Ospedale
Ospedale
Scuola e Lavoro

La ASL BT non riconosce il valore della professione infermieristica, la nota dell'OPI BAT

Il presidente Papagni chiede la modifica della delibera con il ripristino del Dipartimento delle Professioni Sanitarie

La ASL BT non riconosce il valore della professione infermieristica e revoca il Dipartimento delle Professioni Sanitarie. La revoca contenuta nella delibera n. 1445 del 1/08 u.s. a firma del Direttore Generale, avv. Alessandro Delle Donne, priva la BAT della governance delle professioni sanitarie.

L'Ordine delle Professioni Infermieristiche della sesta provincia pugliese in una nota, chiede la modifica della delibera con il ripristino del Dipartimento e con l'attivazione delle procedure di reclutamento dei Dirigenti Infermieri. "Non è possibile privare tutti i professionisti - dichiara il presidente OPI BAT dott. Giuseppe Papagni - sanitari e le figure di supporto dell'assistenza afferenti alle professioni dell'Area Infermieristico/Ostetrica, Tecnica Professionale, della prevenzione e della riabilitazione che rappresentano e superano il 70% dei professionisti sanitari in attività per la ASL BAT, di un Dipartimento delle professioni sanitarie che … come afferma il DG Delle Donne 'Governi i percorsi di presa in carico degli utenti/cittadini' ".

L'Ordine delle Prpfessioni sanitarie della sesta provincia pugliese nella sua nota precisa che non solo la ASL BT non ha attivato il servizio delle professioni sanitarie, disattendendo precise norme di legge (L.R. n. 26/2006, L.R. n. 25/2006) ma cancella dalla sua nuova organizzazione dipartimentale, incoerentemente con la "ratio" che viene posta alla base delle modifiche organizzative cui alla delibera in oggetto, il Dipartimento delle professioni sanitarie, costituente un'asse di rilevante importanza cui l'azienda con il precedente Direttore Generale aveva convenuto di determinare. "E' l'infermiere, che provvede alla presa in carico, alla pianificazione delle attività e alla misurazione degli esiti di intervento poiché, come previsto in letteratura e nell'ordinamento che regola l'esercizio professionale. Si genera cosi una forte relazione infermiere-assistito che, evidenze alla mano, migliora l'aderenza della persona alle cure, facilita i processi educativi ed assicura la personalizzazione delle attività" continua Papagni.

"Noi riteniamo importante il ripristino del Dipartimento delle professioni sanitarie, confidiamo in una pronta risposta del direttore generale affinchè accolga le nostre riflessioni" conclude il presidente OPI BAT. Una presa di posizione netta in favore dei bisogni di salute che i cittadini della sesta provincia esprimono.
  • Asl Bt
Altri contenuti a tema
Donazioni di organi, i numeri nella Asl Bt Donazioni di organi, i numeri nella Asl Bt A Barletta si è concluso un percorso di formazione sul tema per 90 medici e infermieri
Blocco straordinario del lavoro nella Asl BT, interviene Delle Donne Blocco straordinario del lavoro nella Asl BT, interviene Delle Donne Il direttore generale: "Stiamo applicando nuove regole organizzative"
Congresso Regionale ACOI, a Barletta terminate due giornate di formazione per i chirurghi Congresso Regionale ACOI, a Barletta terminate due giornate di formazione per i chirurghi Il dott. Sabino Capuzzolo ha vinto il contest per i medici under 40
Liste d’attesa nella Bat, proposte della Cgil per la riduzione dei tempi Liste d’attesa nella Bat, proposte della Cgil per la riduzione dei tempi «Le prime discipline su cui si interverrà saranno la cardiologia, l’endoscopia digestiva e radiologia»
Medici non specializzati nei Pronto soccorso, interviene Dino Delvecchio Medici non specializzati nei Pronto soccorso, interviene Dino Delvecchio «Circostanze emergenziali estive non sono un fulmine a ciel sereno»
Nuova organizzazione dipartimentale nelle strutture della Asl BT Nuova organizzazione dipartimentale nelle strutture della Asl BT Delle Donne: «Nuovo assetto aziendale che garantirà maggiore efficacia ed efficienza»
Lotta ai tumori, all'ospedale di Barletta la presentazione di un nuovo farmaco Lotta ai tumori, all'ospedale di Barletta la presentazione di un nuovo farmaco Oggi l'incontro organizzato presso il polo universitario
1 Maxiemergenza a Barletta, simulazione anche in vista del Jova Beach Party Maxiemergenza a Barletta, simulazione anche in vista del Jova Beach Party L'esercitazione di questa mattina ha simulato un massiccio afflusso di pazienti
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.