Pane
Pane
Speciale

Aumento vertiginoso del prezzo del pane, allarme a causa del caro benzina

A rischio le consegne per la mobilitazione degli autotrasportatori anche in Puglia

Sale il carrello della spesa con i prezzi che aumentano fino a 16 volte dal grano al pane sugli scaffali, ma a preoccupare è lo sciopero dei TIR che sta mettendo a rischio le consegne di uno degli alimenti immancabili sulle tavole dei pugliesi. E' quanto emerge dall'analisi della Coldiretti Puglia, dalla quale si evidenzia che lo stop degli autotrasportatori ha un effetto grave sulla catena della distribuzione dei prodotti agroalimentari, a partire proprio dal pane, mentre volano i prezzi delle materie prime, dal petrolio al gas fino alle quotazioni del grano che sono balzate del 2% in un solo giorno per effetto dell'invasione Russa in Ucraina.

Al contempo le quotazioni raggiunte dal grano tenero si trasferiscono a valanga sulla spesa dei consumatori con il prezzo del grano tenero per la panificazione ha raggiunto i valori massimi del decennio sulla base dei contratti future nei listini del Chicago Bord of Trade (CBOT), il punto di riferimento internazionale per il mercato future delle materie prime agricole.

Peraltro i prezzi al consumo – continua la Coldiretti regionale – non sono mai calati negli ultimi anni nonostante la forte variabilità delle quotazioni del grano che per lungo tempo sono state al di sotto dei costi di produzione. Con il grano sottopagato agli agricoltori negli ultimi 4 anni è aumentata la dipendenza dall'estero che ha raggiunto addirittura il 64% del fabbisogno, sul quale ora pesa il calo delle produzioni in Russia e Ucraina per effetto del clima.

E a preoccupare sono le prossime semine con i costi che sono raddoppiati per gli agricoltori che – spiega la Coldiretti Puglia – sono costretti ad affrontare rincari fino al 50% per il gasolio necessario per le attività che comprendono l'estirpatura, la rullatura, la semina e la concimazione ma ad aumentare sono pure i costi per l'acquisto dei fertilizzanti delle macchine agricole e dei pezzi di ricambio per i quali si stanno verificando addirittura preoccupanti ritardi nelle consegne.

Per ridurre la volatilità e stabilizzare i prezzi occorre – afferma la Coldiretti regionale - realizzare rapporti di filiera virtuosi con accordi che valorizzino i primati del Made in Italy e garantiscano la sostenibilità della produzione in Italia con impegni pluriennali e il riconoscimento di un prezzo di acquisto "equo", basato sugli effettivi costi sostenuti. Una necessità – conclude la Coldiretti - per ridurre la dipendenza dall'estero da dove oggi arrivano oltre 6 chicchi di grano su 10 consumati in Italia.

La situazione sta innescando un nuovo cortocircuito sul settore agricolo nazionale che ha già sperimentato i guasti della volatilità dei listini in un Paese come l'Italia che è fortemente deficitaria in alcuni settori ed ha bisogno di un piano di potenziamento produttivo e di stoccaggio per le principali commodities, dal grano al mais fino all'atteso piano proteine nazionale per l'alimentazione degli animali in allevamento per recuperare competitività rispetto ai concorrenti stranieri – conclude Coldiretti – per cui nell'immediato occorre quindi garantire la sostenibilità finanziaria delle imprese affinché i prezzi riconosciuti ad agricoltori, allevatori e pescatori non scendano sotto i costi di produzioni come previsto dalla nuova normativa sulle pratiche sleali.
  • Settore alimentare
Altri contenuti a tema
A Barletta un food talk sulla sicurezza alimentare A Barletta un food talk sulla sicurezza alimentare Esperti della ristorazione a confronto per la "Disfida della Sicurezza"
L’utilizzo dell’olio d'oliva EVOO nelle patologie del cavo orale L’utilizzo dell’olio d'oliva EVOO nelle patologie del cavo orale La parola alla dottoressa Antonia Sinesi, igienista dentale, intervenuta presso l'Azienda Agricola "Conte Spagnoletti - Zeuli"
Consigli per dimagrire senza andare in palestra Consigli per dimagrire senza andare in palestra Partire da buone e semplici abitudini quotidiane
Se il termine "Puglia" è in etichetta crescono le vendite dei prodotti agroalimentari Se il termine "Puglia" è in etichetta crescono le vendite dei prodotti agroalimentari Lo rivela l'analisi condotta dalla Coldiretti Puglia sulla base dei dati dell’Osservatorio ISMEA - Qualivita
Come perdere peso senza rinunciare al buon cibo Come perdere peso senza rinunciare al buon cibo Un approfondimento speciale sul tema
In Puglia crescono le vendite di olio extra vergine d'oliva In Puglia crescono le vendite di olio extra vergine d'oliva È quanto emerge dall'analisi di Coldiretti Puglia
Olio pugliese, uno dei capisaldi della dieta Mediterranea Olio pugliese, uno dei capisaldi della dieta Mediterranea Toccasana naturale per la salute
Specialità di bufala, apre a Barletta il rivenditore ufficiale Barlotti Specialità di bufala, apre a Barletta il rivenditore ufficiale Barlotti Tutti i prodotti e le delizie di “BUF Mozzarella Shop”, nuova apertura in Corso Garibaldi 186
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.