Planimetria
Planimetria
Territorio

Nuove possibilità per Canne della Battaglia, lettera del perito agrario Dargenio

«La legge regionale sulla Perequazione potrebbe calzare a pennello sul destino turistico di Canne»

Si torna a parlare di urbanistica, argomento molto vivace e di serio interesse anche da parte dei nostri lettori. Ecco perché vi proponiamo di seguito una lettera aperta del perito agrario Giuseppe Dargenio dedicata proprio a questa tematica, con una particolare attenzione al sito di Canne della Battaglia.

«Gradirei notiziare riguardo ad alcune procedure urbanistiche, già pronte ad affrontare l'aula in uno dei prossimi consigli regionali e che potrebbero impattare favorevolmente, qui a Barletta, ad esempio sul nostro cannense turismo archeologico, ma non solo. Pur avendo qui in città ben due consiglieri regionali, la nostra opinione pubblica rimane stranamente all'oscuro di alcune eventuali e utili prospettive che potrebbero realizzarsi, verosimilmente, di qui alla prossima primavera e di cui, torno a ripetere, imprenditori e cittadini sono tutt'ora all'oscuro. Credo che se certe novità regionali non si rendono note, presumibilmente si bloccherebbero o frenerebbero iniziative e investimenti fatti per tempo da chi ha voglia e passione civica ma purtroppo deve confrontarsi con una certa politica cittadina asserragliata nel Fortino.

Iniziamo da una ufficiale notizia di stampa ovvero che il consigliere regionale Vincenzo Colonna di "Noi a sinistra" ha completato l'iter della sua importantissima legge pugliese sulla Perequazione Urbanistica scontando assolutamente tutti i passaggi inerenti. Ebbene che si sappia che la Perequazione Urbanistica è quell'affascinante concetto che permetterà la compravendita delle volumetrie edilizie qui a Barletta (ma non solo) come fossero merce, staccandole dalla proprietà dei suoli e individuando aree, nel nostro territorio cittadino, in cui trasferire i cosiddetti Diritti Edificatori e quindi, in sintesi, dove poter o non poter costruire: dove, quando, come e perché. Vedi suoli ex-Cartiera e Zone Industriali, oppure nuova edilizia Socio-Sanitatria oppure P.I.P. turistico sulla costa, oppure comparti da rigenerare ecc.

Siccome non voglio annoiare mi limiterò a dire che questa legge regionale sulla Perequazione (ovviamente si abbinerà all'altra nuova legge regionale in itinere sulla Bellezza) è formata da tredici articoli di cui l'art. 4 (Premialità) facendo riferimento a manufatti o edifici tradizionali e tipici di valore storico e culturale ed a trasferimenti e permute di aree, potrebbe calzare a pennello sul destino turistico del nostro sito archeo-ambientale e paesaggistico di Canne della Battaglia se la nostra politica barlettana si deciderà ad uscire dal Fortino! In inerenza a quanto succitato guarderei ad esempio con interesse ai siti masseriali cannensi da espropriare per finalità turistiche-ricettive come da P.C.T.P. – BAT e come espressamente richiesti in alcune Osservazioni giacenti presso il settore urbanistico del Comune di Barletta».

«A seguito di queste mie dichiarazioni - chiosa il perito agrario Dargenio - spero che la politica, essendo pagata da noi cittadini, apra le porte delle sue segrete stanze e scenda in piazza a rendere conto oppure a smentire, se lo ritiene. In tutti i casi allego la piantina della Masseria Canne in attesa di eventuali sviluppi turistico-ricettivi e l'estratto dell'art. 4 della proposta di legge regionale sulla Perequazione che ha ricevuto il placet sia della V commissione che dell'A.N.C.E. e delle associazioni ambientaliste e degli ordini professionali e che tra non molto dovrebbe approdare in Aula di Consiglio Regionale come riportato, fugacemente, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 2/12/2018. Che qualcuno avvisi i nostri consiglieri regionali Caracciolo e Mennea».
  • Cattiva politica
Altri contenuti a tema
2 Giornalisti minacciati, e la politica barlettana muta Giornalisti minacciati, e la politica barlettana muta Una brutta disavventura per i colleghi Nino Vinella e Michele Straniero
Barletta, una città smaterializzata Barletta, una città smaterializzata Riflessione di Nicola Palmitessa
Wine Challenge, «tanto di cappello ma mi assale un dubbio atroce...» Wine Challenge, «tanto di cappello ma mi assale un dubbio atroce...» Regolamento non consultabile, perché?
Damiani: «Pasticcio TASI, ecco come smascheriamo il “giochino” del centrosinistra» Damiani: «Pasticcio TASI, ecco come smascheriamo il “giochino” del centrosinistra» «Una maggioranza che fa delle tasse la sua bandiera»
La Puglia rischia di perdere mezzo miliardo di euro La Puglia rischia di perdere mezzo miliardo di euro Amara scoperta delle eurodeputate M5S, ecco i motivi
Ecotassa, «Se gli amministratori sono incapaci, quale colpa hanno i cittadini?» Ecotassa, «Se gli amministratori sono incapaci, quale colpa hanno i cittadini?» Ribadito il "no" agli aumenti, la nota di CNA Bat
Rosa Cascella: «Non si ceda alla miserabile volontà di lasciare la situazione immobile» Rosa Cascella: «Non si ceda alla miserabile volontà di lasciare la situazione immobile» Alcuni consiglieri ostacolano l'attività amministrativa
Canne della Battaglia, prospettive turistiche solo da investimenti privati Canne della Battaglia, prospettive turistiche solo da investimenti privati La penna di Dargenio "bacchetta" politici di maggioranza e opposizione
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.