Barletta Calcio Cavese Sconfitta Pareggio
Barletta Calcio Cavese Sconfitta Pareggio
Calcio

Calcio, il punto sulla diciannovesima giornata del campionato di Prima Divisione, girone B

Il 2011 inizia nel segno della Nocerina

Anno nuovo, classifica vecchia. La "prima " del 2011, andata in scena ieri, conferma la Nocerina di Gaetano Auteri alla guida del girone B, con 7 punti di vantaggio sull'Atletico Roma che ha espugnato lo "Jacovone" di Taranto, e 9 lunghezze sul Benevento, bloccato in casa da un'ottima Virtus Lanciano. La giornata ha visto proseguire i botti di Capodanno, con ben 27 reti realizzate, di cui 15 realizzate dalle formazioni di casa e 12 dalle squadre ospiti. Le vittorie interne sono state 3, a fronte di 4 pareggi e 2 vittorie esterne. Da segnalare tra i marcatori "multipli" la tripletta di Marotta della Lucchese e la doppietta di Carretta dell'Andria Bat. Giornata di campionato caratterizzata da molte espulsioni: ben 7 cartellini rossi sventolati nelle nove partite disputate.

A Cava dei Tirreni i padroni di casa resistono per un'ora abbondante agli attacchi della Nocerina, che passa grazie all'acuto di Negro e al rigore trasformato da Castaldo. I ragazzi di Auteri vincono 2-0 nonostante l'inferiorità numerica per l'espulsione di Bruno nel finale, e arrivano al big match di lunedì contro il Benevento in gran forma. Benevento inviperito con l'arbitro Benassi per la direzione nel pareggio interno contro la Virtus Lanciano: oltre a due rigori negati ai giallorossi, sulla coscienza dell'arbitro bolognese pesa l'espulsione comminata a Evacuo nel secondo tempo. L'uno a uno finale è siglato da Turchi per i frentani all'ultimo respiro, dopo il vantaggio campano realizzato da Pintori.

Sulla scia della Nocerina, a quota 37, resta l'Atletico Roma che batte a domicilio il Taranto e preclude le speranze degli jonici di accorciare la classifica. Decide la rete di Franchini nel finale del primo tempo, molto contestata dai padroni di casa per un presunto tocco di mano della punta capitolina al momento di togliere palla a Garufo. Mantiene la quarta posizione in coabitazione con la Virtus Lanciano la Juve Stabia, che guadagna un punto prezioso a Foligno dopo essere passata in svantaggio con il rigore di Coresi. Le "vespe" stabiesi, ridotte in dieci per l'espulsione di Colombi, raggiungono il pareggio a 15' dalla fine con il centrale difensivo Scognamiglio. Primo punto sulla panchina umbra per Federico Giunti, ma a Foligno le acque restano agitate.

In sesta posizione sale il Siracusa di Ugolotti, assente per squalifica e rimpiazzato in panchina da Andreozzi. I siciliani tra le mura amiche sconfiggono l'Esperia Viareggio per 2 a 1 grazie all'acuto di Bongiovanni a 4' dalla fine; di Mancino e Longobardi le altre reti dell'incontro. Alle spalle del Siracusa frenano Cosenza e Foggia. I calabresi pareggiano uno a uno al "San Vito" contro una volitiva Ternana, che culla il sogno del "colpaccio" fino all'extra-time, quando arriva la rete del pareggio calabrese firmata da Essabr. Il Foggia crolla al "Porta Elisa" di Lucca nel derby cromatico tra rossonere sotto i colpi del formidabile Marotta, il quale firma una tripletta nella prima mezzora di gioco. Kone e Laribi tengono in vita il Foggia, ma il 4-2 di Grassi chiude i giochi. Brutto passo indietro per i satanelli, che incassano l'arrabbiatura di Zeman nel dopo-partita per le troppe disattenzioni difensive.

In coda, detto abbondantemente del pareggio tra Pisa e Barletta, da segnalare l'importante ritorno alla vittoria per l'Andria Bat, che strapazza un Gela deconcentrato per le problematiche societarie e in difficoltà sotto il profilo fisico. I ragazzi di mister Papagni si impongono con un netto 4 a 1, firmato da Del Core, Anaclerio e un doppio Carretta. Nel finale di gara arriva il gol della bandiera gelese con un rigore dell'ex Cunzi, il quale si rende protagonista di un brutto gesto nei confronti del pubblico di casa: ne scaturisce una rissa conclusa dalle espulsioni di Di Simone e Stamilla. L'Andria conquista posizioni, superando Pisa e Barletta e attestandosi al quintultimo posto con 20 punti, a una sola lunghezza dalla salvezza diretta rappresentata dalla Lucchese.

LE PARTITE DELLA DICIANNOVESIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI PRIMA DIVISIONE, GIRONE B (09/01/2011):
Andria Bat-Gela 4-1
Benevento-Virtus Lanciano 1-1
Cavese-Nocerina 0-2
Cosenza-Ternana 1-1
Foligno-Juve Stabia 1-1
Lucchese-Foggia 4-2
Pisa-Barletta 2-2
Siracusa-Esperia Viareggio 2-1
Taranto-Atletico Roma 0-1
Classifica dopo la 19^ Giornata:

Nocerina 44
Atletico Roma 37
Benevento 35
Juve Stabia 28
Virtus Lanciano 28
Siracusa 27
Taranto 26
Foggia (-1) 26
Cosenza 26
Ternana (-1) 23
Gela 22
E. Viareggio 22
Lucchese 21
Andria Bat 20
Barletta 19
Pisa 19
Cavese (- 6) 16
Foligno (-1) 16



  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Campionato
  • Avversario sportivo
Altri contenuti a tema
Il giovane barlettano Cristian Tedesco firma con la SSC Bari Il giovane barlettano Cristian Tedesco firma con la SSC Bari Classe 2010, già capitano del Barletta Under 15, approda tra i professionisti
Il barlettano Angelo Gobbo firma con la Fiorentina Il barlettano Angelo Gobbo firma con la Fiorentina Il giovane, classe 2010, ha spiccato il volo firmando con l’under15 della Viola
Claudio Cassano veste ancora l'azzurro Claudio Cassano veste ancora l'azzurro Il talento barlettano classe 2003 convocato nella nazionale Under 20 del CT Bollini
1 Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Biancorossi vittoriosi dopo tre mesi di turbolenta agonia
Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Biancorossi a caccia di un successo che manca dal 12 novembre
Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Il classe 2005 barlettano lascia i biancorossi e si accasa ai federiciani
1 Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Intervista al numero 10 del Cittadella
Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gialloblu murgiani battuti e zona playoff agganciata, ma il bello (o il brutto) arriva ora con gli scontri diretti
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.