Barletta 1922-Martina
Barletta 1922-Martina
Calcio

Barletta 1922: finalmente un'estate all’insegna dell’ottimismo

Tra stadio e allargamento societario, cresce il desiderio di tornare a tifare

Elezioni Regionali 2020
C'è ottimismo finalmente per quel che riguarda le sorti del Barletta 1922 dopo tante estati all'insegna della precarietà societaria, dell'incertezza economica e di una squadra di calcio senza fissa dimora nel senso più autentico e letterale del termine.

L'allargamento della compagine societaria a nuovi soci, le più che rassicuranti immagini del nuovo Puttilli, la concreta prospettiva di un ripescaggio in Serie D, sono tutti fattori che, in quello che nelle scienze economiche viene definito come "breve periodo", autorizzano la tifoseria biancorossa se non a sognare in grande, per lo meno a ritrovare quel sano entusiasmo, quella voglia di calcio che a partire dalla infausta primavera-estate 2015 era letteralmente andata a farsi benedire tra scoppole subite in campi dal pedigree tutt'altro che glorioso come ad esempio quelli di Novoli, Ostuni o Hellas Taranto, e partite casalinghe disputate in un Manzi-Chiapulin in condizioni che definire sconcertanti pare esercizio di puro eufemismo.

Certo, in attesa del tanto sospirato ma vicino ritorno a una normalità fatta di uno stadio che finalmente faccia dimenticare quello da Età del Bronzo degli ultimi trent'anni o quasi, al Barletta 1922 (e ai suoi tifosi, Covid 19 permettendo ovviamente) tocca ancora qualche mese di traversata nel deserto. Non si sa se a Canosa, Trinitapoli o altrove, l'impressione è che molto dipenderà dalla categoria nella quale militerà il Barletta calcio edizione 2020/21.

Poche settimane di ulteriore penitenza che le importanti dichiarazioni della società contribuiscono però a rendere decisamente più sopportabili.

Una società già impegnata, a quanto pare, nell'allestimento di una rosa competitiva che sia in grado, nella peggiore delle ipotesi, di primeggiare nel campionato di Eccellenza, e nella migliore delle ipotesi, di non sfigurare eccessivamente in quello di Serie D.

Tutto questo in proiezione della stagione 2021/2022, quella del centenario, dove ci si aspetta un Barletta protagonista in ben altri scenari che quello degli ultimi desolanti campionati di Eccellenza.

Questo è il target della nuova e allargata compagine societaria che naturalmente da barlettani e da tifosi biancorossi auspichiamo e ci auguriamo sia centrato in pieno.

E in tutto questo iniziare a scorgere gli spalti del nuovo Puttilli non può non infondere in tutti noi una certa dose di cauto ottimismo accompagnato da quell'inconscia consapevolezza di un domani biancorosso finalmente all'altezza della sua storia.

Non chiamatela irrazionalità, ma piuttosto voglia e speranza rinnovata di vedere nel futuro prossimo del Barletta, quella tanto sospirata luce in fondo al tunnel. Un tunnel, durato tanti, troppi anni, per una città come la nostra.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
Barletta 1922, presentazione mister Farina e organigramma societario Barletta 1922, presentazione mister Farina e organigramma societario Il nuovo tecnico biancorosso pare avere già le idee chiare su ciò che sarà il Barletta edizione 2020/2021
Il nuovo allenatore del Barletta 1922 è Francesco Farina Il nuovo allenatore del Barletta 1922 è Francesco Farina Questa sera la presentazione a stampa e tifosi
Massimiliano Tangorra non è più l'allenatore del Barletta 1922 Massimiliano Tangorra non è più l'allenatore del Barletta 1922 Il tecnico barese è stato sollevato dall'incarico
Amarcord biancorosso: Nicolas Jesus Laviano da Rosario Amarcord biancorosso: Nicolas Jesus Laviano da Rosario Gol, classe, sudore e “garra” al servizio del Barletta
2 È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B È morto Mario Corso, allenò il Barletta in Serie B Fu campione nella Grande Inter di Herrera: aveva 78 anni
Asd Barletta 1922, la società sportiva accoglie tre nuovi soci Asd Barletta 1922, la società sportiva accoglie tre nuovi soci «L’ingresso dei nuovi soci denota una volta di più l’interesse che il progetto del Barletta 1922 sta suscitando»
1 Questione stadio e ripescaggio, il Barletta 1922 a Palazzo di Città Questione stadio e ripescaggio, il Barletta 1922 a Palazzo di Città Sinergia tra amministrazione comunale e società sportiva
1 Barletta 1922: tra ambizioni di rinascita e questione stadio si pensa al futuro Barletta 1922: tra ambizioni di rinascita e questione stadio si pensa al futuro In un clima più sereno ci si avvicina alla celebrazione del centenario nel 2022
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.