Angelo Chiarazzo
Angelo Chiarazzo
Eventi

Piccole avventure meridionali: il rientro di Angelo Chiarazzo

«E’ quando le cose si mettono al peggio che non devi mollare»

E' trascorsa circa una settimana da quando il giovane barlettano Angelo Chiarazzo è rientrato dal suo viaggio in autostop da Barletta a Valencia. Dalle grandi difficoltà iniziali alla presa di coscienza dell'esperienza che si apprestava a concludere, il viaggio di Angelo è stato ricco di piccole vittorie e non pochi cedimenti. La felicità e il terrore al tempo stesso, di visitare città mai viste prima con pochissime risorse, ma con la voglia di apprendere e vedere, la consapevolezza di affrontare un viaggio con indosso solo un pesantissimo zaino, Angelo ci ha raccontato degli istanti prima della partenza, quando concentrato come se fosse stato racchiuso in una bolla tentando di convincere i genitori a non preoccuparsi pensò forse anche per convincere se stesso, di essere "solo a spasso per l'Europa e non ancora per il mondo".

Tanta buona volontà e grande capacità di socializzare hanno fatto del percorso di viaggio da Valencia a Barletta un'occasione per arricchire un giovane venticinquenne di umiltà e voglia di darsi da fare. Un percorso snodato in base alla casualità degli eventi quello che Angelo aveva previsto, con sole poche piccole boccate d'aria dislocate lungo la via, tappe obbligate presso parenti o lontani conoscenti che garantivano un'ottima ripresa dopo il lungo ed estenuante viaggio del mattino, seguito da BarlettaViva nelle pubblicazioni del suo diario giornaliero.

Dall'impatto con la cultura francese, distante dalla familiare ospitalità degli italiani, al viaggio in sella al "bolide" di un motociclista, dall'importanza di mantenersi sempre attivi e sorridenti per trasmettere fiducia, alla capacità di godere del manto stellare come unica compagnia per la notte. Dal guardare tutto con occhi diversi, quelli della necessità, all'osservare i cambiamenti del paesaggio stupendo, incantevole e unico. Dalla sensazione di libertà alla paura di non potercela più fare per i continui cedimenti del proprio corpo. Dalle piccole crisi di nervi alla scelta di selezionare tutto il buono del quotidiano, Angelo ci ha dedicato una buna parte del suo diario di viaggio, vicenda di una piccola lotta interiore e insegnamento per guardare alla vita sempre con occhi diversi e pieni di curiosità.

«La ricerca della felicità che è insita in ogni individuo passa per la scoperta del mondo che ci circonda. Rompere gli schemi comuni, conoscere luoghi persone e culture diverse riesce a farti apprezzare di più quello che hai. E se dopo ti accorgi che non ti piace? Fai in tempo a cambiare. Ciò che mi ha aiutato molto è stata una piccola lettera, che ho dedicato a mia sorella per il suo diciottesimo compleanno, e ora la dedico anche a voi, sperando di potervi donare un piccolo mattoncino per la costruzione della vostra vita».

Mai Mollare
Quando le cose vanno male, come a volte accade
Quando la strada che percorri sembra tutta in salita
Quando i soldi sono pochi e i debiti sono tanti
Quando vuoi sorridere, ma devi singhiozzare
Quando le preoccupazioni non ti danno tregua
Riposati se vuoi, ma non mollare!
La vita è dura con i suoi colpi, come ognuno di noi impara
E molte sconfitte avvengono quando avremmo potuto vincere se solo
avessimo perseverato.
Non mollare anche se il cammino è lento,
Forse basterà un altro passo e ce l'avrai fatta..
Il successo è il fallimento rovesciato,
L'argento delle nuvole del dubbio,
E non puoi sapere dove si trova,
Forse è vicino quando sembra lontano,
Perciò continua a combattere quando sei duramente colpito.
E' quando le cose si mettono al peggio che
NON DEVI MOLLARE".

  • Viaggio
  • Angelo Chiarazzo
  • Believe in yourself
Altri contenuti a tema
Alla scoperta della grande avventura di Antonella Gentile Alla scoperta della grande avventura di Antonella Gentile La viaggiatrice di Barletta si racconta durante un incontro alla libreria Einaudi
Vacanze 2019: aumentano gli spostamenti in traghetto Vacanze 2019: aumentano gli spostamenti in traghetto Oltre un milione le rotte disponibili per Italia ed estero
1 Antonella di nuovo in bici da Barletta fino al Giappone per sostenere l'Amref Antonella di nuovo in bici da Barletta fino al Giappone per sostenere l'Amref «Stare a contatto con la natura insegna anche a rispettarla»
In bicicletta da Barletta a Capo Nord, il racconto di Antonella Gentile In bicicletta da Barletta a Capo Nord, il racconto di Antonella Gentile Un viaggio tra avventura e solidarietà per l'associazione umanitaria AMREF
5 Micheal fa tappa a Barletta: da aprile percorre a piedi l'Italia Micheal fa tappa a Barletta: da aprile percorre a piedi l'Italia «Ogni giorno è un'avventura e nel viverla ti senti libero»
36 Barletta-Capo Nord in sella, Antonella Gentile sostiene il progetto Amref Barletta-Capo Nord in sella, Antonella Gentile sostiene il progetto Amref Ha percorso 5 mila chilometri in compagnia della sua bicicletta Olimpia
Andrea Ludovici, «La mia sfida su due ruote dalla Puglia all'Andalusia» Andrea Ludovici, «La mia sfida su due ruote dalla Puglia all'Andalusia» Un 27enne barlettano e il suo viaggio in bici
Believe in youself: continua il diario di viaggio di Angelo Chiarazzo Believe in youself: continua il diario di viaggio di Angelo Chiarazzo Da Barletta oltre il confine, con obiettivo Valencia
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.