Sotto Diversa Luce

Sesto sguardo

Primavera di pietra

Nell'atrio della villa, proprio di fronte Palazzo Bonelli.

Ricordo un luogo, lontano nel tempo, sfumato nell'infanzia sotto un velo di miele. A primavera era il paradiso di pomeriggi pieni di giochi, quando – bimba fra i bimbi - immaginavo di perdermi tra i fiori e le siepi, di rincorrere brezze di campagna in un angolo di città. Era un luogo dell'altrove villa Bonelli, con i suoi alberi maestosi e materni, era il nascondiglio d'infanzia, che ancora si ricorda con dolcezza.

E quelle statue corrose dal tempo della memoria sono sempre lì, soavi come onde di marmo, a perenne ricordo dei giochi infantili trascorsi in sicurezza, sotto il loro sguardo di affetto e mistero che - silente - mi proteggeva.
2 fotoSesto sguardo
Villa BonelliVilla Bonelli
  • Sotto Diversa Luce
Altri contenuti a tema
Decimo sguardo Decimo sguardo Nella città delle sfide
Settimo sguardo Settimo sguardo Il sopito fremere dell’assedio
Quarto Sguardo Quarto Sguardo In cerchio senza impegno
Terzo Sguardo Terzo Sguardo Il campanile ci scruta e incombe
Secondo Sguardo Secondo Sguardo Verso un centro di cultura permanente
Primo sguardo Primo sguardo In silenzio
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.