Braille
Braille
Associazioni

Una cena al buio per annullare le differenze fra ciechi e normodotati

Obiettivo raggiunto in una manifestazione provocatoria e d'impatto. Tutti i partecipanti hanno compilato un questionario nel quale hanno raccontato i loro stati d'animo

Nell'ambito del bando di idee per la promozione del volontariato (promosso dal centro di servizio al volontariato San Nicola), l'associazione di volontari di famiglie pro ciechi di Bari, ha presentato un progetto denominato "Conoscersi a scuola per crescere e promuovere il volontariato". Il progetto ha previsto, tra le diverse manifestazioni, anche una cena al buio, organizzata in collaborazione con la sezione provinciale dell'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti che si è svolta il 27 maggio in un ristorante di Barletta.

L'appuntamento è stata una provocazione e allo stesso tempo una grande occasione di integrazione tra disabili e normodotati. Una cena al buio, già molto diffusa nel nord Italia e in Europa, per assottigliare sempre più le differenze, le distinzioni e i luoghi comuni che troppo spesso finiscono con l'essere un handicap sociale. Nella sala completamente oscurata del ristorante, i partecipanti, quasi tutti normodotati tra cui diverse autorità in rappresentanza delle istituzioni dei Comuni e della provincia BAT, sono stati serviti fin dall'accoglienza in sala da camerieri non vedenti. Un modo per capovolgere le parti. In questo modo tutti sono stati costretti a rinunciare alla vista e ad affidarsi agli altri sensi per far proprie quelle che sono le esigenze di quanti quotidianamente sono in una situazione di oscurità.

«La cena al buio - spiega il presidente provinciale, Francesco Giangualano - è senz'altro una quasi brutale immersione nel mondo dei non vedenti, ma si tratta di un mezzo oltremodo efficace per far percepire in modo reale la condizione di vita dei ciechi. Per questo possiamo affermare con piacere che questa manifestazione, la prima in assoluto svolta nella provincia Bat ha riscontrato un ottimo successo, vi hanno partecipato 90 persone che sono rimaste meravigliate e impressionate da tale iniziativa».

Al termine della cena tutti i partecipanti hanno compilato un questionario nel quale hanno raccontato i loro stati d'animo e le sensazioni provate nel corso della manifestazione. Vista la grande partecipazione e l'entusiasmo da noi accolto da tale iniziativa, la sezione rovinciale della Bat dell'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti si adopererà per svolgere manifestazioni analoghe al più presto.
  • Unione Italia Ciechi
Altri contenuti a tema
La storia di Giuseppe, risponde il dott. Giangualano dell'UICI di Barletta La storia di Giuseppe, risponde il dott. Giangualano dell'UICI di Barletta Il ragazzo ipovedente non ha il materiale scolastico necessario per far fronte alle sue esigenze
Concluso il 15° Concorso Internazionale di Musica "Euterpe" Concluso il 15° Concorso Internazionale di Musica "Euterpe" Il Concorso si propone di incentivare il confronto di giovani talenti
Coena Domini il giovedì santo con l'Univoc Coena Domini il giovedì santo con l'Univoc Giuseppe Ricatti: gioia per ques partecipazione
L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti protesta all'ombra della prefettura L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti protesta all'ombra della prefettura Richiedevano la cancellazione dell'art. 10 del Disegno di Legge A.C. 4566
Manifestazione di protesta in piazza prefettura Manifestazione di protesta in piazza prefettura Sit-in dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per rivendicare i propri diritti
Avvicinare la realtà dei non vedenti agli studenti di Barletta Avvicinare la realtà dei non vedenti agli studenti di Barletta Si è svolto un primo incontro all'istituto "Garrone"
Saggio-concerto presso la sala rossa del castello Saggio-concerto presso la sala rossa del castello Una lodevole e riuscita iniziativa dell’Uni.Vo.C.
Un ‘libro parlato’ per essere cittadini del mondo Un ‘libro parlato’ per essere cittadini del mondo Nella biblioteca “S.Loffredo” è stata istituita una biblioteca per i non vedenti
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.