Zona industriale
Zona industriale
La città

Zona industriale di Barletta, Assinpro chiede di convertirla in zona commerciale

La proposta è stata protocollata al Commissario straordinario

L'Assinpro chiede al Commissario Straordinario della Città di Barletta, Dott. Francesco Alecci, la possibilità di convertire la zona industriale di via Trani in zona commerciale. Nei giorni scorsi l'Associazione Industriali e Imprenditori della Sesta Provincia Pugliese ha protocollato l'istanza al Comune di Barletta. «Si tratterebbe di un risultato storico - spiega Ruggiero Cristallo, presidente Assinpro - Un provvedimento che non è mai passato dalle parole ai fatti».

«Le zone industriali della città di Barletta scontano da sempre l'assenza di una progettazione armonica e sistemica. A ciò si aggiunga che Barletta, contrariamente ad ogni altra città pugliese, pur avendo un documento strategico del commercio non ha ben pensato di creare una zona commerciale. Tuttavia, nelle more, è possibile utilizzare gli strumenti che abbiamo a nostra disposizione. La conversione dell'area industriale non può più essere procrastinata.

È pertanto legittimo - prosegue Cristallo - affermare che il nostro PRG nelle stesse definizioni include l'area commerciale e direzionale fra le attività produttive in zona D. È evidente, inoltre, che il solo limite oggettivo oggi previsto per la conversione della zona industriale sia il mancato adeguamento del piano regolatore all'art 8 bis della Legge Regionale 33/2007 e precisamente del comma 2 dell'articolo 8 bis. Altri Comuni si sono già adeguati come certificato da una delibera del Consiglio Comunale di Bari, approvata nel 2015, con oggetto i "mutamenti di destinazione d'uso".

Per i suddetti motivi e considerata la recente delibera sugli usi temporanei delle aree dismesse, invitiamo il Commissario Straordinario, a voler valutare l'opportunità di deliberare la possibilità di recepire il dettato normativo degli enti sovraordinati (Regione e Stato) al fine di consentire il mutamento della destinazione d'uso permanente delle ex aree dismesse della nostra zona industriale lungo tutta la direttrice di via Trani, nonché lungo la direttrice di via Foggia».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Città di Barletta
Altri contenuti a tema
Cosa successe a Barletta il 14 marzo 1956, l'anno della neve Cosa successe a Barletta il 14 marzo 1956, l'anno della neve La ricostruzione storica di Michele Grimaldi, direttore dell'Archivio di Stato
8 Cantiere Lidl, l'impegno del commissario prefettizio di Barletta per rimuovere le macerie Cantiere Lidl, l'impegno del commissario prefettizio di Barletta per rimuovere le macerie Ieri l'incontro con il comitato Salviamo il castello e con l'associazione Italia Nostra
Barletta fuori dai finanziamenti del Pnrr, ma c'è l'ipotesi di scorrimenti in graduatoria Barletta fuori dai finanziamenti del Pnrr, ma c'è l'ipotesi di scorrimenti in graduatoria La città potrà ottenere i 43 milioni di euro che attendeva con scorrimento o con un rifinanziamento del bando PinQua
Medaglia d'oro della città di Barletta per il professor Mastropasqua, luminare di oculistica Medaglia d'oro della città di Barletta per il professor Mastropasqua, luminare di oculistica Oggi la consegna nella sede della Prefettura della Bat
1 Barletta torna su Rai 1, oggi appuntamento con il programma "Linea Verde Estate" Barletta torna su Rai 1, oggi appuntamento con il programma "Linea Verde Estate" La nota di Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia e Archeoclub
Barletta, città marinara: tra riconoscimenti istituzionali e assedio al territorio Barletta, città marinara: tra riconoscimenti istituzionali e assedio al territorio Il contributo di Nicola Palmitessa, presidente del centro studi "La cittadella innova"
Le bellezze di Barletta in tv domenica su Rete 4 e La7 Le bellezze di Barletta in tv domenica su Rete 4 e La7 Doppio appuntamento televisivo per la città della Disfida
4 Supermercato vicino al castello di Barletta, l'opposizione: «Corto circuito tra edilizia e cultura» Supermercato vicino al castello di Barletta, l'opposizione: «Corto circuito tra edilizia e cultura» La nota dei gruppi consiliari di opposizione di Barletta
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.