Giardini pubblici in via Ofanto
Giardini pubblici in via Ofanto
La città

Nuovi giardini pubblici in via Ofanto: ecco come saranno

Ieri la presentazione del progetto tanto atteso dai residenti

"Un buon esempio del salto di qualità che si impone per superare la vecchia concezione dell'edilizia popolare nelle periferie per misurarsi con una nuova visione di contesti urbani integrati". Così il sindaco Pasquale Cascella ha sottolineato il valore del progetto dei nuovi giardini pubblici di via Ofanto, i cui lavori avranno inizio oggi a cura di Arca Puglia Centrale. Nella presentazione del progetto, insieme al presidente della V Commissione della Regione Puglia Filippo Caracciolo, al Direttore Generale di Arca Puglia Centrale Sabino Lupelli e all'Amministratore unico di Arca Puglia Centrale Giuseppe Zichella, sono stati messi in evidenza gli sviluppi virtuosi della collaborazione istituzionale, tanto più significativi in un settore qual è quello dell'edilizia "dove - ha affermato il sindaco - è indispensabile recuperare i limiti e gli errori del passato con rinnovati strumenti urbanistici attenti alle esigenze dei servizi ai cittadini. La realizzazione di questa nuova area verde dotata di giochi per i più piccoli, in una zona che attende dagli anni '70 adeguate opere di urbanizzazione, va dunque nella direzione di fornire non solo un nuovo luogo di socialità e svago per i residenti ma anche una buona pratica nell'interesse di una città che per anni ha subito lacerazioni nel suo tessuto urbano. Si tratta di recuperare in una visione unitaria quelle che oggi appaiono diverse periferie, in modo da 'centrare' l'obiettivo di raccordare i vecchi interventi di riqualificazione delle periferie ai nuovi progetti per la rigenerazione di aree urbane naturalmente rivolte verso la preziosa risorsa naturale del mare".

Il sindaco ha tenuto anche a richiamare gli interventi già definiti con il protocollo d'intesa "per la progettazione ed esecuzione dei lavori di riqualificazione delle aree pertinenziali dei fabbricati ubicati in Barletta alle vie G.Leopardi, via Leonardo da Vinci e via Pirandello", ribadendo la necessità che la stessa politica residenziale del servizio pubblico integri e riequilibri le esigenze dei soggetti privati anche attraverso strumenti urbanistici adeguati, come quelli prefigurati dal Documento Programmatico Preliminare al Piano Urbanistico Generale, in cui la città possa riconoscersi: solo così Barletta può essere davvero a 'misura di cittadino'.
  • Lavori pubblici
  • Verde pubblico
  • Pasquale Cascella
Altri contenuti a tema
1 Domani apertura del cantiere di autocostruzione della 167 Domani apertura del cantiere di autocostruzione della 167 Il progetto prevede la realizzazione di alloggi di edilizia residenziale sociale
1 L’ex Mercato ittico nuova sede della Capitaneria di Porto L’ex Mercato ittico nuova sede della Capitaneria di Porto Firmato il protocollo d'intesa a Palazzo Città
Crolla una palazzina a Torre Annunziata e rievoca il dramma di Barletta Crolla una palazzina a Torre Annunziata e rievoca il dramma di Barletta Otto vittime sotto le macerie, Cascella: «Barletta vicina alle famiglie»
2 Il sindaco Cascella accoglie William Tode a Palazzo della Marra Il sindaco Cascella accoglie William Tode a Palazzo della Marra L'artista: «Farò un progetto dal titolo "Omaggio a De Nittis"»
2 Black out in città, problemi superati grazie alla collaborazione di tutti Black out in città, problemi superati grazie alla collaborazione di tutti Cascella: «Per Barletta una costruttiva prova di spirito civico»
3 San Giacomo, campane a festa per il restauro dell'orologio San Giacomo, campane a festa per il restauro dell'orologio Conclusi interventi di manutenzione alla rete idrica del quartiere
12 Dal 3 luglio lavori in corso nel sottovia Alvisi Dal 3 luglio lavori in corso nel sottovia Alvisi A seguire, dall'11 luglio, interventi di manutenzione anche per il sottovia Callano
7 Calabrese: «Altre che tifare Barletta, al Puttilli i conti non tornano» Calabrese: «Altre che tifare Barletta, al Puttilli i conti non tornano» Interviene il consigliere comunale: «Paradossi evidenti»
© 2001-2017 BarlettaViva è un portale gestito da Sviluppo Massivo sas. Partita iva 06237280729. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.