Imbecilli su Facebook
Imbecilli su Facebook
Cronaca

Dall’indignazione per il disastro ferroviario all’idiozia, l’imbecille vive sui social network

Quando una tragedia diventa occasione di immotivato scherno

"La cosa che più mi stupisce dell'incidente dei treni in Puglia è il fatto che ci siano i treni in Puglia".

"20 terr0ni deceduti e circa 35 i feriti gravi. Questa la grÅndĘ notizia che ho appena sentit0. 20 non sono tanti ma è pur sempre megli0 di nientÊ. Che Dio benedic i malfuzionamenti e i disagi che affligon0 semprë più la terr0nia. <3".

E' lecito avere opinioni diverse, su tutto e senza limiti. Inoltre per statistica su milioni di cittadini indignati non abbiamo dubbi che ce ne possano essere decine completamente discordi. Ma l'umanità non dovrebbe essere oggetto di speculazione filosofica e francamente capiamo poco o nulla delle motivazioni che possono essere dietro a simili messaggi se non una profonda e forse irreversibile idiozia. Ci riferiamo a messaggi che il noto social network ha mostrato e rese "virali" (forse in questo sono da trovarsi le motivazioni?), messaggi con un inquietante mix di razzismo e stupidità, talmente fuori luogo da poter essere anche false.

Pur nell'eventuale falsità, pur nella democratica possibilità di poter essere sempre liberi di dire la propria sempre e comunque, è imbecillità anche solo pensare che ciò possa esistere. E ne approfittiamo per indicare come questo paese è famoso oltre che per i santi e i navigatori, per la grande umanità che ha sempre mostrato in tutte le occasioni in cui di questa caratteristica ce ne fosse stato bisogno. Imbecilli, leoni da tastiera, razzisti fuori tempo massimo, hanno ben poco di italiano come la sintassi e la grafia di quei messaggi sembra comunque suggerire. Saranno dimenticati, come il biasimo che scorre sul filo dell'indignazione, e come i sentimenti negativi.
Imbecilli su Facebook, dopo la tragedia sulla Bari-Nord
  • Facebook
Altri contenuti a tema
Attenzione ai virus e alle bufale su Facebook Attenzione ai virus e alle bufale su Facebook Numerose le segnalazioni anche da utenti barlettani
Tragedia scampata al Castello, per il sindaco è «atto encomiabile» Tragedia scampata al Castello, per il sindaco è «atto encomiabile» Cascella replica alla segnalazione di un lettore
I barlettani conoscono Facebook? Attenzione ai profili falsi I barlettani conoscono Facebook? Attenzione ai profili falsi Una lettrice denuncia un tentativo di adescamento molto sospetto
Agguato a Ventura, usciti dal carcere ma traditi da Facebook Agguato a Ventura, usciti dal carcere ma traditi da Facebook I due killer si scambiavano messaggi anche con altri detenuti
No ai botti, dall’oriente a Barletta arrivano le lanterne di carta No ai botti, dall’oriente a Barletta arrivano le lanterne di carta L’ordinanza di divieto potrebbe creare poesia e suggestione
Facebook sotto attacco anche tra gli utenti barlettani Facebook sotto attacco anche tra gli utenti barlettani Contenuti porno denunciati alle autorità
Avv. Cianci: «Forse qualcosa si muove grazie alla nostra opera» Avv. Cianci: «Forse qualcosa si muove grazie alla nostra opera» Domande al fondatore della fan page “Operazione ARIA Pulita Bat
Nasce il comitato "Operazione ARIA Pulita", «nulla è più prezioso della vita» Nasce il comitato "Operazione ARIA Pulita", «nulla è più prezioso della vita» Cianci: «Pagina utile per raccogliere tutta la documentazione»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.