Tribunale
Tribunale
La città

Ripresa delle udienze, gli avvocati della Bat partecipano al flash mob nazionale

Una nota a firma del Comitato Spontaneo del Foro di Trani, "La Giustizia Sospesa"

"Gli avvocati di Trani parteciperanno al flash mob indetto a livello nazionale per chiedere la ripresa effettiva delle attività e delle udienze in Tribunale dopo il lockdown. L'appuntamento è in Piazza Duomo a Trani il 29 maggio prossimo alle ore 12.00. L'iniziativa è partita da un gruppo di avvocati che hanno aperto una pagina Facebook dal nome "La Giustizia sospesa" dove spiegano le loro ragioni e danno appuntamento davanti a tutti i tribunali d'Italia per consegnare i loro codici.

Gli avvocati chiedono di essere sentiti per contribuire all'adozione di interventi urgenti e concreti che consentano alla giustizia di ripartire davvero; di essere riconosciuti come una componente essenziale del sistema produttivo. E ancora di partecipare ai processi decisionali che determinano, modificano, incidono sulla loro attività e di contribuire alla programmazione di un sistema di gestione dell'attività giudiziaria che ne assicuri lo svolgimento ordinato e regolare anche in caso di recrudescenza dell'epidemia.

Non è possibile andare avanti con una Giustizia a mezzo servizio. Tutte le attività riaprono ma i tribunali restano indietro. Gli accessi sono limitati, i tempi degli adempimenti in cancelleria e delle udienze si allungano. Una buona parte dei procedimenti fissati nel periodo di sospensione sono stati rinviati in autunno. I protocolli per le udienze a trattazione scritta o per quelle da remoto sono diversi. Agli avvocati è stato impedito di svolgere la professione ed ai cittadini di tutelare i loro diritti nel periodo del lockdown e la ripresa è ancora un miraggio".

Il Comitato Spontaneo del Foro di Trani, "La Giustizia Sospesa"
Avv. Alessandro Moscatelli
Avv. Lucio De Benedictis
Avv. Tommaso Divincenzo
Avv. Pasquale Di Noia
Avv. Domenico di Pierro
Avv. Agata Oliva
Avv. Giovanni Cozzoli
Avv. Gennaro Rociola
Avv. Marco Augusto Pedico
Avv. Claudia Casalino
  • Giustizia
Altri contenuti a tema
1 Giustizia svenduta: condanna a 16 anni per Nardi, nove anni per Di Chiaro Giustizia svenduta: condanna a 16 anni per Nardi, nove anni per Di Chiaro Il tribunale si è pronunciato nel pomeriggio di oggi
Fu accusato di molestie a Barletta, assolto un 36enne di Giovinazzo Fu accusato di molestie a Barletta, assolto un 36enne di Giovinazzo Al processo è stata accolta la tesi della difesa. Due anni fa, l’inchiesta aperta in seguito alla denuncia di una 29enne
Anna Chiumeo nuova presidente dell'associazione Donne Giuriste sezione Trani Anna Chiumeo nuova presidente dell'associazione Donne Giuriste sezione Trani Eletta all'unanimità dall'assemblea riunitasi il 2 giugno
Corruzione tra giudici, chiesta condanna a 10 anni per l'ex pm Savasta Corruzione tra giudici, chiesta condanna a 10 anni per l'ex pm Savasta Condanne richieste anche per Scimè, D'Agostino, Sfrecola e Ragno
Mercato della droga a Barletta, richiesti fino a 20 anni di reclusione Mercato della droga a Barletta, richiesti fino a 20 anni di reclusione Queste le pene richieste dal pm antimafia Maralfa per i 24 imputati dell'inchiesta "Nabucodonosor"
Impastato, Falcone e Don Diana, a Barletta si riflette con "Innocenti Martiri” Impastato, Falcone e Don Diana, a Barletta si riflette con "Innocenti Martiri” Valentina Amorotti, presidente dell'Albero della vita: «Un incontro rivolto ai giovani, ma aperto a tutti»
Morì al vecchio ospedale di Barletta, Asl/Ba condannata al risarcimento Morì al vecchio ospedale di Barletta, Asl/Ba condannata al risarcimento La 34enne Santa Ricatti perse la vita nel 1998 poco dopo aver partorito un feto privo di vita
Uffici Giudiziari, personale in agitazione: organico insufficiente a rischio dimezzamento Uffici Giudiziari, personale in agitazione: organico insufficiente a rischio dimezzamento Marcone e Abbascià (Fp Cgil Bat): «Siamo all’anno zero. Se non ci saranno risposte pronti alla mobilitazione»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.