Incidente ferroviario
Incidente ferroviario
Politica

"Noi con Salvini" chiede lo stop ai treni tra Barletta e Corato

On. Attaguile: «Blocco del traffico ferroviario se le norme di sicurezza non saranno rispettate»

È del 28 novembre l'interrogazione presentata in Parlamento dal partito "Noi con Salvini" – nella persona dell'On. Attaguile – al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Del Rio, riguardo la mancata messa in sicurezza della linea Bari-Barletta, scenario dell'incidente ferroviario tra Corato e Andria del 12 luglio scorso che ha ucciso 23 persone e feritone 50.

Tale proposta consegnata dal partito di destra, proporrebbe il blocco del traffico ferroviario di suddetta tratta fino al termine dei lavori di messa in sicurezza della stessa. «È ancora vivo il ricordo del tragico incidente risalente a luglio – esordisce Attaguile che prosegue – in funzione del decreto normativo UE 2012/34 che prevede uno spazio ferroviario europeo unico, andrebbero adottate iniziative capaci di uniformare il decreto legislativo n. 188 del 2003 a tali disposizioni comunitarie».

Le nuove direttive richieste dal parlamentare di centrodestra, non si limiterebbero al solo limite di velocità di 50km/h – peraltro già rispettato da tutti i treni della Ferrotramviaria SPA – imposto a compagnie non dotate di sistemi di sicurezza, ma vorrebbero un blocco del traffico fino al termine dei lavori di messa in sicurezza del binario unico Corato-Barletta.

«Se il Ministro interrogato sia a conoscenza della situazione, gli si chiede di intervenire predisponendo verifiche e controlli, al fine di garantire appieno la sicurezza degli utenti che quotidianamente usufruiscano della linea ferroviaria Bari-Barletta» ha poi concluso Attaguile.

Interventi di questo genere sembrerebbero essere indispensabili per la sicurezza di ognuno e, indipendentemente dalla fazione politica responsabile dei lavori, gli stessi andrebbero ultimati affinché tragedie come quella già avvenuta in una giornata estiva apparentemente tranquilla, su un mezzo di trasporto per molti di uso quotidiano, possano non ripresentarsi nuovamente.
  • Ferrovie Bari Nord
  • Parlamento italiano
Altri contenuti a tema
Ferrotramviaria, spostamento capolinea per la partita del Barletta Ferrotramviaria, spostamento capolinea per la partita del Barletta Sarà temporaneamente effettuato all’intersezione fra via Leonardo Da Vinci e via delle Belle Arti
Ecco chi sono i 40 parlamentari eletti in Puglia Ecco chi sono i 40 parlamentari eletti in Puglia Nomi eccellenti nell'elenco, da Salvini a Carfagna passando per Fitto e Boccia
Obbligo Green Pass sui mezzi Ferrotramviaria dal 6 dicembre Obbligo Green Pass sui mezzi Ferrotramviaria dal 6 dicembre La decisione sarà in vigore fino al 15 gennaio 2022
Strage Bari Nord, il Covid ferma le udienze: si torna in aula ad aprile Strage Bari Nord, il Covid ferma le udienze: si torna in aula ad aprile Aula ritenuta inadeguata dai difensori degli imputati
Quattro anni dal disastro ferroviario, una messa in ricordo delle 23 vittime Quattro anni dal disastro ferroviario, una messa in ricordo delle 23 vittime Sabato alle 19.30 ad Andria, Mansi: «Siamo tutti bisognosi perché tutti siamo fragili»
Ferrotramviaria, nuovi orari per la tratta Bari-Barletta, obbligatoria la mascherina Ferrotramviaria, nuovi orari per la tratta Bari-Barletta, obbligatoria la mascherina In vigore dall'8 luglio in ottemperanza da quanto disposto dall'ordinanza regionale
«Ferrotramviaria ancora in corso di adeguamento», il report di ANSF «Ferrotramviaria ancora in corso di adeguamento», il report di ANSF Interventi a rilento e disagi per gli utenti della tratta Bari-Barletta
Liliana Segre cittadina onoraria di Barletta: l’indifferenza annienta le coscienze Liliana Segre cittadina onoraria di Barletta: l’indifferenza annienta le coscienze Carmine Doronzo: «Mi auguro che non si verifichino gli spettacoli indecorosi ai quali abbiamo assistito in Parlamento»
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.