Bruno e Bottaro
Bruno e Bottaro
Istituzionale

Barletta capoluogo unico, le reazioni dei sindaci di Andria e Trani

Bruno: «Provocazione anacronistica». Bottaro: «Solo stando uniti tra noi possiamo crescere come territorio»

Ha destato immediato scalpore negli ambiente politici ed istituzionali la missiva a firma della Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia, nella quale si inoltrava un sollecito indirizzato al sindaco di Barletta Cosimo Cannito, di interessarsi al Ricorso al Consiglio di Stato per ottenere il riconoscimento di Barletta come capoluogo unico di provincia.
Sono giunte le reazioni dei primi cittadini dei comuni attualmente co-capoluogo di provincia, rispettivamente Giovanna Bruno sindaco di Andria e Amedeo Bottaro sindaco di Trani.

Per la Sindaca di Andria si tratta solo di una provocazione anacronistica: «Parlare dopo anni dall'istituzione della sesta provincia, anche in barba al percorso costituzionale e istitutivo della provincia stessa, lo trovo senza un senso fondato. Mi auguro che chi di competenza respinga al mittente questa provocazione, legata ad una difesa di alcuni principi che ormai sono fuori tempo».

Condivide la medesima opinione Bottaro, sindaco di Trani. «Lotte di campanile ridicole - commenta - Non posso che commentare con grande amarezza questa notizia perché fa ancor più comprendere come sarà difficile pensare ad una crescita dei nostri territori se continuiamo a fare una lotta di campanile. Purtroppo prendiamo poco ad esempio quello che accade anche non molto lontano da noi, come nella Città metropolitana, dove l'unione di tantissimi comuni sta portando grandi benefici in termini economici ad un vasto territorio. Noi pur essendo pochi comuni, addirittura con tre capoluoghi e 10 comuni della Bat, non abbiamo ancora compreso che soltanto stando insieme, uniti, e portando avanti politiche di sviluppo integrate tra noi, e quindi praticamente stando uniti tra noi possiamo crescere come territorio. Invece continuiamo con queste lotte di campanile che sono, lasciatemelo dire, sono molto anacronistiche se non quasi ridicole».
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
Altri contenuti a tema
Operazione “Mercimonio”, la maggioranza della Provincia Bat: «I consiglieri del centrodestra hanno la memoria corta» Operazione “Mercimonio”, la maggioranza della Provincia Bat: «I consiglieri del centrodestra hanno la memoria corta» La nota dei consiglieri provinciali
Operazione "Mercimonio", Lodispoto: «Nessun rilievo politico per la provincia, noi parte lesa» Operazione "Mercimonio", Lodispoto: «Nessun rilievo politico per la provincia, noi parte lesa» La conferenza stampa del presidente della Bat
Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» La nota dell'opposizione
Lorenzo Marchio Rossi: «La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità» Lorenzo Marchio Rossi: «La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità» La nota del vicepresidente della provincia
Oggi nasceva la Provincia BAT, «Lodispoto dimentica» Oggi nasceva la Provincia BAT, «Lodispoto dimentica» Intervengono i consiglieri provinciali di opposizione
59 15 giugno 2024: 20 anni della nascita della provincia di Barletta-Andria-Trani 15 giugno 2024: 20 anni della nascita della provincia di Barletta-Andria-Trani La nota del già segretario del “Comitato di lotta Barletta Provincia” Nardo Binetti
Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» La nota dei consiglieri di opposizione
I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» Non approvato per mancanza di numero legale il Rendiconto di Bilancio
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.