Barletta Scafatese
Barletta Scafatese
Calcio

Calcio, Barletta in festa

Inaugurazione del Manzi - Chiapulin

Una festa per l'intera cittadinanza e per tutto il mondo dello sport. Questo è stato in sintesi l'inaugurazione dello splendido impianto di via dei Mandorli dedicato a due grandi campioni che hanno lasciato il segno nella storia del Barletta Calcio, ossia Manzi e Chiapulin. Importante la benedizione di don Rino, parroco del quartiere, che ricorda la sportività e il ritorno al rispetto delle regole. Molte personalità politiche erano presenti ma per una volta la politica contava poco o niente: festa doveva essere e festa è stata. Festa del Barletta calcio, che ritrova alcuni suoi uomini reduci da infortuni, per le altre società biancorosse che finalmente potranno giocare in casa senza sottoporsi ad ulteriori dispendi economici, per il pubblico che si avvicina ancora di più alle realtà cittadine e per le tante scuole calcio presenti che hanno sfilato con i propri ragazzi.

Splendida giornata, splendido impianto, splendido pubblico (anche direttamente dai propri balconi come d'usanza negli anni 80) clima goliardico, splendida amichevole. Importanti le parole del sindaco Maffei e del presidente del Barletta Calcio Sfrecola: l'impianto è bello e funzionale e servirà a tutti per migliorare l'approccio allo sport della città e delle proprie società. Impianto davvero bello che ha permesso agli spettatori di godersi la consueta amichevole del Barletta calcio, quest'oggi contro una rappresentativa di vecchie e nuove glorie biancorosse. Per una volta il risultato contava poco, ma tifosi e squadra ci tenevano a vincere per inaugurare al meglio il nuovo impianto e vittoria è stata con i biancorossi che alla lunga dilagano sugli avversari. Score finale di 3 – 0 per il Barletta calcio con reti di Shiba e Cavaliere, al rientro dopo un lungo periodo di stop, e Benjemia.

Il risultato contava davvero poco o niente, era importante l'affetto del pubblico e il ritrovamento di alcune pedine importanti ma soprattutto ricordare alla città che il calcio è vivo e festeggia la nascita di un nuovo e importante impianto, che spiana la strada a futuri progetti per un nuovo stadio a Barletta che sia in regola con le attuali norme di serie C.
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Vittoria
  • Impianto sportivo
  • Inaugurazione
  • Manzi-Chiapulin
Altri contenuti a tema
Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il terzino classe 2003 riparte dalla provincia di Brindisi. Per lui esperienze con Fidelis Andria e Bisceglie
Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Dopo provini e successi, da oggi Irene Divittorio diventa una nuova blucerchiata
Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Campagna abbonamenti da record per una stagione, si auspica, da protagonisti
Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Entrambi si sono aggiudicati il primo posto in categorie differenti
Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Il torneo in memoria del giovane calciatore barlettano vinto dalla società biancorossa
Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua I biancorossi superano l’ostico San Marzano nel primo incontro del girone della fase nazionale di Coppa Italia
Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Marangi, Nannola e Cafagna trascinano i biancorossi contro un combattivo Canosa
1 Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. È ora che chi sbaglia paghi: distinguiamo il tifo sano dall’idiozia
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.