Stella Mele
Stella Mele
Politica

Il fronte Emiliano-Caracciolo: «Stella Mele come Alice nel paese delle meraviglie»

«Da oggi in poi con la consigliera Mele, non abbiamo più nulla in comune»

«Nel 1865 Lewis Carroll, scriveva una storia per bambini dal titolo: Alice nel paese delle meraviglie. A leggere l'articolo diramato dalla segretaria cittadina di fratelli d'Italia Stella Mele (tra l'altro consigliera comunale di forza Barletta/forza Italia), la storia di Alice, nonostante siano passati svariati anni, torna ad essere di stretta attualità». Ad intervenire in risposta della consigliera comunale Stella Mele, sono i firmatari del documento in sostegno della candidatura alle prossime elezioni regionali del governatore Michele Emiliano e del consigliere regionale uscente, Filippo Caracciolo: i consiglieri comunali Giuseppe Rizzi, Adelaide Spinazzola, Luigi Dimonte, Massimo Antonio Spinazzola, Vincenzo Laforgia e Ruggiero Dicorato, gli assessori Ruggiero Passero, Maria Anna Salvemini e Graziana Carbone e il Presidente del Consiglio comunale, Sabino Dicataldo.

«Per spiegare quanto sopra - proseguono - è doveroso fare una cronistoria della nascita della coalizione di maggioranza che guida la città di Barletta. All'indomani dell'esperienza Cascella, dopo che il sindaco Cannito e il suo vice Lanotte erano sfidanti nelle primarie del centrosinistra (poi non più celebrate), si iniziò ad imbastire un progetto civico che escludesse tutti i partiti e allo stesso tempo includesse tutti gli uomini e le donne, se pur di estrazione culturale e politica differente. Ma dopo la vittoria i problemi e i comportamenti opachi proprio dell'Alice nostrana non tardarono ad arrivare».

«Infatti da subito il segretario provinciale di fratelli d'Italia, Raimondo Lima si compiaceva del fatto che una consigliera di Fratelli d'Italia fosse stata eletta a Barletta (pur tradendo la coalizione di centrodestra formata dalla sola lega, non sappiamo per quali precisi motivi o convenienze). Ma tali "cortocircuiti" erano stati preventivati un po' da tutti proprio per la eterogeneità della coalizione. Ma nonostante tutto, non senza tensioni, la maggioranza politica di questa città, che che ne dica la consigliera di forza Barletta ( che allo stesso tempo fa parte dell'intergruppo guidato dai maggiorenti dell'ex giunta Cascella), ha portato a casa svariati risultati e tanti altri ne porterà a breve. Di questo, noi ne siamo convinti, pur consapevoli di dover rinunciare probabilmente, all'apporto "dell'anima critica", le cui apparizioni si registrano solo in tema di gettoni di presenza (vedasi il recente consiglio del 30 dicembre, che ha visto l'approvazione del bilancio, portato dall' ottimo assessore Cefola)».

«Ecco perché è inutile parlare di nuovo "confine della coalizione", di fatto già delineato con atti e fatti. Non ci resta dunque che voltare pagina, rilanciare con forza l'azione amministrativa consapevoli che da oggi in poi con la consigliera Mele, non abbiamo più nulla in comune, se non (probabilmente) il partito che nella segretezza dell'urna voteremo alle prossime elezioni regionali».
  • Consiglio comunale
  • Elezioni Regionali
Altri contenuti a tema
1 Interventi di contrasto alla droga: tra i punti del consiglio comunale di Barletta Interventi di contrasto alla droga: tra i punti del consiglio comunale di Barletta Il consiglio è convocato per il 3 marzo alle ore 16:00
1 Barletta antifascista, approvata la mozione in Consiglio comunale Barletta antifascista, approvata la mozione in Consiglio comunale La nota stampa di Roberto Tarantino, presidente dell’ANPI Bat
1 Aumento delle tariffe per l'assistenza domiciliare, il Consiglio corre ai ripari Aumento delle tariffe per l'assistenza domiciliare, il Consiglio corre ai ripari Il Consiglio comunale di Barletta ha approvato la mozione per l'iscrizione della città di Barletta all'anagrafe antifascista
2 “La Bat non si Lega” e la piazza non si riempie: le Sardine a Barletta “La Bat non si Lega” e la piazza non si riempie: le Sardine a Barletta «Vogliamo risvegliare una coscienza civile, perché divisi non si va da nessuna parte»
1 Elezioni Regionali, Filippo Caracciolo: «Ringrazio gli amministratori di Barletta per il sostegno» Elezioni Regionali, Filippo Caracciolo: «Ringrazio gli amministratori di Barletta per il sostegno» «Sarò onorato di mettere nuovamente a disposizione l'esperienza già maturata come rappresentante eletto del territorio»
Primarie centrosinistra, gli incassi non corrispondono ai voti Primarie centrosinistra, gli incassi non corrispondono ai voti Fabiano Amati: «Spero sia un ritardo, pena nullità elezioni»
La Lega è pronta per le sfide elettorali, Sen. Siri: «Cruciale il voto in Emilia» La Lega è pronta per le sfide elettorali, Sen. Siri: «Cruciale il voto in Emilia» Giovani, futuro e competizione elettorale al centro dell’incontro organizzato a Barletta dalla Lega Giovani
1 La perduta terzietà (politica) del Presidente del Consiglio comunale La perduta terzietà (politica) del Presidente del Consiglio comunale Il ruolo super partes della Presidenza del Consiglio sembra essere stato minato, sul piano politico, dalle dichiarazioni sottoscritte da Dicataldo
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.