Rifiuti abbandonati
Rifiuti abbandonati
La città

Quanto ci costano i rifiuti? Barletta con 360 euro di Tari è sopra la media

Quinta nella classifica regionale: in Puglia si paga 70 euro in più rispetto ad altre regioni

La tanto discussa TARI – Tassa sui Rifiuti – torna a far parlare di sé e, ancora una volta, in maniera negativa ma soprattutto a discapito del Mezzogiorno. Difatti, secondo uno studio condotto dall'Osservatorio "Prezzi e Tariffe" di Cittadinanzattiva, in Puglia il costo della tanto temuta tassa rifiuti sarebbe di 373 euro a fronte dei 302 di media nazionale.

Primato decisamente poco ambito è quello di Trani che con i suoi 461 euro di media si attesta al primo posto in ambito regionale e al quarto su scala nazionale della speciale classifica per costi elevati della TARI, preceduta sul podio da Salerno con 468 euro, Cagliari 514 euro e Trapani con 571 euro. La motivazione risiederebbe secondo alcuni nel conferimento dei rifiuti in discariche lontane dal territorio comunale, dunque i cittadini si ritroverebbero a dover fare i conti con somme ingenti in cui rientrerebbero anche le spese di trasporto. Barletta solo quinta nella Regione Puglia con 360 euro di media e – per fortuna – molto lontana dal podio nazionale.

Poco incoraggianti anche i dati raccolti da Cittadinanattiva sulla differenziata in Puglia nel 2017. Taranto avrebbe, secondo l'istituto, differenziato solo il 17,2% dei rifiuti mentre la città più "riciciclona" con il 58,2% sarebbe Lecce che si avvicina alla soglia minima nazionale del 65% che, avrebbe dovuto essere raggiunta già nel 2012.

Se da un lato i numeri fanno pensare ad una realtà molto difficile e controversa per i pugliesi, è doveroso riconoscere che spesso gli stessi cittadini, credendo di aggirare la legge, si danno a pratiche quali l'abbandono selvaggio dei sacchetti di spazzatura in angoli bui delle città e lo scorretto conferimento dei rifiuti nei giorni indicati. Tutte queste scorrette abitudini portano al successivo aumento del costo Tari che incide sulle tasche di tutta la comunità.
  • Raccolta differenziata
  • TARI
Altri contenuti a tema
Centri di raccolta rifiuti, disponibili 16 milioni per i comuni di Puglia Centri di raccolta rifiuti, disponibili 16 milioni per i comuni di Puglia L'obiettivo è «incentivare modelli e strumenti capaci di aumentare le percentuali di raccolta differenziata»
Raccolta indumenti usati a Barletta , a settembre i nuovi contenitori Raccolta indumenti usati a Barletta , a settembre i nuovi contenitori Si tratta di 60 contenitori collocati per strada e cinque nei centri di raccolta
Raccolta dell'organico potenziata per l'estate Raccolta dell'organico potenziata per l'estate Ecco la planimetria delle postazioni mobili in città
Cannito chiarisce: «Nessuna intenzione di aumentare la TARI» Cannito chiarisce: «Nessuna intenzione di aumentare la TARI» Il primo cittadino su Facebook risponde ai detrattori
1 Tassa sui Rifiuti, si procede all'invio degli avvisi di accertamento Tassa sui Rifiuti, si procede all'invio degli avvisi di accertamento Il Servizio Tributi invierà gli avvisi relativi all’omesso o parziale versamento della tassa
Preservare l'ambiente, si comincia da piccoli: iniziativa di Legambiente Barletta Preservare l'ambiente, si comincia da piccoli: iniziativa di Legambiente Barletta Agli alunni della "Giovanni Paolo II" è stato spiegato come differenziare correttamente i rifiuti
Raccolta differenziata, nuove sedi per la distribuzione delle buste Raccolta differenziata, nuove sedi per la distribuzione delle buste Chiusi gli uffici Bar.S.A. in via Capua, attiva la nuova sede di via Ofanto
1 “Guai a chi si rifiuta”, a Barletta prima tappa dello spettacolo itinerante “Guai a chi si rifiuta”, a Barletta prima tappa dello spettacolo itinerante L'obiettivo è spiegare la raccolta differenziata ai bambini
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.