Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Un milione di euro dalla Provincia per il Polivalente di Barletta

Controlli affidati alla Protezione Civile: il prossimo 30 luglio si conosceranno i risultati delle nuove indagini

A conclusione dell'incontro che si è svolto ieri in prefettura, il Presidente della Provincia Barletta-Andria-Trani Bernardo Lodispoto ha divulgato un resoconto di quanto discusso. «Nella giornata di ieri, martedì 21 luglio, si è tenuta in Prefettura una riunione di coordinamento per un esame aggiornato della problematica di edilizia scolastica relativa all'Istituto polivalente "Cassandro-Fermi-Nervi" di Barletta, alla presenza del Prefetto di Barletta Andria Trani, Maurizio Valiante, del Dirigente della Sezione Protezione Civile della Regione Puglia, del Direttore Generale di ASSET Puglia, del Sindaco di Barletta, del Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Generale, del Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco della BAT, dei Dirigenti scolastici degli Istituti "Cassandro-Fermi-Nervi" e "Garrone" di Barletta e dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali.

Come noto, il 24 giugno scorso avevo adottato, in via del tutto precauzionale, un provvedimento di interdizione del plesso scolastico dell'Istituto Polivalente, attese le problematiche manutentive e statiche emerse da una prima analisi sommaria a cura dello studio tecnico incaricato. Subito dopo, avevo prontamente provveduto ad interessare della vicenda la Protezione Civile della Regione Puglia ai fini di una consulenza tecnica; alla luce delle prime risultanze di tale indagine tecnica ed in considerazione della particolare emergenza e dell'eccezionalità della vicenda, in data odierna ho formalizzato un accordo, ai sensi dell'art. 15 della Legge 241/90, per conferire alla Protezione Civile della Regione Puglia, quale Commissario straordinario all'edilizia scolastica, la delega per l'affidamento di tutti gli adempimenti necessari, sotto il profilo tecnico ed operativo, per ulteriori mirati e specifici approfondimenti che chiariscano definitivamente la problematica tecnica e, quindi, gli interventi da adottare per assicurare la ripresa in sicurezza dell'attività didattica. A tali fini, metteremo a disposizione risorse per 1 milione di euro dal bilancio della Provincia.

I rappresentanti della Regione Puglia e dell'ASSET, anche in virtù del quadro emergenziale in corso, hanno assicurato la propria disponibilità ad avviare gli approfondimenti tecnici necessari per definire al più presto gli interventi di messa in sicurezza del plesso immobiliare, in conformità agli esiti delle complessive indagini e verifiche tecniche da compiere, preannunciando anche il supporto finanziario agli interventi che si renderanno necessari per la parte eventualmente eccedente le disponibilità della Provincia.

Il prossimo 30 luglio, in occasione di un ulteriore aggiornamento del Tavolo previsto in Prefettura, la Regione Puglia e l'ASSET formalizzeranno le risultanze delle nuove indagini e degli approfondimenti tecnici previsti, nonché la definitiva soluzione tecnico-logistica per la ripresa delle attività scolastiche nel più breve tempo possibile ed in condizioni di massima sicurezza per l'intera popolazione scolastica.

In quel momento, dunque, avremo una situazione definitivamente chiara, dal punto di vista tecnico-strutturale che, secondo le prime indagini ispettive già effettuate, sembrerebbe indirizzare il percorso verso la strada della messa in sicurezza dell'attuale plesso immobiliare, rispetto all'installazione di moduli prefabbricati».
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Polivalente “Fermi –Nervi-Cassandro”
Altri contenuti a tema
Maggiori restrizioni per parte della Puglia e per la Bat, arriva l'ok del ministro Speranza Maggiori restrizioni per parte della Puglia e per la Bat, arriva l'ok del ministro Speranza Sarebbe stato positivo il parere espresso dal ministro della Salute rispetto alla richiesta di Emiliano
1 La provincia Barletta-Andria-Trani rimarrà zona arancione? La provincia Barletta-Andria-Trani rimarrà zona arancione? Sui social la dichiarazione del presidente Emiliano: «Siamo a lavoro su un'ordinanza che mantenga in zona arancione le province di Foggia e Bat e parte dell'area Murgiana della città metropolitana di Bari»
Qualità della vita 2020: la provincia Barletta-Andria-Trani quasi in fondo alla classifica Qualità della vita 2020: la provincia Barletta-Andria-Trani quasi in fondo alla classifica 98esima su 107 la provincia di Barletta-Andria-Trani, che perde una posizione rispetto allo scorso anno
1 La Bat a rischio zona rossa: necessaria per i sindaci di Barletta, Andria e Trani La Bat a rischio zona rossa: necessaria per i sindaci di Barletta, Andria e Trani Lodispoto: «Se i sanitari hanno evidenziato la necessità di avere una zona rossa non posso che condividerla»
4 Scuola incompiuta di via Morelli, Cannito: «Oggi le lancette dell’orologio sono ripartite» Scuola incompiuta di via Morelli, Cannito: «Oggi le lancette dell’orologio sono ripartite» Siglato questa mattina l'accordo per la ripresa dei lavori
Slitta a marzo 2021 il rinnovo del consiglio provinciale della Bat Slitta a marzo 2021 il rinnovo del consiglio provinciale della Bat Le elezioni di secondo grado erano state indette per il 13 dicembre
Dipendenti della Provincia Bat positivi al Covid, uffici chiusi a Barletta Dipendenti della Provincia Bat positivi al Covid, uffici chiusi a Barletta La chiusura durerà due giorni per effettuare la sanificazione degli ambienti
Ammontano a 761 mila euro le risorse in arrivo dal Governo per Barletta Ammontano a 761 mila euro le risorse in arrivo dal Governo per Barletta Si tratta dell'acconto del c.d. "Fondone-bis" introdotto dal decreto agosto
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.