Palazzo di Città
Palazzo di Città
Politica

Concorsi, Pier Paolo Grimaldi: «Incongruenze a Barletta, ma accade di peggio in Provincia»

Il consigliere comunale di Scelta Popolare: «Evidente il fallimento sia del Presidente della Provincia che del Sindaco di Barletta»

«Il velo di silenzio che si tenta di far scendere su gravi ritardi e inadempienze della pubblica amministrazione, provinciale e comunale, risulta indegno di una buona amministrazione». Inizia così il duro intervento del consigliere comunale Pier Paolo Grimaldi (Scelta Popolare), da poco
dimessosi dalla carica di presidente della Commissione Affari Finanziari presumibilmente in segno di dissenso verso il mancato riconoscimento di un assessore al suo gruppo di riferimento.

«Il concorso per l'assunzione di vigili urbani a Barletta - prosegue Grimaldi - è costellato di errori, ripensamenti e bugie. La incomprensibile e affannosa risposta del Sindaco di Barletta alla richiesta di trasparenza in merito al procedimento per l'assunzione dei vigili, disvela la inadeguatezza e incapacità di gestire la cosa pubblica in maniera ordinata e coerente.

Non è coerente il Sindaco, e non dice il vero, quando dichiara di non poter intervenire sulla procedura di assunzione "per evitare interferenze nella gestione di un concorso che ha una commissione responsabile". È necessario ricordare al Sindaco che con una nota a sua firma, inviata al Dirigente del Personale del Comune di Barletta, ha chiesto di concludere con esito negativo la procedura per la selezione di un Dirigente tecnico a tempo determinato, poiché aveva deciso anticipatamente quale dovesse essere il vincitore di tale procedura senza che la stessa fosse conclusa.

In modo evidente il Sindaco ha, non solo disatteso tutte le norme procedurali che impongono la conclusione del procedimento amministrativo, ma (utilizzando le sue parole) ha compiuto una vera e propria interferenza imponendo in sostanza la conclusione anticipata del procedimento di selezione con un atto di dubbia legittimità. Le incongruenze del bando, le decisioni di esclusione di quasi tutti i candidati poi modificate con la riammissione di tutti i partecipanti, la illegittima ripetizione delle prove (quella di informatica) per alcuni candidati, sono solo alcuni degli aspetti che rendono necessario un intervento chiarificatore del Sindaco su quanto accaduto.

A nulla serve lavarsi le mani rimandando ai dirigenti il compito di chiarire. Il Sindaco deve ricordare che è il capo dell'amministrazione e non può, a proprio piacimento o convenienza, una volta intervenire in modo deciso chiedendo la conclusione anticipata della procedura di selezione concorsuale con esito negativo e altra volta "lavarsi le mani" per avere una giustificazione alla propria coscienza così da non dover giustificare le scelte che verranno. Se vuol continuare a ricoprire il ruolo di Sindaco deve sapere che ha avuto e avrà la responsabilità delle decisioni amministrative.

Alla provincia BAT, laddove fosse possibile, accade di peggio. La presentazione del bando sul sito della provincia è praticamente introvabile, le regole del bando sono palesemente finalizzate ad una illegittima disparità di trattamento tra partecipanti esterni ed interni; per questi ultimi non è prevista una prova scritta rispetto ai primi.

Se questo è un buon modello di amministrazione è evidente il fallimento sia del Presidente della Provincia che del Sindaco di Barletta, forse dovuto all'incapacità o alla volontà di assecondare i desiderata di amici di partito o di cordata. Continueremo ad essere attenti su tutti gli atti di amministrazione e monitorare le procedure, per denunciare le palesi inadempienze».
  • Concorsi
Altri contenuti a tema
Concorso provincia, più di 1600 domande per 7 posti di lavoro Concorso provincia, più di 1600 domande per 7 posti di lavoro Pubblicati gli elenchi degli ammessi: si tratta di posti di lavoro a tempo pieno e indeterminato
2 Ecco i nomi dei dodici nuovi vigili di Barletta vincitori del concorso Ecco i nomi dei dodici nuovi vigili di Barletta vincitori del concorso Pubblicata la graduatoria sull'albo pretorio del Comune
Concorso Asl BT, riaperti i termini di partecipazione Concorso Asl BT, riaperti i termini di partecipazione Si cercano 162 collaboratori amministrativi
1 La Provincia Bat indice 3 concorsi pubblici per posti a tempo pieno e indeterminato La Provincia Bat indice 3 concorsi pubblici per posti a tempo pieno e indeterminato Le domande dovranno essere inoltrate entro il 21 ottobre
Aumentano i casi di Covid-19, rinviata la prova del concorso per infermieri Aumentano i casi di Covid-19, rinviata la prova del concorso per infermieri Prevista invece in tempi brevi la graduatoria di mobilità regionale ed extraregionale
1 Concorso Polizia Locale di Barletta, la lettera di delusione dei partecipanti Concorso Polizia Locale di Barletta, la lettera di delusione dei partecipanti «Su 500 candidati soltanto otto superano la prova»
Concorso Polizia Locale, polemiche sulla preselezione: passano solo in otto Concorso Polizia Locale, polemiche sulla preselezione: passano solo in otto Scontenti molti partecipanti: 1000 le domande pervenute per 12 posti a disposizione
Concorso per 1650 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 aperto ai civili Concorso per 1650 Allievi Agenti Polizia di Stato 2020 aperto ai civili Pubblicato lo scorso 31 gennaio il bando tanto atteso: preparati con il corso di ITALFOR – Mondo Concorsi
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.