Carabinieri Gazzella
Carabinieri Gazzella
Cronaca

Ricatta e aggredisce l’ex compagna, nei guai un pregiudicato di Barletta

È accaduto a Firenze, dove la donna si era trasferita per lavoro

Ha minacciato e aggredito la sua ex convivente, arrivando addirittura a rubarla 25mila euro. Protagonista della vicenda, avvenuta a Firenze, è un giovane pregiudicato di Barletta, S.B., che è ora sottoposto agli arresti domiciliari per rapina, estorsione e lesioni personali. Ad eseguire l'ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari (emessa dal GIP presso il Tribunale di Firenze Dott. Francesco Bagnai, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Dott.ssa Christine Von Borries) nei confronti del giovane residente a Barletta sono stati i Carabinieri della Stazione di Firenze Campo Marte, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Barletta.

Tra l'arrestato e la sua vittima, una donna 23enne, c'è stata una relazione sentimentale durata due anni e terminata nel 2015, durante la quale i due hanno avuto un figlio. In seguito la ragazza si era trasferita da Barletta a Firenze per motivi di lavoro. Il 6 aprile scorso, l'uomo si recò a Firenze e, raggiunta la vittima a casa, facendo leva sulla loro pregressa relazione sentimentale, adducendo la volontà di recuperare il rapporto per il bene del figlio, era riuscito con violenza e minaccia a sottrarle i suoi monili in oro, costringendola a pagare la somma di 200 euro per la loro restituzione. Il 15 aprile successivo il ragazzo ancora una volta ha contattato la vittima e, al termine di una discussione, dopo averla percossa, si è appropriato delle chiavi dell'abitazione e, una volta all'interno, ha portato via la somma di 25mila euro, frutto degli incassi dell'attività commerciale dove la donna lavora.

A seguito di quest'ultimo episodio criminoso, i Carabinieri si sono messi subito alla ricerca del soggetto, risultando irreperibile. Venuto a conoscenza del fatto di essere ricercato, l'uomo ha cercato di riparare restituendo la quasi totalità della somma sottratta che è stata prima sequestrata e successivamente restituita alla vittima.
  • Carabinieri
  • Violenza
Altri contenuti a tema
Auto rubate a Barletta, arrestati i due pregiudicati cerignolani Auto rubate a Barletta, arrestati i due pregiudicati cerignolani I Carabinieri hanno fatto irruzione in un capannone nelle campagne di Cerignola e trovato i pezzi delle autovetture
Insegue una ragazza e si masturba, è accaduto a Barletta Insegue una ragazza e si masturba, è accaduto a Barletta «Oggi è toccato a me, ma mi spaventa l'dea che possa accadere a un'altra donna. Nessuno ha il diritto di violentarci così»
Due arresti per estorsione, sono di Barletta sia le vittime che i malfattori Due arresti per estorsione, sono di Barletta sia le vittime che i malfattori Il fatto è accaduto a Trinitapoli: i due hanno tentato la fuga in auto
90 grammi di hashish in casa, arrestato 47enne di Barletta 90 grammi di hashish in casa, arrestato 47enne di Barletta L'uomo, residente a Terlizzi, è ora sottoposto agli arresti domiciliari
«Ruberemo tre quintali al giorno di uva perché dobbiamo campare», tre arresti a Barletta «Ruberemo tre quintali al giorno di uva perché dobbiamo campare», tre arresti a Barletta I Carabinieri arrestano tre persone per furti di uva e minacce verso gli agricoltori
3 Colpo alla malavita di Barletta, maxi operazione dei Carabinieri Colpo alla malavita di Barletta, maxi operazione dei Carabinieri Dal 2009 a oggi una fitta rete di indagini: la nota diramata dalla Procura di Bari
Ubriaco picchia moglie e figli in casa, scatta l'arresto a Barletta Ubriaco picchia moglie e figli in casa, scatta l'arresto a Barletta La Polizia ha arrestato un pluripregiudicato barlettano di 42 anni
Barletta piazza di spaccio, cinque arresti Barletta piazza di spaccio, cinque arresti Serrati controlli antidroga eseguiti dai Carabinieri
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.