Vaccini
Vaccini
Servizi sociali

Vaccinazioni non in regola per alcuni minori, si chiede l'intervento della Procura

"Cittadini consapevoli Bat": «Abusi di potere amministrativo sui bambini»

Pubblichiamo il comunicato stampa diffuso da "Cittadini consapevoli Bat": «Il d.l. 73/2017 convertito con modificazioni in L. 119/2017, per ciò che riguarda gli adempimenti vaccinali necessari per l'accesso ai servizi educativi per l'infanzia, all'art. 3 comma 1 prevede che i genitori dei bambini non ancora in regola con le vaccinazioni che hanno presentato formale richiesta di vaccinazione all'asl entro l'11 settembre 2017 dovranno eseguire le vaccinazioni entro la fine dell'anno scolastico. Per i bambini in tale situazione, la legge non prevede per l'anno scolastico 2017/2018 nessuna esclusione dal nido e materne.

Purtroppo dopo l'approvazione della legge n. 119/2017 sono state emanate tante circolari che hanno complicato l'interpretazione della legge stessa tanto che in quasi tutte le regioni d'Italia, le scuole stanno per procedere all'esclusione dei bambini dopo il 10 marzo non ancora in regola con gli adempimenti vaccinali. L'emanazione di tali circolari sta causando disagi a molte famiglie di minori (0-6 anni) in regola con la L. 119/2017 consistenti in minacce di espulsioni, il diniego di accesso alle strutture scolastiche, discriminazione, violazione alla privacy, abusi di potere da parte dei dirigenti scolastici e delle strutture sanitarie.

Il Decreto Legge 16 ottobre 2017 n.148 recante "Disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili, modifica alla disciplina dell'estinzione del reato per condotte riparatorie", applica anche all'anno scolastico vigente le disposizioni dell'art. 3-bis, commi da 1 a 4, del Decreto Legge 7 giugno 2017 n°73 convertito con modificazioni dalla Legge 31 luglio 2017 n. 119, mentre esclude il comma 5, che prevede la decadenza dell'iscrizione. Si chiarisce che le circolari amministrative non sono vincolanti per i soggetti estranei all'amministrazione, mentre sono vincolanti per gli organi amministrativi solo se legittime.

Visti i dati soddisfacenti relativi alle coperture vaccinali al 31.12.2017, che sono migliorati rispetto al precedente anno scolastico e considerato che la frequentazione da ormai circa 6 mesi dei minori di 6 anni nelle rispettive classi delle scuole dell'infanzia, del conseguente breve periodo che intercorrerà tra il 10 marzo e la fine dell'anno scolastico e del fatto che l'esclusione improvvisa probabilmente sarebbe traumatica, si invitano i responsabili delle scuole dell'infanzia e dei servizi educativi dell'infanzia a non interrompere la frequenza, negli ultimi mesi del corrente anno scolastico, per i minori non vaccinati.

I genitori hanno già interpellato la Procura della Repubblica di Trani e quella del Tribunale per i minorenni nel caso in cui i dirigenti scolastici procedano alle esclusioni dei bambini dopo il 10 marzo. Altresì, chiediamo al Sindaco, quale Autorità Sanitaria Locale ai sensi dell'art. 32 della legge n. 833/1978 e dell'art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998, di intervenire e convocare immediatamente un tavolo di concertazione con gli organi preposti al fine di evitare abusi e discriminazioni a danno di minori».
  • Vaccinazioni
  • Procura della Repubblica
Altri contenuti a tema
Covid, 4000 dosi di vaccino Moderna arrivano in Puglia Covid, 4000 dosi di vaccino Moderna arrivano in Puglia Consegna prevista tra il 27 e 28 gennaio
«Non ci sono casi di vaccinazioni anomale nella Asl BT» «Non ci sono casi di vaccinazioni anomale nella Asl BT» La replica del direttore Delle Donne: «Mero errore di classificazione»
Vaccini Covid-19, controlli anche a Barletta sulle liste per le dosi Vaccini Covid-19, controlli anche a Barletta sulle liste per le dosi Verifiche in tutta la Puglia da parte dei Carabinieri del Nas
Anche i farmacisti possono prenotarsi per il vaccino anti Covid Anche i farmacisti possono prenotarsi per il vaccino anti Covid In un primo momento esclusi generando polemiche, ora anche loro hanno accesso al form online
2 A Barletta e nella Bat mancano vaccini, Delvecchio scrive a Lopalco A Barletta e nella Bat mancano vaccini, Delvecchio scrive a Lopalco Intanto la Regione annuncia azioni per recuperare le dosi ordinate e non consegnate da un'azienda farmaceutica
Vaccino antinfluenzale, al via la distribuzione a medici e pediatri. Nella Bat 30 mila dosi Vaccino antinfluenzale, al via la distribuzione a medici e pediatri. Nella Bat 30 mila dosi Lopalco: «Nessun ritardo nell’avvio delle vaccinazioni. Fine ottobre è il momento giusto per l'avvio della campagna vaccinale»
1 Vaccino antinfluenzale, sono già pronte più di due milioni di dosi Vaccino antinfluenzale, sono già pronte più di due milioni di dosi Il vaccino non protegge dal Covid-19, però è utile per evitare che i sindromi influenzali possano essere scambiate per contagio da Coronavirus
2 Arresto Capristo, in manette anche tre imprenditori della provincia di Bari Arresto Capristo, in manette anche tre imprenditori della provincia di Bari L'accusa è di aver fatto pressioni su un magistrato
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.