Disabilità
Disabilità

Barletta non è a prova di sedia a rotelle

«Non ho potuto godere degli eventi della Disfida in autonomia»: la segnalazione di un barlettano

«Buongiorno redazione, mi chiamo Michele C. ho 44 anni e sono di Barletta. Domenica sera, come la maggior parte dei miei concittadini, ero in fermento per assistere ad un evento come quello della Disfida di Barletta che ogni anno cattura e affascina chiunque ne conosca la storia. Naturalmente tutto molto bello, molto folcloristico, forse il corteo ha deluso un po' le aspettative mentre i fuochi sono stati all'altezza di un evento così spettacolare.

Ma quello che vorrei porre alla vostra attenzione ma soprattutto all' attenzione del nostro sindaco Mino Cannito e di chi si occupa dell'urbanistica e di tutto il suo contorno è la questione "barriere architettoniche". Purtroppo da quest'anno la mia condizione di salute mi costringe a spostarmi con la sedia a rotelle e per forza di cose si ha un altra visione della realtà che ci circonda. Che dirvi. In primis marciapiedi rotti, alti e quasi del tutto privi di rampe "decenti" per la salita e la discesa. Per non parlare poi delle macchine che selvaggiamente, pur di accaparrarsi di un parcheggio, occupano le rampe per disabili, e di conseguenza si è costretti a camminare per strada con tutti i rischi che ne seguono.

La fortuna è che non ero solo e sono stato guidato per potermi districare tra tutti questi ostacoli. Ed in caso contrario? Sicuramente non avrei potuto godermi in piena armonia la mia città vestita a festa.

Perchè non pensare in maniera seria a tutte quelle persone che come me, quotidianamente, non solo devono combattere con la propria disabilità fisica e mentale ma poi si vedono costretti a combattere contro ostacoli spesso insormontabili? Tra pochi mesi sarà Natale e per forza di cose vorrei godermi le luci della festa. Proviamo a rendere ancora più bella la natività del Signore nostro Gesù Cristo.

Grazie a tutti. Barletta nel cuore».
  • Disabilità
Altri contenuti a tema
Apre a Barletta il centro diurno per disabili "Effatà" Apre a Barletta il centro diurno per disabili "Effatà" Attività socioeducative e riabilitative, servizio mensa e trasporto, nella nuova struttura in via Boito
Eliminazione barriere architettoniche a Barletta, «servono emendamenti in consiglio comunale» Eliminazione barriere architettoniche a Barletta, «servono emendamenti in consiglio comunale» L'annuncio dei referenti di Coalizione Civica
A Barletta la disabilità indossa le ali dell’autonomia A Barletta la disabilità indossa le ali dell’autonomia Avviati con i fondi PNRR percorsi di autonomia per giovani studenti disabili
10 Barriere architettoniche e indifferenza: disagi per i disabili a Barletta Barriere architettoniche e indifferenza: disagi per i disabili a Barletta Due segnalazioni di episodi spiacevoli in città, tra ostacoli e strisce pedonali inesistenti
3 Pass disabili, «in attesa del rinnovo cosa facciamo?» Pass disabili, «in attesa del rinnovo cosa facciamo?» La lettera di un papà barlettano
16 Sulle giostre della festa gratis i ragazzi disabili: una bella iniziativa Sulle giostre della festa gratis i ragazzi disabili: una bella iniziativa Un progetto voluto dal rappresentante dei giostrai Ermanno Bellucci, dagli operatori e dall'associazione ASSOMEDA
Il 9 giugno al Paladisfida di Barletta l'evento "Ballando, a mano a mano..." Il 9 giugno al Paladisfida di Barletta l'evento "Ballando, a mano a mano..." Inclusione e divertimento nella manifestazione promossa da A.I.A.S in collaborazione con l'istituto comprensivo Mennea
Barriere architettoniche a Barletta, strutture inaccessibili per i diversamente abili Barriere architettoniche a Barletta, strutture inaccessibili per i diversamente abili Le testimonianza dei giovani barlettani Paolo Doronzo e Vincenza Dinoia
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.