Polizia di Stato
Polizia di Stato
Cronaca

Omicidio Lasala, sospesa per 15 giorni la licenza del locale

La decisione del Questore: il bar "Primo" era già stato sottoposto a sequestro dopo l'accaduto

Quindici giorni di sospensione della licenza del "Primo Drink and More". La decisione è del Questore della provincia di Barletta Andria Trani, Roberto Pellicone, dopo l'omicidio del giovane studente barlettano Claudio Lasala, verificatosi a Barletta la notte del 30 ottobre. In particolare, il Questore è intervenuto in seguito al grave fatto di sangue che ha creato grave allarme sociale e pericolo per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Il provvedimento, è stato adottato ai sensi dell'art. 100 del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza, poichè l'omicidio del giovane Lasala, causato dal netto rifiuto della vittima di cedere alla minaccia degli aggressori che pretendevano il pagamento di un drink, pur essendo avvenuto all'esterno del locale – che era stato sottoposto a sequestro da parte dell'Autorità Giudiziaria - ha avuto origine all'interno dello stesso.

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Barletta ha proposto l'adozione del provvedimento, che è stato predisposto a seguito di approfonditi accertamenti da parte della Divisione Polizia Amministrativa e di sicurezza della Questura di Barletta Andria Trani. Lo stesso locale, in passato, è stato destinatario di analogo provvedimento di sospensione e chiusura perché teatro di una violenta aggressione.

Nei prossimi giorni saranno ulteriormente intensificati i controlli amministrativi degli esercizi pubblici più frequentati dai giovani avventori, nei luoghi dove si svolge normalmente la movida, al fine di prevenire sul territorio provinciale le problematiche di ordine e sicurezza pubblica.
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
3 Alto impatto, controlli straordinari della Polizia di Stato a Barletta Alto impatto, controlli straordinari della Polizia di Stato a Barletta Attività concentrate nella zona 167
1 Rafforzati i controlli della Polizia di Stato a Barletta Rafforzati i controlli della Polizia di Stato a Barletta Servizi mirati anche nei comuni di Andria, Trani e Canosa con la collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine
Il Prefetto Riflesso visita la Questura della Bat Il Prefetto Riflesso visita la Questura della Bat «Piena e sinergica collaborazione nella lotta alle diverse forme di illegalità»
Due andriesi arrestati a Barletta, tra le accuse anche lesioni e resistenza a pubblico ufficiale Due andriesi arrestati a Barletta, tra le accuse anche lesioni e resistenza a pubblico ufficiale L'episodio risale allo scorso 18 luglio
Sicurezza e legalità, il bilancio dei controlli della Polizia di Stato Sicurezza e legalità, il bilancio dei controlli della Polizia di Stato Intensificate le attività nelle ore serali tra i locali della movida
Inaugurata la sezione Bat dell'associazione Donatori Volontari della Polizia di Stato Inaugurata la sezione Bat dell'associazione Donatori Volontari della Polizia di Stato L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto Solidarietà e Sicurezza
Anche per i poliziotti del Commissariato di Barletta arriva il "taser" Anche per i poliziotti del Commissariato di Barletta arriva il "taser" Nuovo strumento operativo in dotazione alla Polizia di Stato della provincia di Barletta-Andria-Trani
Il taser da oggi a disposizione della Polizia anche a Barletta Il taser da oggi a disposizione della Polizia anche a Barletta Il sottosegretario all'interno Molteni: «Bisogna consolidare gli investimenti in sicurezza perché senza sicurezza non c'è ripartenza»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.