Contratto
Contratto
Il Mondo Wealth Management

Le società fiduciarie

Gli aspetti giuridici e il funzionamento di questo contratto "atipico"

Inizia con questo articolo l'illustrazione dei vari istituti giuridici afferenti il Wealth Management ed in particolare oggi parleremo delle Società Fiduciarie. L'amministrazione fiduciaria di beni è un'attività prevista dal nostro ordinamento dalla Legge n. 39/1966 che enuncia "sono società fiduciarie e di revisione quelle che, comunque denominate, si propongono sotto forma di impresa, di assumere l'amministrazione di beni per conto di terzi, l'organizzazione e la revisione contabile di aziende e la rappresentanza dei portatori di azioni e di obbligazioni".

Quindi, in sostanza, la società fiduciaria svolge l'attività di amministrazione di beni; i beni amministrati sono e rimangono di proprietà dei terzi; Il mandato fiduciario è lo strumento giuridico (contratto) che consente di: trasferire la proprietà formale e l'amministrazione di strumenti finanziari e beni da un soggetto, il Fiduciante, ad una società, la Fiduciaria.

E' un contratto atipico e l'istituto di riferimento è quello del Mandato senza rappresentanza. Come il mandatario, la società fiduciaria opera in nome e per conto proprio, ma nell'esclusivo interesse del Fiduciante (mandante) in capo al quale permane la proprietà dei beni, trasferendosi in capo alla società fiduciaria la sola legittimazione acquisendone così la sola disponibilità.



All'atto del sottoscrizione del mandato fiduciario, il fiduciante dovrà dichiarare di non essere un soggetto fallito; che i beni da amministrare sono di sua esclusiva proprietà; pagare il compenso alla società fiduciaria; anticipare una provvista fondi. I beni oggetto del mandato fiduciario possono essere: disponibilità liquide, certificati di deposito, titoli si stato, quote di fondo comuni di investimento, contratti di gestione patrimoniale, polizze assicurative, azioni ed obbligazioni, opere d'arte; NO IMMOBILI! Non sono presenti limiti dimensionali, né minimi né massimi, ai beni che possono essere intestati alla Società Fiduciaria.

Con il Decreto Legislativo n. 141/2010 è stato modificato l'art. 199 del Testo Unico della Finanza, infatti, le società fiduciarie hanno ottenuto l'iscrizione all'Albo ex art. 106 TUB come intermediari finanziari di "primo livello" ai fini dell'applicazione della normativa antiriciclaggio alle quali si applica l'Obbligo semplificato di adeguata verifica della clientela.
Per maggiori informazioni
Avv. Giuseppe Prascina
Studio professionale: Corso V. Emanuele n. 105 – Barletta
Tel/fax 0883.527748 – Cellulare: 338.4728360
Mail: avv.prascinagiuseppe@gmail.com
PEC: avv.prascinagiuseppe@pec.ordineavvocatitrani.it
  • Economia
Altri contenuti a tema
Social trading: eToro si conferma broker di riferimento a livello mondiale Social trading: eToro si conferma broker di riferimento a livello mondiale Approfondimento sul tema
1 Due edifici storici di Barletta disponibili in concessione, potrebbero diventare strutture ricettive Due edifici storici di Barletta disponibili in concessione, potrebbero diventare strutture ricettive Si tratta dell'ex Convento di Santa Lucia e dell'ex anagrafe in via Cialdini
Mercato azionario: effetto Metaverso, occhi puntati sui titoli della virtual reality Mercato azionario: effetto Metaverso, occhi puntati sui titoli della virtual reality Le conseguenze economiche delle nuove tecnologie
Borsa e investimenti: attenzione a cambio euro-dollaro, petrolio e inflazione Borsa e investimenti: attenzione a cambio euro-dollaro, petrolio e inflazione Un approfondimento sul tema
Borsa e investimenti: quali opportunità oggi per i principianti? Borsa e investimenti: quali opportunità oggi per i principianti? Un approfondimento sul tema
"Le misure di rilancio dell'economia", al via due webinar sul superbonus "Le misure di rilancio dell'economia", al via due webinar sul superbonus Il primo appuntamento è in programma per oggi pomeriggio
Bitcoin: quali previsioni per la criptovaluta? Bitcoin: quali previsioni per la criptovaluta? L'analisi degli esperti di Tradingonline.io
Contratto Istituzionale di Sviluppo BAT: chiesto incontro al Ministro per il Sud Contratto Istituzionale di Sviluppo BAT: chiesto incontro al Ministro per il Sud «Pensiamo che la Bat possa dare un contributo per l’attuazione dell’ormai famoso Piano Nazionale di Ripresa e Resilenza»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.