Docente
Docente
Scuola e Lavoro

Finanziamenti per le scuole, 433.290 all'Archimede di Barletta

Situazione congelata dal 2007, finalmente risolta. Ventola: «Sforzi premiati»

Poco più di un milione di euro di finanziamenti ministeriali per tre edifici scolastici della Provincia di Barletta - Andria - Trani. A beneficiarne saranno gli Istituti "Archimede" di Barletta (per un importo di 433.290, 00 euro), "Troja" di Andria (333.300,00 euro) e "Lotti" di Andria (266.640,00 euro). I tre finanziamenti erano inizialmente stati concessi alla Provincia di Bari nel 2007, ma con l'istituzione della Provincia di Barletta - Andria - Trani il trasferimento delle risorse era rimasto congelato. A sbloccare la situazione, le numerose interlocuzioni avute dal Presidente della Provincia Francesco Ventola e dall'Assessore provinciale all'Edilizia Scolastica Domenico Campana con la Provincia di Bari, cui in passato erano state trasferite le risorse ministeriali per il tramite della Regione Puglia.

Con Decreto del 16 luglio 2007, infatti, il Ministero della Pubblica Istruzione aveva attivato il Piano Triennale 2007/2009 per interventi di Edilizia Scolastica, stanziando complessivi 250milioni di euro, da ripartire tra le Regioni d'Italia. Successivamente, con delibera n. 1734 del 23 gennaio 2007, la Regione Puglia ha approvato il Piano Triennale di Edilizia Scolastica, finalizzato ad interventi urgenti di messa in sicurezza ed adeguamento a norma delle scuole pugliesi. La Provincia di Bari aveva dunque individuato gli istituti da ammettere a finanziamento, inserendo anche i tre (Archimede, Troja e Lotti) poi passati nella competenza della Bat.

E proprio in queste ore l'Assessorato al Diritto allo Studio e Formazione Professionale della Regione Puglia ha autorizzato la Provincia di Barletta - Andria - Trani a beneficiare dei fondi ministeriali. «Erano somme che spettavano ai nostri tre istituti ma di cui da tempo non potevamo usufruire - ha commentato il Presidente della Provincia Francesco Ventola -. Ci è voluto un pressing incessante verso la Provincia di Bari per ottenere fondi attraverso i quali potremo mettere a norme altre nostre scuole. Oggi i nostri sforzi sono stati premiati». «I finanziamenti non erano mai stati attivati, ad eccezione di quello per l'istituto "Archimede" di Barletta, per il quale la Provincia di Bari aveva già indetto la procedura di gara, individuando successivamente il soggetto attuatore - ha invece commentato l'Assessore provinciale all'Edilizia Scolastica Domenico Campana -. Per quanto riguarda gli altri due edifici (il "Troja" ed il "Lotti") ci adopereremo in tempo previ per la redazione dei progetti».
  • Fondi regionali
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Scuola, governo verso l’impugnazione dell’ordinanza di Emiliano Scuola, governo verso l’impugnazione dell’ordinanza di Emiliano Mario Draghi: «Non abbiamo ancora preso una decisione»
Scuola, l'ordinanza di Emiliano lascia facoltà di scelta per le famiglie pugliesi Scuola, l'ordinanza di Emiliano lascia facoltà di scelta per le famiglie pugliesi Le nuove disposizioni del presidente della Regione
Scuola, si torna tra i banchi subito dopo Pasqua Scuola, si torna tra i banchi subito dopo Pasqua Mario Draghi conferma la volontà di far rientrare in classe almeno fino alle scuole medie
Scuola o DAD? Emiliano chiede di entrare nelle "chat delle mamme" Scuola o DAD? Emiliano chiede di entrare nelle "chat delle mamme" Un modo per conoscere le opinioni dei genitori per la ripresa delle lezioni
Anche la Puglia sciopera contro la DaD: tablet e pc spenti per un giorno Anche la Puglia sciopera contro la DaD: tablet e pc spenti per un giorno A partecipare studenti e insegnanti
2 Refezione scolastica, presentazione Isee per nuove tariffe Refezione scolastica, presentazione Isee per nuove tariffe La comunicazione diramata dal Comune di Barletta
DAD solidale, nasce a Barletta l'iniziativa per aiutare gli studenti in difficoltà DAD solidale, nasce a Barletta l'iniziativa per aiutare gli studenti in difficoltà È possibile donare componenti per PC in buono stato
Nuovo parametro per le scuole, ecco perché a Barletta resteranno aperte Nuovo parametro per le scuole, ecco perché a Barletta resteranno aperte L'analisi dei dati sui contagi in base alle nuove linee guida proposte dal Comitato tecnico scientifico al Governo
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.