Marcello Pitino
Marcello Pitino
Calcio

Calcio, il mercato del Barletta si conclude con tre arrivi e quattro cessioni

Acquistati Bruno e Cerone, rientra alla base D'Addato.

Nella giornata di ieri si è conclusa la febbrile attività del ds biancorosso Pitino e del presidente Roberto Tatò, al lavoro per rinforzare la rosa in questa sessione invernale del calciomercato.

Le ultime ore di contrattazioni hanno portato all'ombra di "Arè" tre rinforzi: si tratta del terzino sinistro classe '80 Giovanni Bruno, prelevato dal Como, del trequartista classe '85 Federico Cerone, acquistato dal Pisa nello scambio con Fabrizio Anselmi e del "cavallo di ritorno" Francesco D'Addato, terzino classe '93 rientrato dal prestito alla Fortis Trani.In uscita da segnalare, oltre alla cessione di Anselmi, le vendite di Caggianelli, ceduto in prestito al Brindisi, Dossena, restituito all'Empoli che l'ha poi girato al Como, e Carbonaro, girato al Gela dal Palermo, società che ne detiene il cartellino.

Nel mercato di gennaio il Barletta è stato tra le società più attive in Prima Divisione, con ben 10 acquisti ( oltre ai tre calciatori succitati, sono arrivati nella città della Disfida anche Gabrieli, Maino, Geroni, Zappacosta, Sciarra, Rana e Innocenti). La rosa biancorossa è così ora composta da ben 30 atleti, stanti le sole 5 cessioni maturate nella finestra invernale (le quattro concluse ieri e il passaggio di Caccavallo al Pergocrema). La società non è riuscita a "piazzare" giocatori sul mercato per voce dello stesso ds Pitino, come Agnelli e Margiotta, ai quali vanno aggiunti elementi oggi ai margini della rosa, come Shiba, Perico, Masiero, Picone, D'Allocco, che non sembrano rientrare nelle prime scelte di mister Cari. Sono rimasti a Barletta anche calciatori molto richiesti sul mercato, come Michele Menicozzo e Nicola Bellomo, che saranno sicuramente molto importanti nella corsa-salvezza.
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Campionato
  • calciomercato
Altri contenuti a tema
1 Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Biancorossi vittoriosi dopo tre mesi di turbolenta agonia
Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Biancorossi a caccia di un successo che manca dal 12 novembre
Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Il classe 2005 barlettano lascia i biancorossi e si accasa ai federiciani
1 Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Intervista al numero 10 del Cittadella
Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gialloblu murgiani battuti e zona playoff agganciata, ma il bello (o il brutto) arriva ora con gli scontri diretti
Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Biancorossi sempre più solidi e sicuri, ma ancora troppo sterili
Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Il talento barlettano esulta per la prima volta con la maglia granata
Prima categoria: Etra e Audace Barletta nel girone A Prima categoria: Etra e Audace Barletta nel girone A Tanto Gargano e qualche nome piuttosto illustre per le squadre barlettane
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.