Territorio

Una nuova casta? Stipendi più alti per i manager dell'Asl Bat

Fino a 15000 euro. Tutto previsto dalla legge omnibus. Una nuova caccia al tesoro?

Foggia inizia, segue l'Asl Bat sempre pronta a raccogliere questo genere di sfide e infine Bari per non essere l'ultima arrivata. Non è una caccia al tesoro, ma potrebbe diventarlo. Al posto del baule di Jean Lafitte e dei relativi e sonanti dobloni un bell'aumento del 25% che con la crisi in atto ci va come il proverbiale cacio sui maccheroni. Infine, dato che la pasta saporita piace un po' a tutti si attende l'arrivo degli altri concorrenti, ovvero le aziende sanitarie pugliesi che prontamente interverranno nella conquista.

Facciamo un po' di conti: I direttori generali andranno così a guadagnare 182mila euro lordi, pari a 15mila mensili per 12 mensilità; gli amministrativi e i sanitari 145mila pari a 12mila al mese sempre per 12 mensilità. In questa maniera l´esborso maggiore per le casse pubbliche sarà di 63mila euro all´anno all´incirca. L'hanno ovviamente deciso loro con una determina aziendale: una parola simpatica che sta per "Facciamo così". Altrettanto ovviamente non è un'atto contra legem bensì motivato da un comma dell'omnibus pubblicato il 2 marzo scorso in Gazzetta ufficiale che prevede appunto l´adeguamento possibile dei manager sanitari sulla base del nuovo contratto nazionale di lavoro.

In Puglia hanno pensato di farlo praticamente tutti i manager, il che rende massimo onore alla coesione di lor signori. I politici, abitualmente avvezzi al "colpo di mano" si sono risentiti (una sorta di lesa maestà da parte dei manager verso i loro maestri? Forse è meglio riderci su ndr) e stanno preparando battaglia. «Ci siamo limitati ad applicare la normativa -risponde il direttore generale della Asl Bat, Rocco Canosa- e faremo lo stesso se dovessero arrivare indicazioni diverse». Sulla stessa linea il direttore generale della Asl di Bari, Nico Pansini: «Abbiamo deciso di adeguarci lo stipendio a quanto prevede la legge -spiega- perché lo ritenevamo giusto. Non vorrei cadere nel qualunquismo, ma io fino a ieri guadagnavo meno rispetto al mio stipendio da primario del Policlinico. Mentre oggi, guidando l´azienda sanitaria più grande d´Italia, il mio stipendio è di duecento euro superiore». La vicenda sicuramente creerà nei prossimi giorni dibattiti politici.

Così come discussioni sta provocando la nuova modalità di scelta dei direttori generali introdotta dall´assessore alla Sanità, Tommaso Fiore. Oggi la Regione ha di fatto azzerato gli attuali vertici, in modo tale tra luglio e settembre di nominare i nuovi vertici che saranno scelti in maniera diversa: si è insediata una commissione di tre esperti che dovrà prima valutare i curriculum degli aspiranti manager, poi fare un colloquio orale e infine stilare una lista di papabili all´interno della quale la politica dovrà scegliere i nuovi manager. Non è affatto escluso, quindi, che alcuni tra gli attuali possano essere riconfermati.

«Quindici uomini, quindici uomini, sulla cassa del morto…..»
  • Asl
  • Crisi economica
  • Medici
  • Caste & co.
Altri contenuti a tema
2 Luigi Fruscio nuovo direttore amministrativo della Asl Bari Luigi Fruscio nuovo direttore amministrativo della Asl Bari Il manager barlettano è stato scelto dal dg Sanguedolce
Alessandro Delle Donne: «Lascio l'Asl Bt dopo un percorso di crescita verticale» Alessandro Delle Donne: «Lascio l'Asl Bt dopo un percorso di crescita verticale» Il messaggio in vista dell'incarico di Direttore Generale dell'Irccs Oncologico di Bari
3 Alessandro Delle Donne, il dg Asl Bt Commissario straordinario a Bari Alessandro Delle Donne, il dg Asl Bt Commissario straordinario a Bari Delle Donne era stato nominato Direttore Generale della Asl Bt dalla Giunta della Regione Puglia nel 2018
Maxi concorso infermieri, l'Asl Bari chiede di riattivare le procedure Maxi concorso infermieri, l'Asl Bari chiede di riattivare le procedure Le prove si terranno presumibilmente a febbraio: quasi 17mila candidati
«Noi lavoratori del comparto turistico siamo allo stremo» «Noi lavoratori del comparto turistico siamo allo stremo» La lettera aperta di un Maitre d'hotel di Barletta
Il dottor Delvecchio riconfermato presidente Omceo della provincia Barletta-Andria-Trani Il dottor Delvecchio riconfermato presidente Omceo della provincia Barletta-Andria-Trani «Sono già a lavoro con accresciuto impegno e spirito di servizio»
1 L'Ordine dei Medici incontra i candidati alla Regione: si comincia da Emiliano L'Ordine dei Medici incontra i candidati alla Regione: si comincia da Emiliano Parte dal tema della sanità la campagna elettorale per le elezioni regionali
Caracciolo: «Internalizzazioni ASL, approvate le nuove linee guida» Caracciolo: «Internalizzazioni ASL, approvate le nuove linee guida» Il consigliere regionale (PD): «Con le nuove linee guida assicureremo stabilità e sicurezza economica a centinaia di lavoratori»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.