Deiezioni canine
Deiezioni canine
La città

Vigilanza sui cani di Barletta, ecco le norme da rispettare

Al Nucleo Guardia Ambientale affidato il ruolo di controllo: sanzioni per chi non le rispetta

«Educare il proprio cane è fondamentale per evitare situazioni di pericolo, ma è soprattutto importante per il suo benessere». È stata firmata la scorsa settimana la Convenzione per la vigilanza zoofila-ambientale-ecologica, che il Comune di Barletta ha inteso affidare per un anno al Nucleo Guardia Ambientale, che si è dunque aggiudicato il Bando emanato dal Comune per l'attività suddetta.

«A tal proposito - scrive il primo dirigente Savino Casardi - per quanto riguarda gli animali d'affezione, si vuole comunicare che la norma in ottemperanza dell'Ordinanza Comunale n. 58835 del 09.08.2018 prescrive ai proprietari di animali d'affezione (popolazione canina) per una ineccepibile condotta del medesimo, di essere in possesso di:
  • bottiglietta d'acqua (acqua da riversare immediatamente sulle deiezioni liquide dei propri animali per alleviare gli effetti delle stesse)
  • paletta con bustaper la raccolta delle deiezioni (così da evitare che le mani possano entrare in contatto con le deiezioni solide)
  • guinzagliofisso non più lungo di mt. 1,50 - allungabile va bloccato alla medesima misura(in un'area dedicata ai cani si può togliere il guinzaglio)
  • museruola (non deve essere sempre indossata dal cane, ma il proprietario deve portarla sempre con sé - rigida o morbida - per potergliela mettere in caso di rischio per l'incolumità di persone o di altri animali oppure su richiesta delle Autorità competenti)
  • microchip obbligatorio come per legge.
E' fatto divieto affidare i cani a persone che per età o condizione fisiche non siano in gradi e quindi risultino incapaci nel garantire l'idonea custodia degli animali stessi.
Il proprietario e/o il detentore a qualsiasi titolo è sempre responsabile di ogni azione del cane. I proprietari devono evitare che i cani vaghino liberi senza controllo.

Si comunica alla cittadinanza l'esatta condotta dei cani affinché i proprietari non subiscano sanzioni di cui all'Ordinanza Comunale su citata. Per eventuali segnalazioni al Nucleo, al fine di poter valutare l'illecito, dalle foto e dai video che ci invierete al seguente indirizzo di posta elettronicasegreteria.ngaitalia@gmail.com si dovrà evincere inequivocabilmente la condotta illegittima ed i volti dei proprietari, nonché tutta la documentazione utile all'identificazione del trasgressore».


  • Salvaguardia ambientale
  • Animali domestici
Altri contenuti a tema
4 Nessuna tregua sulle deiezioni canine, a Barletta multe da 50 a 500 euro Nessuna tregua sulle deiezioni canine, a Barletta multe da 50 a 500 euro Firmata questa mattina la convenzione con le Guardie ambientali
"Youth empowerment 4 environment", presente la senatrice Assuntela Messina "Youth empowerment 4 environment", presente la senatrice Assuntela Messina Progetto per i giovani studenti italiani a favore dell'ambiente
Festa dell’Albero 2018, l'ARIF dona cento alberelli per Barletta Festa dell’Albero 2018, l'ARIF dona cento alberelli per Barletta Per l'occasione mercoledì saranno aperti i giardini della scuola Musti
1 Il futuro di Barletta passa dal mare Il futuro di Barletta passa dal mare "Caro sindaco ti scrivo": una lettera di Nicola Palmitessa del centro studi "La Cittadella Innova"
“L’ambiente chiama, Barletta risponde”, incontro al liceo Cafiero “L’ambiente chiama, Barletta risponde”, incontro al liceo Cafiero Convegno organizzato in occasione della Settimana del Pianeta Terra
Cane maltrattato, denunciata una cittadina rumena a Barletta Cane maltrattato, denunciata una cittadina rumena a Barletta Nel corso della settimana la Polizia Locale ha effettuato anche due sequestri di pesce posto in vendita abusivamente
Tartaruga marina senza vita sulla costa tra Barletta e Trani Tartaruga marina senza vita sulla costa tra Barletta e Trani L'ecologista Montepulciano: «La zona umida di Boccadoro andrebbe protetta»
4 Disastro ambientale, assolti otto imputati nel caso Buzzi Unicem di Barletta Disastro ambientale, assolti otto imputati nel caso Buzzi Unicem di Barletta Gli altri nove imputati attendono la sentenza del prossimo 8 ottobre
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.