Leoluca Orlando
Leoluca Orlando
Cronaca

Scambio neonate a Barletta, Orlando: "Da errore spunto per migliorare e ridare fiducia a cittadini"

Il presidente della commissione d'inchiesta parlamentare sulla sanità, Leoluca Orlando, ha incontrato dirigenti della Asl Bat e medici

«La Asl Bat ha fatto tre cose importanti, ha chiesto e fatto eseguire l'esame del dna per accertare l'identità delle neonate, ha aperto un procedimento disciplinare e quanto accaduto è stato studiato ed è diventato un caso sentinella, tanto che ha comportato una modificazione dei sistemi di identificazione dei neonati che sarà estesa anche alle altre Asl". Lo ha detto oggi pomeriggio il presidente della commissione parlamentare d'inchiesta sulla sanità, Leoluca Orlando, a Barletta, presso la direzione sanitaria, dove ha incontrato il direttore generale della Asl Bat, Rocco Canosa e i dirigenti medici e sanitari dell'ospedale, in merito alla vicenda dello scambio di bambine che si verificò il 12 dicembre 2009.

È stato appurato, insomma, che a provocare lo scambio fu la perdita dei braccialetti identificativi. Circostanza per la quale il personale infermieristico si basò sulle culle per l'identificazione delle neonate che, pertanto, furono scambiate. La direzione ha per questo provveduto a cambiare i vecchi braccialetti, rigidi, con altri più flessibili che difficilmente potranno scivolare dalle braccia dei neonati. Gli stessi verranno utilizzati anche in altre strutture di altre Asl.

Un altro argomento affrontato dalla commissione è stato quello del decesso, la notte tra il 19 e il 20 dicembre 2009, di una neonata, sempre all'ospedale di Barletta. La bambina nacque già morta con il parto cesareo alla 41esima settimana di gestazione della madre 30enne, aveva il cordone ombelicale attorno alla gola. Quale provvedimento cautelativo la asl ha disposto le ferie per i tre medici indagati dalla procura di Trani. Uno dei tre avrebbe finito il suo turno alle 20 del giorno 19 dicembre e andò via 45 minuti prima di quell'ora, un altro, invece, è andato via alle 20 senza aspettare il medico che lo seguiva per lasciargli le consegne.
«Abbiamo chiesto alla Asl – conclude Orlando – di inviarci una relazione conclusiva su questi casi percheè serva a dare fiducia nelle istituzioni ai cittadini».
  • Medici
Altri contenuti a tema
A Barletta l'incontro “Sordità e isolamento sociale nel paziente con demenza”. A Barletta l'incontro “Sordità e isolamento sociale nel paziente con demenza”. Approfondimento scientifico su un disturbo a cui si associa anche un deterioramento cognitivo
Il dottor Delvecchio riconfermato presidente Omceo della provincia Barletta-Andria-Trani Il dottor Delvecchio riconfermato presidente Omceo della provincia Barletta-Andria-Trani «Sono già a lavoro con accresciuto impegno e spirito di servizio»
1 L'Ordine dei Medici incontra i candidati alla Regione: si comincia da Emiliano L'Ordine dei Medici incontra i candidati alla Regione: si comincia da Emiliano Parte dal tema della sanità la campagna elettorale per le elezioni regionali
Sanità Bat, Dino Delvecchio: «Una politica attenta solo in campagna elettorale» Sanità Bat, Dino Delvecchio: «Una politica attenta solo in campagna elettorale» «I colleghi del 118 sono due mesi che non ricevono il pagamento dei turni che vanno a coprire»
Prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bt Prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bt L'equipe, guidata dalla dottoressa Antonietta Paccione, mentre il prelievo è stato effettuato dal dottor Pasquale Attimonelli
Medici chirurghi e odontoiatri della Bat chiamati a rinnovare il proprio consiglio direttivo Medici chirurghi e odontoiatri della Bat chiamati a rinnovare il proprio consiglio direttivo Circa in 1900 al voto da oggi fino a domenica
Una targa per ricordare il cardiologo barlettano Donato Messina Una targa per ricordare il cardiologo barlettano Donato Messina Iniziativa dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri Bat
Maria Antonietta Distasi, presentata una prestigiosa pubblicazione medica Maria Antonietta Distasi, presentata una prestigiosa pubblicazione medica La dottoressa barlettana al centro di un importante lavoro
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.