone
Piano Parco Ofanto, ultimi giorni per le adesioni Piano Parco Ofanto, ultimi giorni per le adesioni Interviene l'associazione Slow Ofanto: «Si rispetti la legge istitutiva»
"Slow Ofanto", incontri aperti alla cittadinanza "Slow Ofanto", incontri aperti alla cittadinanza Confronto oggi pomeriggio in Sala Rossa
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.