Protesta Liceo Scientifico
Protesta Liceo Scientifico
Scuola e Lavoro

Liceo Scientifico occupato, ma anche no

Su proposta di Arci Barletta e Rete degli studenti medi. Succede tutto stamane

La neve colpisce la città in una mattinata di protesta: il tutto era prevedibile, con le eco non troppo lontane del governo e i suoi centesimali conti per una fiducia rarefatta, gli studenti, non troppo contenti, indicono proteste ed evocano occupazioni permanenti, di stampo universitario. Intento lodevole come ogni dimostrazione di idee, ma il confine tra protesta seria e giornata di fillone talvolta può essere labile. "La neve se ne frega" avrebbe detto uno bravo di Correggio, ma evidentemente il contrario non è così lampante, o per non generalizzare, nonostante gli argomenti notevoli può essere mancato quel quid che avrebbe dato l'avvio a tutto. Insomma la montagna avrebbe partorito un topolino, e mestamente le nostre fotocamere hanno raccolto dei ragazzi (non sono ancora uomini, via) teneramente avvezzi all'antica decisione tra entrare alla prima ora in ritardo o alla seconda ora con la testa bassa. Il dubbio era chiaro, ma un segnale di festa verso il fotografo ci stava tutto. Bene così. Con fiducia.


Questo il comunicato ufficiale:

Oggi 15 Dicembre, dopo la vergognosa dichiarazione di fiducia al Governo Berlusconi e le manifestazioni in tutta Italia, gli studenti barlettani indicono l'organizzazione di un'assemblea permanente volta a continuare la protesta contro la "Riforma Gelmini" (prossima all'approvazione) e sensibilizzare tutta la cittadinanza su una tematica che riguarda tutti.

In tutta Italia si susseguono occupazioni, manifestazioni e azioni di protesta nei luoghi più significativi della cultura italiana (Colosseo, Torre di Pisa, Mole Antonelliana, per le strade e nelle piazze) e in concomitanza con le azioni di cui sopra, gli studenti barlettani (e non solo) manifestano il radicale dissenso nei confronti del processo di privatizzazione in atto dell'Università Pubblica Italiana in un luogo simbolico della formazione. Questo processo prosegue ormai da 20 anni finanziando, di anno in anno, le scuole e le università private, le missioni militari estere, le banche e le tasche dei politici. Costoro stanno tentando di far pagare la crisi sociale e finanziaria a studenti, lavoratori, precari, migranti e a tutti quei soggetti sociali disagiati, riducendo, di conseguenza, la qualità della Pubblica Istruzione e dei Pubblici Servizi.

La protesta continuerà a oltranza: oggi 15 Dicembre, l'assemblea permanente barlettana si incontrerà nei pressi del Liceo scientifico "Cafiero" alle ore 8:00 e proseguirà fino a quando questa riforma non ascolterà le voci di tutti cittadini.

Studenti barlettani in lotta con
Arci Barletta "C.Cafiero" & Rete degli Studenti Medi - Barletta

4 fotoProtesta e occupazione al Liceo Scientifico
Protesta e occupazione al Liceo Scientifico CafieroProtesta e occupazione al Liceo Scientifico CafieroProtesta e occupazione al Liceo Scientifico CafieroProtesta e occupazione al Liceo Scientifico Cafiero
  • Studenti
  • Liceo Scientifico "C. Cafiero"
  • Movimento studentesco
  • Circolo Arci "Carlo Cafiero"
Altri contenuti a tema
Al Liceo "Cafiero" di Barletta il pendolo di Foucault più alto di Puglia Al Liceo "Cafiero" di Barletta il pendolo di Foucault più alto di Puglia Oggi pomeriggio si terrà l'inaugurazione del Museo delle Scienze
Il Politecnico di Bari si racconta al liceo "Cafiero" di Barletta Il Politecnico di Bari si racconta al liceo "Cafiero" di Barletta Incontro di orientamento organizzato dall'associazione AUP - “Azione Universitaria Politecnico”
Al liceo Cafiero di Barletta arriva la "Primavera dell'Europa" Al liceo Cafiero di Barletta arriva la "Primavera dell'Europa" L'incontro coinvolgerà gli studenti "first voters" delle quinte classi
Bandiere e inni per la Giornata dell'Unità nazionale con gli studenti di Barletta Bandiere e inni per la Giornata dell'Unità nazionale con gli studenti di Barletta In conclusione dell'evento verranno letti i primi 12 articoli della Costituzione Italiana, elaborati dagli studenti
Nel segno della cultura, gemellaggio tra gli studenti di Barletta e del Friuli Nel segno della cultura, gemellaggio tra gli studenti di Barletta e del Friuli Domani la presentazione del libro dal titolo “Come le foglie che cambiano colore” a Matera
Barletta sostiene Chiara: buone notizie per la studentessa Barletta sostiene Chiara: buone notizie per la studentessa «Oggi finalmente l’esito della TAC è stato positivo»
Studio in Puglia perché... un premio per le giovani eccellenze pugliesi Studio in Puglia perché... un premio per le giovani eccellenze pugliesi C'è tempo sino al 31 gennaio per partecipare
"Testimoni dei diritti", presente la senatrice di Barletta Assuntela Messina "Testimoni dei diritti", presente la senatrice di Barletta Assuntela Messina L'iniziativa a Palazzo Madama in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.