Barletta
Barletta
Calcio

Eccellenza pugliese 24° turno: gli impegni di Barletta 1922 e Audace

Il Barletta 1922 è obbligato a vincere al "D'Angelo" di Altamura

Vincere per continuare a sperare. Questo è l'imperativo di qui a fine campionato per il Barletta 1922, a partire dall'impegno sul difficile campo della pericolante Fortis Altamura. Vincere per provare ad archiviare in anticipo la pratica salvezza. Questa è invece la mission, non certo impossibile, per l'Audace Barletta che al Manzi Chiapulin ospita il Gallipoli, anch'esso impegnato nella lotta per la permanenza nella categoria. Questi in breve gli impegni in programma per la ventiquattresima giornata del campionato di Eccellenza pugliese riguardanti le due compagini della "città della Disfida". Due partite ostiche il cui esito, a sei giornate dalla fine della regular season, ci dirà molto su futuro prossimo del calcio all'ombra di Eraclio.

Il Barletta 1922 è obbligato a vincere al "D'Angelo" di Altamura e nel contempo ad attendere buone nuove dal "Di Liddo" di Bisceglie, dove il Corato è impegnato contro l'Unione Calcio. Buone notizie che per i biancorossi giungono invece dall'infermeria, dove elementi decisivi per Tangorra quali Varsi e Caputo, vanno verso quel pieno recupero fisico che sarebbe a dir poco fondamentale per continuare la difficilissima, ma non ancora impossibile, rincorsa del Barletta 1922 agli spareggi promozione. Obbligo di vittoria anche per l'Audace, chiamata contro il Gallipoli innanzitutto ad interrompere il filotto di sconfitte interne consecutive che dura ormai dal derby contro il Barletta, e poi, se possibile, ad allontanare una volta per tutte la zona play out. Il Gallipoli, reduce dalla pazzesca rimonta contro la Vigor Trani, è squadra ostica ma non certo invulnerabile, come stanno a dimostrare i sei gol presi nelle ultime due partite. Gli ionici inoltre non vincono dalla diciannovesima giornata, quando all' "Antonio Bianco" superarono di misura il Martina. Inutile ribadire quindi che per l'Audace, il confronto contro i giallorossi salentini rappresenta una ghiotta opportunità per garantirsi quasi aritmeticamente una salvezza tanto inaspettata quanto assolutamente meritata.

Nelle altre gare in programma, spicca, come già detto, il confronto tra Unione Calcio Bisceglie e Corato. Un impegno decisamente insidioso per i nero verdi allenati da mister Pizzulli, contro una compagine che, nonostante il pesante rovescio di Ugento, resta tra le più in forma del torneo. Il ventiquattresimo turno sembra invece favorevole alla capolista Molfetta che al "Giandomenico Tursi" è ospite di un Martina sempre più alla ricerca di punti salvezza, ma sempre più in balia di problemi societari e di organico. In casa Vigor Trani invece c'è voglia di tornare alla vittoria. I biancazzurri di mister Sisto ospitano il fanalino di coda San Severo per il quale ormai ogni sconfitta può essere quella decisiva. Autentico derby spareggio invece in zona play-out tra Otranto e Deghi Calcio, dove la compagine della "città dei martiri" ha, tra le mura amiche, la ghiotta occasione di distanziare i rivali e puntare alla salvezza diretta. Un successo invece degli arancio-rossi di San Pietro in Lama, rimescolerebbe decisamente le carte in zona play out, rendendo così a dir poco infuocata la corsa alla permanenza diretta nel massimo torneo regionale pugliese. Completano il quadro della nona giornata di ritorno Ortanova-Ugento e San Marco in Lamis-Vieste
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
Amarcord biancorosso: il Barletta barlettano del presidente Sfrecola Amarcord biancorosso: il Barletta barlettano del presidente Sfrecola Ricordi degli anni 2006-2008
Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Amarcord biancorosso. 1980-1984: gli anni dell’inviolabile Stadio Comunale Nel giorno più buio del calcio italiano nasce il Barletta delle “furie rosse”
Sport a porte chiuse anche a Barletta Sport a porte chiuse anche a Barletta Il decreto del premier Conte dispone lo svolgimento delle gare a porte chiuse fino al 3 aprile
Barletta 1922 all’ultimo respiro. Piegato il San Marco in Lamis Barletta 1922 all’ultimo respiro. Piegato il San Marco in Lamis I biancorossi continuano a sperare nei play off
Eccellenza Puglia, 23° turno. Barletta 1922: vincere e tifare Audace Eccellenza Puglia, 23° turno. Barletta 1922: vincere e tifare Audace L'obiettivo è provare a ridurre le distanze dal Corato
1 Barletta 1922 – Otranto 2-1: Pignataro tiene in vita le speranze play off dei biancorossi Barletta 1922 – Otranto 2-1: Pignataro tiene in vita le speranze play off dei biancorossi Il distacco del Barletta 1922 dai nero verdi coratini è ora di quindici punti
Eccellenza pugliese 21° turno: destini contrapposti per Barletta 1922 e Audace Eccellenza pugliese 21° turno: destini contrapposti per Barletta 1922 e Audace Le due squadre corrono per i play off del campionato di eccellenza
Barletta – Atletico Vieste 2-2: grande rimonta, ma ennesimo grandissimo rimpianto Barletta – Atletico Vieste 2-2: grande rimonta, ma ennesimo grandissimo rimpianto Solo un grande forcing finale ha salvato il Barletta 1922 da una sconfitta praticamente sicura e neanche tanto immeritata
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.