Cestistica vincente
Cestistica vincente
Basket

Basket, la Cestistica Barletta sgambetta la capolista Lucera

Gara al cardiopalma, decide una quarta frazione “monstre”

Una remuntada tutta grinta e carattere decide l'attesa sfida del "PalaMarchiselli" tra i padroni di casa della Cestistica Barletta e i bianco-blu della Virtus Lucera. I foggiani arrivavano nella città della Disfida da prima della classe, decisi a continuare la striscia positiva di vittorie trainati dallo statunitense Johnson. I padroni di casa, invece, arrivano "freschi" alla sfida al vertice, non avendo disputato il match della scorsa domenica per l'eccessiva umidità del PalaGiannone. Gli appassionati giunti al "PalaMarchiselli" per assistere al match intuiscono subito che si tratterà di un grande match tra due squadre che lottano per vincere, facendo della propria filosofia di gioco un credo per dare spettacolo al pubblico presente. E lo spettacolo comincia quasi subito, con il foggiano Johnson subito in grande spolvero, e con il Barletta costretto a rincorrere nelle primissime fasi di gioco. La prima frazione è effettivamente favorevole agli ospiti e si chiude con un parziale da minibasket, con il tabellone che segna "soltanto" 13-15.

Nel secondo quarto gli uomini di coach Degni partono meglio, concedendo poco agli avversari ma sbagliando forse troppo sotto canestro nei momenti decisivi. Nessuno dei due quintetti approfitta degli errori avversari, e i cambi delle rispettive panchine non cambiano la musica. L'unica nota lieta al suono della sirena proviene dal tabellone, con la Cestistica che dimezza lo svantaggio portandosi sul -1 con un parziale di 35-36. Dopo la pausa lunga le squadre entrano in campo con piglio diverso: i barlettani provano a cambiare l'inerzia del match con un inizio importante, e in parte ci riescono, prima di subire ancora il ritorno del quintetto ospite. Poi a "salire in cattedra" sono i due arbitri, che adottano due pesi e due misure, concedendo un tecnico al Lucera che effettivamente spezza le gambe a Faletto e compagni demoralizzando eccessivamente i padroni di casa. È sempre il solito "Magic" Johnson a trascinare i blu di Capitanata, risultando spesso immarcabile con il suo incedere degno dei suoi connazionali della Nba. Al suono della sirena, il Lucera si ritrova avanti di ben 9 punti sul 53-62, e in molti ormai pensano che per la Cestistica non ci sia più niente da fare. Ma è nell'ultima frazione che accade l'impensabile. Gli uomini di coach Degni mettono infatti a referto ben 31 punti, grazie più che altro alla forza del gruppo e non alle prestazioni dei singoli, recuperando uno svantaggio che era diventato anche di 14 punti, portandosi, a soli 2 minuti dalla fine, in vantaggio. Un vantaggio che carica progressivamente il pubblico di casa, che comincia a credere al miracolo sportivo. Miracolo che effettivamente si verifica, con i bianchi che nel finale gestiscono un gap diventato pesante resistendo al forcing finale della capolista. Il suono della sirena è in realtà una vera e propria liberazione per i biancorossi in campo e per tutto il pubblico di fede barlettana. Il match si chiude sull'84-83 per la gioia di tutti.

Con questa vittoria, tanto bella quanto importante, la Cestistica riparte da dove aveva lasciato, salendo a quota 16 con un match ancora da recuperare. Una classifica che comincia a sorridere agli uomini di coach Gino Degni, che domenica prossima proveranno ad allungare la striscia positiva in quel di Castellaneta. Prima, però, c'è da smaltire l'euforia di questa spettacolare vittoria. Modo migliore non poteva esserci per festeggiare al meglio la festa dell'Immacolata..



ROSITO CAFFE' BARLETTA - VIRTUS LUCERA 84 – 83 (13-15; 22-21; 18- 26; 31-21)

Seguiranno a breve tabellino, photogallery e interviste post-gara.
  • Pallacanestro
  • Vittoria
  • Campionato
  • Cestistica Barletta
Altri contenuti a tema
Monopoli amara per la Rosito Barletta Monopoli amara per la Rosito Barletta L'AP porta a casa i due punti grazie al 73-65 finale
La Rosito Barletta torna alla vittoria: 74-95 il finale contro Taranto La Rosito Barletta torna alla vittoria: 74-95 il finale contro Taranto Biancorossi trascinati da Kirlys, Guddemi e Degni
Rosito Barletta, vittoria al cardiopalma: la Dinamo Brindisi va al tappeto Rosito Barletta, vittoria al cardiopalma: la Dinamo Brindisi va al tappeto I biancorossi si impongono 98-90 in rimonta
Rosito Barletta, a Corato arriva il primo stop stagionale Rosito Barletta, a Corato arriva il primo stop stagionale 114-98 il finale al "PalaLosito", ma prestazione comunque positiva per i biancorossi
Rosito Barletta: prima prova, primo successo Rosito Barletta: prima prova, primo successo In rimonta i biancorossi mandano al tappeto Monopoli: 78-69
Nuova Cestistica Barletta, tre conferme per la prossima stagione Nuova Cestistica Barletta, tre conferme per la prossima stagione Restano in biancorosso Davide Rainis, Gennaro Tizzi e il coach Nicola Degni
Rosito Barletta all’ultimo respiro su Manfredonia Rosito Barletta all’ultimo respiro su Manfredonia Si decide tutto a gara tre, quattro uomini in doppia cifra per i biancorossi
Rosito Barletta cede a Manfedonia, finisce 78-60 Rosito Barletta cede a Manfedonia, finisce 78-60 Alla Cestistica non bastano i 31 punti di Stephens e gli 11 di Musil
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.