Alessandro Delle Donne. <span>Foto Ida Vinella</span>
Alessandro Delle Donne. Foto Ida Vinella
Servizi sociali

L'ex commissario Delle Donne: «Lascio una Asl Bt rinnovata e cresciuta»

Le dichiarazioni del commissario uscente sulla sua esperienza nell'Asl Bt

«Sono onorato dell'incarico di Direttore Generale dell'Irccs Oncologico di Bari, lascio una Asl Bt rinnovata e cresciuta con la quale sono certo che continueremo a fare rete»: così Alessandro Delle Donne commenta alla notizia della sua nomina a Direttore Generale dell'Oncologico di Bari dove ricopre l'incarico di Commissario Straordinario.

«Sono grato a tutti i miei collaboratori e a tutti i dipendenti per lo straordinario lavoro che abbiamo portato avanti fino a oggi – continua Delle Donne – i numeri delineano una azienda che nel corso degli ultimi anni è cresciuta e ha saputo affrontare l'emergenza con consapevolezza, autorevolezza e precisione. Abbiamo lavorato senza sosta e senza risparmiarci mai e i risultati sono evidenti: abbiamo gestito la pandemia riorganizzando l'offerta in tempi record senza mai perdere di vista la prospettiva a lungo termine, portando avanti progettualità importanti che andranno a compimento nei prossimi mesi, ma che avevano bisogno di programmazione e gestazione».

«Alla Asl Bt sono legato da una lunga esperienza professionale – dice Delle Donne – è stata la mia prima esperienza da Direttore Generale in un contesto nazionale tra i più difficili da immaginare. Il mio grazie va innanzitutto al dottor Giuseppe Nuzzolese, Direttore Amministrativo, e al dottor Vito Campanile, Direttore Sanitario, per il supporto e l'apporto in termini di competenza, abnegazione e attenzione che hanno sempre dimostrato. E poi il mio grazie va a ognuno dei 4mila dipendenti aziendali che consentono a questa azienda di essere un modello virtuoso, un cantiere di novità organizzative e gestionali. Sono certo che la collaborazione non potrà cessare e si rafforzerà attraverso una stretta sinergia con l'Oncologico di Bari. Sono orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto fino a oggi, resta un patrimonio a beneficio dei cittadini e dei pazienti di questo territorio e non solo».

«Sono pronto ad affrontare con entusiasmo questo nuovo e sfidante inizio. Ringrazio il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano per la fiducia rinnovata, segno di apprezzamento per il lavoro fatto fino a oggi».
  • Asl Bt
Altri contenuti a tema
Cinema e salute mentale, inizia oggi a Barletta il Festival dei Corti Cinema e salute mentale, inizia oggi a Barletta il Festival dei Corti Ecco il programma delle tre serate
La dg della Asl BT Tiziana Dimatteo eletta coordinatrice regionale FIASO La dg della Asl BT Tiziana Dimatteo eletta coordinatrice regionale FIASO «Manterremo attivo il confronto sia a livello regionale che nazionale»
Asl Bt: presentato oggi il Festival del cortometraggio dedicato alla salute mentale Asl Bt: presentato oggi il Festival del cortometraggio dedicato alla salute mentale Dimatteo: «Una rassegna che annulla le barriere»
Iniziano i corsi di formazione ABA per il trattamento dell'autismo Iniziano i corsi di formazione ABA per il trattamento dell'autismo «È la prima volta intanto che si svolge in maniera così articolata e accurata» dice Tiziana Dimatteo, Direttrice Generale Asl Bt
Sono 71 gli infermieri neoassunti nell'Asl Bt Sono 71 gli infermieri neoassunti nell'Asl Bt «Tanti giovani tornano a lavorare nella loro provincia e nel territorio in cui sono nati»
Un uomo di Barletta ha donato cuore, reni, fegato e cornee Un uomo di Barletta ha donato cuore, reni, fegato e cornee La donazione multiorgano è stata fatta nell'ospedale Bonomo di Andria
Donazione degli organi, un incontro al Polo Universitario di Barletta Donazione degli organi, un incontro al Polo Universitario di Barletta Saranno illustrati i risultati della Asl BT, «nel 2022 siamo giunti già a 12 donazioni multiorgano»
Asl Bt incontra la delegazione CGIL Asl Bt incontra la delegazione CGIL «Una risposta migliore e non precaria rispetto ad assunzioni a tempo determinato»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.