Ritrovato il cadavere di un uomo a Barletta
Ritrovato il cadavere di un uomo a Barletta
Cronaca

«La presenza di alcolisti-senza tetto a Barletta è una vera emergenza sociale»

Interviene Lorenzo Chieppa, direttore della Caritas, dopo il ritrovamento di un cadavere nella giornata di ieri

Sulla drammatica notizia del cadavere ritrovato all'interno dell'ex impianto di smistamento del sale della teleferica, interviene Lorenzo Chieppa, direttore della Caritas Barletta: «Purtroppo l'uomo che ha perso la vita di origine marocchina lo conoscevamo da qualche tempo come alcolista all'ultimo stadio: rifiutava ogni invito a farsi curare, come mi hanno riferito i nostri volontari che svolgono la propria attività di servizio visitando da lontano la cascina. L'altra sera sono riusciti a convincerlo a prendere almeno le coperte…

Consideriamo che il fenomeno degli alcolisti-senza-tetto a Barletta è ormai divenuta una vera emergenza sociale, un'autentica piaga nel corpo della nostra comunità.

Attualmente in Caritas - prosegue Chieppa - dei 36 posti del nostro dormitorio, quasi la metà degli ospiti soffre di questa fragilità e disagio e in queste sere di intenso freddo li accogliamo con tutti i rischi che questo comporta sia per il distanziamento che per le difficoltà dettate dalla convivenza, ma il freddo vince su ogni logica.

Personalmente, io penso che quel poveretto molto probabilmente sia deceduto per lo sfibramento del suo stato di salute forse compromesso dall'alcol. Ecco perché serve un tavolo tecnico di confronto da oltre 5 anni invocato da sempre fra istituzioni, ASL e Caritas. Anche perché quei vani tecnici dove si è consumata la morte vanno tenuti puliti e controllati, specie d'inverno quando è pericoloso anche per i nostri volontari avvicinarsi. Da due settimane era una palude impraticabile per le forti piogge».
  • Caritas
  • Morti
Altri contenuti a tema
Alcolisti senza tetto, un problema reale a Barletta Alcolisti senza tetto, un problema reale a Barletta Il responsabile della Caritas Lorenzo Chieppa: «Chiediamo la convocazione di un tavolo permanente con ASL, Prefettura e Servizi Sociali»
I volontari della Caritas in aiuto per il grande afflusso dei giovani alle vaccinazioni I volontari della Caritas in aiuto per il grande afflusso dei giovani alle vaccinazioni Un volontariato attivo dai primi mesi di vaccinazione
Il volontariato attivo della Caritas Barletta Il volontariato attivo della Caritas Barletta Hanno assicurato la prima dose a 52 senzatetto
Caritas Barletta, consegnato il nuovo furgone per le eccedenze alimentari Caritas Barletta, consegnato il nuovo furgone per le eccedenze alimentari Aiuterà le procedure di distribuzione dei pasti a chi ne ha bisogno
Alla Caritas Barletta un nuovo furgone per la raccolta degli alimenti Alla Caritas Barletta un nuovo furgone per la raccolta degli alimenti Chieppa: «Nel 2020 abbiamo distribuito oltre 50mila pasti»
A Barletta l'Esercito a supporto delle famiglie bisognose A Barletta l'Esercito a supporto delle famiglie bisognose La raccolta di generi alimentari organizzata dall'82° Reggimento fanteria “Torino”
Alla Caritas di Barletta la "benemerenza civica" e medaglia d'oro Alla Caritas di Barletta la "benemerenza civica" e medaglia d'oro I riconoscimenti saranno consegnati per l'instancabile impegno civico dimostrato durante la pandemia
Premio Bontà 2021 alla Caritas di Barletta: «Si occupa dei più dimenticati» Premio Bontà 2021 alla Caritas di Barletta: «Si occupa dei più dimenticati» Il riconoscimento per mettere in luce atti di generosità di persone e associazioni
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.