Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Il MIUR stanzia 65,9 milioni per la sicurezza, Doronzo: «Un'occasione da non lasciarsi scappare»

È stato pubblicato l'avviso pubblico per le verifiche su solai e controsoffitti degli edifici scolastici

Elezioni Regionali 2020
«Per opportuna conoscenza dei Comuni della Bat e della provincia di Barletta-Andria-Trani informo che è stato pubblicato l'avviso pubblico per le verifiche su solai e controsoffitti degli edifici scolastici - scrive in una nota Carmine Doronzo, vice presidente Anci Puglia e consigliere comunale di Barletta.

«Un'importante opportunità per la sicurezza delle nostre scuole, che nel recente passato si sono rese protagoniste di episodi di serio rischio con conseguenti chiusure e disagi per la cittadinanza. Il MIUR stanzia 65,9 milioni per Enti locali proprietari di immobili pubblici adibiti a uso scolastico censiti nell'Anagrafe nazionale dell'edilizia scolastica per il piano straordinario prevenzione crolli di solai e controsoffitti nelle scuole. L'avviso pubblico per il finanziamento di verifiche e indagini diagnostiche relative a elementi strutturali e non strutturali è disponibile sul sito del MIUR. Le candidature vanno presentate entro le ore 15 del 29 novembre 2019, saranno selezionate in base ai criteri: vetustà degli immobili con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970, zona sismica, popolazione scolastica coinvolta, tipologia costruttiva dei solai, assenza di finanziamento negli ultimi cinque anni per interventi strutturali o per indagini diagnostiche, eventuale quota di cofinanziamento.

Per le verifiche strutturali da effettuare nelle scuole sono disponibili complessivamente 40 milioni di euro. È prevista, inoltre, una quota ulteriore pari a 25,9 milioni di euro da assegnare successivamente per gli interventi urgenti di messa in sicurezza che dovessero rendersi necessari all'esito delle indagini sui solai e i controsoffitti. Ritengo sia un'occasione per garantire la sicurezza dei nostri studenti, dei docenti e di tutto il personale della scuola, e in quanto tale, un'occasione da non lasciarsi scappare».
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Ritorno a scuola: Comuni e Province si confrontano con i dirigenti Ritorno a scuola: Comuni e Province si confrontano con i dirigenti In Puglia la scuola riaprirà il 24 settembre, dopo le elezioni regionali
Scuola, in Puglia riprende il 24 settembre: ecco il calendario Scuola, in Puglia riprende il 24 settembre: ecco il calendario Si comincia il 24 settembre e si finisce l'11 giugno, tutti i ponti e le festività. Le scuole possono modificarlo in base alle loro esigenze
Scuola, in Puglia al via il 24 settembre: «Ma servono certezze» Scuola, in Puglia al via il 24 settembre: «Ma servono certezze» «Servono certezze e risorse per evitare enormi disagi nel prossimo anno scolastico»
Rientro a scuola il 14 settembre, Azzolina: «Addio classi pollaio» Rientro a scuola il 14 settembre, Azzolina: «Addio classi pollaio» Il presidente Conte: «Obiettivo contrastare povertà educativa e dispersione scolastica». Azzolina: «Dall'1 luglio tour negli istituti di tutta Italia»
Didattica a distanza e voglia di tornare tra i banchi di scuola Didattica a distanza e voglia di tornare tra i banchi di scuola Il prof Danilo Marano: «La condivisione in presenza è irrinunciabile per la crescita dei ragazzi»
Didattica a distanza, cosa ne pensano gli studenti? Didattica a distanza, cosa ne pensano gli studenti? Presentata inchiesta della Flc Cgil. Ad oggi nessuna certezza sulla ripresa a settembre
Fine anno scolastico, i saluti del sindaco di Barletta ai ragazzi Fine anno scolastico, i saluti del sindaco di Barletta ai ragazzi «Ricominciare non sarà facile, ma ce la faremo perché la scuola è importante per tutti»
Covid-19, come cambierà l'esame di maturità a Barletta Covid-19, come cambierà l'esame di maturità a Barletta Fine di un anno scolastico insolito. Zoom, Skype, Teams: al contatto umano sono subentrate le "piattaforme"
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.