Tennistavolo
Tennistavolo
Tennistavolo

Sono trascorse soltanto tre settimane dallo "start" della nuova stagione FITET 2017 -2018

Ma la macchina organizzativa e' gia' al lavoro

Al contrario di tante discipline che,nel cuore della stagione balneare, si concedono il "meritato riposo", il tennistavolo e' quasi certamente l'unico sport a non conoscere stop. Il 30 giugno si conclude l'anno agonistico del pongismo italiano e, cosa piu' unica che rara, il giorno successivo prende il via l'attivita' relativa al nuovo anno sportivo. Com' e' tradizione consolidata, il primo segmento della stagione agonistica (fino a meta' settembre) e' riservato all'attivita' individuale ,sia a livello nazionale che regionale.

Alla fine di settembre ha inizio l'attivita' agonistica a squadre che si conclude a maggio e che prevede Campionati sia Nazionali che Regionali.Al termine dell'agonismo a squadre torna in cattedra l'attivita' individuale,sia a livello nazionale che regionale, attivita' che si conclude ogni anno con i prestigiosi Campionati Italiani Individuali di tutte le Categorie. Questa la calendarizzazione di tutta l'attivita' targata FITET, questa l'agenda agonistica,intrisa di impegni, che societa', atleti , tecnici e dirigenti devono consultare frequentemente per scongiurare il rischio che qualsivoglia evento possa essere accidentalmente e/o involontariamente disertato.E quest'agenda,anche nella corrente stagione,non potra' mancare sulla scrivania della Polisportiva ACSI ONMIC Ottica Lamusta Barletta. Giunto al trentaseiesimo anno consecutivo di attivita' sportiva, il sodalizio barlettano si presenta ai "nastri di partenza" con ben cinque squadre che prenderanno parte a Campionati di differente livello.

Priorita' assoluta al team ripescato nel Campionato Nazionale Maschile di Serie C1. In queste ore la compagine e' in attesa di conoscere il girone nel quale la Federazione ha ritenuto opportuno inserirla .Tra le ipotesi formulate,sta prendendo sempre piu' corpo quella che vedrebbe la squadra barlettana contrapposta a compagini lucane, campane, molisane e calabresi.Per gli amanti della statistiche, la partecipazione alla serie C1 Nazionale 2017 - 2018 sara' la decima per l'ACSI ONMIC Lamusta dopo quelle del 1985 - 86, 1999 - 2000 ( con storica promozione al Campionato Nazionale di Serie B2), 2006 -2007, 2007 - 2008, 2008 - 2009, 2009 - 2010, 2010 - 2011, 2011 -2012 e 2014 -2015.

Tante,troppe le insidie che attendono il sodalizio barlettano sul palcoscenico nazionale,riconquistato dopo solo due anni di "purgatorio". Pur riconfermando il trio Damato - Memeo - Straniero che,nella passata stagione, ha conseguito un onorevole secondo posto nel Campionato di C2, in una serie di livello superiore e' assolutamente necessario l'innesto di un "top player" che consenta al club barlettano di "contrastare" le insidie prima menzionate e di conseguire, senza patemi, l'obiettivo salvezza.La dirigenza societaria si e' subito attivata per individuare il "rinforzo" e sta meticolosamente valutando le diverse possibilita' che si profilano all'orizzonte. Per conferire ulteriore compattezza ad un organico gia' solido, si sta tentando di "riportare a Barletta" uno di quei pongisti di elevata caratura tecnica che hanno dato lustro al sodalizio ACSI ONMIC Lamusta negli anni di "massimo splendore agonistico".L'attesa,dunque, cresce come un fiume in piena e, nel frattempo, si lavora anche alla composizione degli altri quattro organici.Da confermare o rinvigorire il team classificatosi al secondo posto nello scorso Campionato Regionale di Serie D1 (con concrete chances di repechage in serie C2 ), da riordinare l'altra formazione di Serie D1 ( quarta forza dello scorso Campionato), da costruire il team che partecipera' alla serie D2 e da allestire la compagine che rappresentera' la Citta' della Disfida nella Serie B Veterani con il chiaro intento di conquistare la prestigiosa promozione alla Serie Nazionale A2.

Da tutto questo non e' assolutamente difficile evincere la mole di lavoro che attende la Polisportiva ACSI ONMIC Lamusta nei prossimi giorni. Con umiltà, impegno, professionalità e determinazione nessun traguardo e' irraggiungibile!
  • Tennistavolo
Altri contenuti a tema
L'ACSI ONMIC Barletta in scena a Casamassima L'ACSI ONMIC Barletta in scena a Casamassima Oggi si disputa il 1° Torneo Regionale Predeterminato Giovanile e di Quarta Categoria
L'ACSI ONMIC Barletta vola "a testa bassa" in serie C1 nazionale, lotta in C2 L'ACSI ONMIC Barletta vola "a testa bassa" in serie C1 nazionale, lotta in C2 Mario Sardella: «Nonostante l'eccellente start nella corrente stagione, siamo consapevoli delle numerose insidie»
Tennistavolo, l'ACSI ONMIC Barletta convince in C1 nazionale ma delude in C2 Tennistavolo, l'ACSI ONMIC Barletta convince in C1 nazionale ma delude in C2 Prima giornata della nuova stagione agonistica non troppo esaltante
Tennistavolo, tra mille difficoltà parte l'attività a squadre dell'ACSI ONMIC Barletta Tennistavolo, tra mille difficoltà parte l'attività a squadre dell'ACSI ONMIC Barletta «Siamo costretti a fare salti mortali per tenere in vita la nostra organizzazione sportiva»
Il futuro dell'ACSI ONMIC Barletta appeso ad un filo Il futuro dell'ACSI ONMIC Barletta appeso ad un filo «Il sindaco è l'ultima ancora di salvezza per evitare la "fine ingloriosa"»
Momenti di crisi per l'ACSI ONMIC Barletta: «Dov'è l'amministrazione?» Momenti di crisi per l'ACSI ONMIC Barletta: «Dov'è l'amministrazione?» Il rischio è che la disciplina scompaia dallo scenario sportivo locale dopo ben 37 anni di successi
ACSI ONMIC Barletta, ecco i calendari della nuova stagione ACSI ONMIC Barletta, ecco i calendari della nuova stagione Girone insidioso per le compagini barlettane in serie C1 e B2
Stagione a rischio per l'ACSI ONMIC Barletta, appello al sindaco Cannito Stagione a rischio per l'ACSI ONMIC Barletta, appello al sindaco Cannito «Uno sport che ha dato tanto lustro alla Città della Disfida non può essere ammazzato dall'indifferenza»
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.