Barletta 1922 - Vigor Trani
Barletta 1922 - Vigor Trani
Calcio

Barletta 1922: tra ambizioni di rinascita e questione stadio si pensa al futuro

In un clima più sereno ci si avvicina alla celebrazione del centenario nel 2022

Elezioni Regionali 2020
"Siamo preparati per ogni evenienza". Questo in sintesi, il messaggio che i soci del Barletta 1922 mandano alla piazza, dopo la fine della stagione calcistica 2019/2020, causata dall'emergenza Covid 19 e sancita ufficialmente dalla Lega Dilettanti per quel che concerne tutti i campionati dalla Serie D a scendere.

Un messaggio decisamente rassicurante viste le rilevanti difficoltà economiche alle quali andranno inevitabilmente incontro tantissime società dilettantistiche a causa della fine anticipata della stagione e ai conseguenti mancati incassi. I propositi dell'entourage biancorosso paiono invece essere improntati all'ambizione e all'ottimismo, come si evince soprattutto dall'eventualità a quanto pare tutt'altro che remota di un ripescaggio in Serie D a partire già da questa stagione.

In ogni caso l'obiettivo dichiarato della società è quello di arrivare all'anno del centenario (2022) con una squadra protagonista in ben altri contesti che quello del campionato di Eccellenza pugliese, e di farlo possibilmente nel nuovo Puttilli, che, stando alle parole del sindaco Cannito dopo l'annuncio della ripresa dei lavori, dovrebbe essere pronto per gennaio 2021.

E a proposito della questione stadio, nell'attesa della piena fruibilità dello stadio Puttilli, la società ha deciso per la prossima stagione di non giocare al Manzi Chiapulin essenzialmente per due motivi: il terreno di gioco troppo piccolo che penalizzerebbe oltre modo chi gioca in casa; la scarsa visibilità dagli spalti.

Certo da un lato sarebbe l'ennesima Via Crucis nelle città limitrofe – Covid permettendo, naturalmente - per una tifoseria ormai da quasi tre decenni priva di uno stadio degno di tal nome. Ma se, come suol dirsi, due indizi fanno una prova, il fatto che, oltre a essere semplicemente non all'altezza di ospitare le gare casalinghe di una compagine come il Barletta, il Manzi Chiapulin non è in regola per un'eventuale campionato di Serie D, questa Via Crucis sarebbe con tutta evidenza meno insopportabile.

La società ha inoltre ribadito la piena apertura all'ingresso di nuovi membri provenienti dalla parte sana dell'imprenditoria cittadina e la disponibilità dei soci a farsi da parte qualora vi sia un acquirente munifico, affidabile e che abbia seriamente a cuore il rilancio in grande stile del Barletta 1922.

I soci hanno infine manifestato i loro ambiziosi propositi annunciando il rafforzamento del settore giovanile dove alla Juniores (ricordiamo, prima in classifica al momento della sospensione) si aggiungerà da quest'anno la categoria Allievi. Tutto ciò allo scopo nel breve periodo di far fronte nel miglior modo possibile alla regola degli Under e a medio-lunga scadenza di creare magari uno zoccolo duro di calciatori barlettani da rendere protagonisti con la maglia della propria città nel solco tracciato dai vari Paolo Cariati, Vincenzo Lanotte, Savino Daleno ecc.

Naturalmente solo il tempo, e soprattutto il campo, ci diranno se questi ambiziosi propositi si realizzeranno. Ma una cosa tuttavia è certa, con un organigramma societario tra i più affidabili degli ultimi anni, e con un odissea stadio che dopo quasi trent'anni sembra stia davvero per avere fine, se solo pensiamo che a fine luglio 2019 la rosa del Barletta Calcio 1922 era composta da un pezzo di carta (il titolo sportivo), possiamo tranquillamente affermare che, dopo tanti anni, l'estate del tifoso biancorosso sarà un'estate molto più serena.

  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
Barletta 1922, presentazione mister Farina e organigramma societario Barletta 1922, presentazione mister Farina e organigramma societario Il nuovo tecnico biancorosso pare avere già le idee chiare su ciò che sarà il Barletta edizione 2020/2021
Il nuovo allenatore del Barletta 1922 è Francesco Farina Il nuovo allenatore del Barletta 1922 è Francesco Farina Questa sera la presentazione a stampa e tifosi
Massimiliano Tangorra non è più l'allenatore del Barletta 1922 Massimiliano Tangorra non è più l'allenatore del Barletta 1922 Il tecnico barese è stato sollevato dall'incarico
Amarcord biancorosso: Nicolas Jesus Laviano da Rosario Amarcord biancorosso: Nicolas Jesus Laviano da Rosario Gol, classe, sudore e “garra” al servizio del Barletta
Barletta 1922: finalmente un'estate all’insegna dell’ottimismo Barletta 1922: finalmente un'estate all’insegna dell’ottimismo Tra stadio e allargamento societario, cresce il desiderio di tornare a tifare
2 È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B Fu campione nella Grande Inter di Herrera: aveva 78 anni
Asd Barletta 1922, la società sportiva accoglie tre nuovi soci Asd Barletta 1922, la società sportiva accoglie tre nuovi soci «L’ingresso dei nuovi soci denota una volta di più l’interesse che il progetto del Barletta 1922 sta suscitando»
1 Questione stadio e ripescaggio, il Barletta 1922 a Palazzo di Città Questione stadio e ripescaggio, il Barletta 1922 a Palazzo di Città Sinergia tra amministrazione comunale e società sportiva
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.