Mani
Mani
Servizi sociali

Sclerosi multipla, una famiglia è più forte

Si è tenuto a Taranto un incontro di informazione e confronto

Sabato 13 e domenica 14 giugno 2015 a Taranto, presso l'hotel ristorante "Al Faro", si è tenuto un incontro intensivo di informazione e confronto per persone con sclerosi multipla e i loro partner. Lo scorso week end Taranto è stata protagonista sul territorio regionale della realizzazione del primo evento "Coppie e SM", promosso dal Coordinamento regionale AISM Puglia e dedicato alle persone che convivono con la SM e i loro partner. Presenti all'incontro anche due coppie provenienti dalle sezioni della Bat, rispettivamente da Barletta e Trani.

Il progetto è nato dall'esigenza di offrire un percorso di informazione e di confronto sull'impatto della SM all'interno della coppia e della famiglia offrendo alle persone con SM e ai loro partner un percorso di approfondimento e di consapevolezza sia come coppia individuale, sia relazionale attraverso in confronto diretto con professionisti e con altre coppie che affrontano situazioni simili. Per far comprendere alle coppie come vivere con la SM si è svolto un laboratorio teorico-esperenziale condotto dalla Dott.ssa Ilaria Cinieri, psicologa AISM sezione di Taranto, e dalla Dott.ssa Silvia Vitiello, psicologa AISM sede di Roma che insieme hanno supportato ed orientato le 16 coppie partecipanti al progetto verso il raggiungimento degli obbiettivi tesi a:
  • migliorare la capacità di gestione della SM;
  • Offrire momenti di confronto tra pari, come risorsa per scambiare punti di vista, emozioni e storie personali
  • Aiutare lo sviluppo delle capacità e potenzialità individuali per affrontare le sfide della SM nella coppia
  • Diminuire le possibilità di auto isolamento sociale dei destinatari
  • Offrire strumenti specifici e differenziati per comprendere l'impatto della SM

Ancora una volta nella nostra amata Puglia AISM, l' Associazione Italiana Sclerosi Multipla, si fa promotrice di una iniziativa volta a realizzare la sua missione sociale: essere l'Organizzazione non profit che in Italia interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla attraverso la promozione, l'indirizzo e il finanziamento della ricerca scientifica, la promozione e l'erogazione di servizi nazionali e locali, la rappresentanza e l'affermazione dei diritti delle circa 75 mila persone con SM. Nella nostra regione sono circa 5.000 le persone colpite da sclerosi multipla. Attraverso la sua presenza sul territorio AISM fa sì che si realizzi il suo credo: "la piena inclusione sociale e la miglior qualità di vita possibile", da cui deriva la visione di creare "un mondo libero dalla sclerosi multipla".

Se la missione esprime il fine verso cui AISM tende, i valori determinano il paradigma di riferimento in cui l'Associazione si riconosce e rappresentano i parametri utilizzati nell'apprezzare la correttezza delle scelte di gestione effettuate. Il valore fondamentale dell'Associazione, e quindi anche il criterio che guida ogni sua scelta, è la persona. La centralità della persona rappresenta un valore universale al di sopra delle norme, applicabile senza differenze di tempo e di spazio. Tale impegno morale implica una rinuncia a priori a tutte le scelte che non rispettano l'integrità fisica, culturale e morale della persona.
  • Conferenza stampa
  • Disabilità
  • Malattie rare
Altri contenuti a tema
Giornata mondiale delle malattie rare, il castello di Barletta si illumina di azzurro Giornata mondiale delle malattie rare, il castello di Barletta si illumina di azzurro Il maniero sarà illuminato da oggi al 28 febbraio
1 Barriere architettoniche, a Barletta il piano per eliminarle Barriere architettoniche, a Barletta il piano per eliminarle Sarà presto reso pubblico per sottoporlo alle osservazioni dei cittadini
Accesso al mare per le persone disabili, soddisfazione del sindaco Cannito Accesso al mare per le persone disabili, soddisfazione del sindaco Cannito Il progetto prevede un finanziamento di 20.000 euro per l'inclusione e l'accesso libero al mare
Perché il mare possa rendere liberi, deve esser libero d’accogliere chiunque Perché il mare possa rendere liberi, deve esser libero d’accogliere chiunque Il libero accesso per i diversamente abili in un mare che sia inclusivo oltre che accessibile
Buoni servizio per disabili, anziani e minori, in Puglia sbloccati 14 milioni Buoni servizio per disabili, anziani e minori, in Puglia sbloccati 14 milioni A dichiararlo l’assessora al Welfare Rosa Barone
In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia La testimonianza di due modelle in carrozzina. «C'è tanto da fare per l'inclusione sociale della donna con qualsiasi diversità o meglio particolarità»
Quante sono le persone con disabilità nei nostri territori? Quante sono le persone con disabilità nei nostri territori? Un progetto pilota supportato dal network Viva
Il disability manager per un'accessibilità universale, la proposta del M5S Il disability manager per un'accessibilità universale, la proposta del M5S A presentare la mozione politica anche la barlettana Stefania Doronzo
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.