Attraversamento pedonale
Attraversamento pedonale
La città

Barriere architettoniche e indifferenza: disagi per i disabili a Barletta

Due segnalazioni di episodi spiacevoli in città, tra ostacoli e strisce pedonali inesistenti

Barletta è una città a misura di diversamente abili? La domanda sorge spontanea dopo due segnalazioni sul tema pervenute alla redazione di BarlettaViva nel giro di un paio di giorni.

«Noi disabili, agli occhi di qualcuno, siamo invisibili, si fa finta di nulla – inizia così lo sfogo di Michele – dopo il mio articolo sulla difficoltà che noi disabili abbiamo a camminare in città in piena autonomia, non pretendevo che si creassero i presupposti per marciapiedi percorribili, dotati di discese e rampe, ma avrei gradito almeno una lettera di scuse ai disabili in difficoltà».

Se è così che si cerca di rendere Barletta vivibile davvero per tutti, non si è ancora sulla strada giusta secondo il lettore, protagonista di un ennesimo episodio di disagio che gli è stato arrecato.

«Volevo semplicemente andare a prendere un caffè da solo, ma non è stato possibile – racconta - senza mia moglie, che mi ha preso letteralmente in braccio, adesso sarei ancora all'esterno del bar ad aspettare».

Analogo il caso di un'altra segnalazione, giunta a BarlettaViva dopo la mancata soddisfazione di una richiesta inoltrata lo scorso 4 ottobre agli uffici comunali e alla Bar.S.A.

«Abbiamo chiesto il rifacimento delle strisce per l'attraversamento pedonale – sottolinea Giuseppe - come sancito dal Codice della Strada».

L'intervento riguarda le seguenti strade:
  • Via L. Dicuonzo all'altezza del civico 171;
  • Via Dicuonzo con intersezione con Via Prascina;
  • Via Ofanto, nei pressi di una rampa per disabili priva di archetti antisosta, che attraversa lo spartitraffico giungendo al marciapiede opposto, dove in vicinanza sono collocati il distaccamento della Polizia Locale e l'ufficio anagrafe.
Proprio della rimozione della barriera architettonica in via Ofanto abbiamo parlato in un precedente articolo.

«Ad oggi, oltre a non aver ricevuto riscontro, non mi è stato neanche comunicato il numero di protocollo di tale richiesta da entrambi gli enti – conclude – spero si intervenga al fine di tutelare la sicurezza dei pedoni che attraversano tali vie».

Al danno si aggiunge la beffa, e in questo caso l'inciviltà che caratterizza purtroppo alcuni nostri concittadini: un'automobile in sosta proprio davanti alla rampa ha bloccato l'attraversamento, come documentato dal lettore. Tra barriere fisiche e barriere mentali di indifferenza e ignoranza, la strada da fare è ancora in salita.
Macchina parcheggiata davanti alla rampaMacchina parcheggiata davanti alla rampastrisce pedonaliBarriere architettoniche e indifferenza
  • Disabilità
Altri contenuti a tema
Contributo ABA per diversamente abili, Vito Tupputi: «Legge regionale capestro» Contributo ABA per diversamente abili, Vito Tupputi: «Legge regionale capestro» La nota del presidente regionale di Assomeda
Apre a Barletta il centro diurno per disabili "Effatà" Apre a Barletta il centro diurno per disabili "Effatà" Attività socioeducative e riabilitative, servizio mensa e trasporto, nella nuova struttura in via Boito
Eliminazione barriere architettoniche a Barletta, «servono emendamenti in consiglio comunale» Eliminazione barriere architettoniche a Barletta, «servono emendamenti in consiglio comunale» L'annuncio dei referenti di Coalizione Civica
A Barletta la disabilità indossa le ali dell’autonomia A Barletta la disabilità indossa le ali dell’autonomia Avviati con i fondi PNRR percorsi di autonomia per giovani studenti disabili
13 Barletta non è a prova di sedia a rotelle Barletta non è a prova di sedia a rotelle «Non ho potuto godere degli eventi della Disfida in autonomia»: la segnalazione di un barlettano
3 Pass disabili, «in attesa del rinnovo cosa facciamo?» Pass disabili, «in attesa del rinnovo cosa facciamo?» La lettera di un papà barlettano
16 Sulle giostre della festa gratis i ragazzi disabili: una bella iniziativa Sulle giostre della festa gratis i ragazzi disabili: una bella iniziativa Un progetto voluto dal rappresentante dei giostrai Ermanno Bellucci, dagli operatori e dall'associazione ASSOMEDA
Il 9 giugno al Paladisfida di Barletta l'evento "Ballando, a mano a mano..." Il 9 giugno al Paladisfida di Barletta l'evento "Ballando, a mano a mano..." Inclusione e divertimento nella manifestazione promossa da A.I.A.S in collaborazione con l'istituto comprensivo Mennea
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.